Strama: "E' stata la nostra miglior partita come qualità di gioco. Contro la Juve..."

Strama: “E’ stata la nostra miglior partita come qualità di gioco. Contro la Juve…”


E’ un Andrea Stramaccioni visibilmente soddisfatto quello che si presenta ai microfoni di Sky al termine di Inter-Sampdoria, gara vinta dai nerazzurri con il punteggio di 3-2. I suoi ragazzi oggi sono riusciti a ribaltare lo svantaggio iniziale, firmato da Munari, grazie a un secondo tempo in cui si è visto, per lunghi tratti, un ottimo calcio: Il secondo tempo mi è piaciuto tantissimo, abbiamo costruito tanto.

Lucida è anche l’analisi di ciò che va migliorato: “Nel primo tempo abbiamo faticato un po’ di più ad avere linearità nel possesso palla, poi ho voluto giocare con Gargano davanti alla difesa e liberare Guarin e Cambiasso”. Strama evidenzia anche un altro aspetto rilevante della sua Inter, ossia la crescita costante della sua squadra: La qualità migliore è che stiamo crescendo e quella di oggi per me è stata la miglior prestazione come qualità di gioco.

Un breve excursus riguarda l’espulsione di Costa in seguito al fallo su Milito, con conseguente penalty a favore dei nerazzurri: Con le regole attuali è cartellino rosso. Poi si può parlare del regolamento, ma quello è un altro discorso”.

Nonostante qualcuno potesse pensare a un’Inter con la testa già al big match di sabato sera a Torino contro la Juventus, Stramaccioni elogia i suoi ragazzi in quanto, a suo dire, non si è visto un centimetro di rilassamento, non si è sottovalutata la partita.

L’utilizzo dal primo minuto di Guarin e Ranocchia, scelta che avrà fatto preoccupare gran parte dei tifosi interisti in quanto entrambi diffidati e a rischio squalifica, è stata giustificata come la necessità di dare un segnale forte alla squadra: Se avessi dato un segnale di rotazione, avrei dato un messaggio sbagliato alla mia squadra, poi ovviamente bisogna tener conto delle condizioni fisiche e delle varie situazioni; oggi, però, è andata in campo l’Inter migliore e il primo messaggio lo dà l’allenatore preparando la partita al massimo.

In merito a quelle che potranno essere le sue sensazioni e gli stati d’animo in vista della sfida dello Juventus Stadium, Stramaccioni ostenta calma e serenità: “Per mia fortuna sono un tipo relativamente freddo. La preparerò al massimo. Se giochi con la prima o con l’ultima in classifica, sei l’Inter e devi giocare al massimo per vincere. Visto che questo Juventus-Inter si preannuncia tanto interessante quanto “infuocato”, bisogna evitare di ricreare il clima del 2006; “Io però allenavo i giovanissimi della Roma”, conclude con una battuta Strama.

La speranza di tutto il popolo interista è che questo clima sereno, unito alle grandi qualità di allenatore che sta dimostrando, possano consentirgli di fare il grande colpo nella “tana” dei bianconeri.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy