Europa League: è l'ora del Re di Coppa

Europa League: è l’ora del Re di Coppa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel match di giovedì sera a San Siro contro il Partizan Belgrado valido per la 3^ giornata di Europa League, Andrea Stramaccioni è pronto a dare spazio ad alcuni giocatori che, fino ad ora, hanno avuto poche chance in campionato. Tutto questo, attuando un turn over ragionato, senza stravolgere la squadra e mantenendo quella fisionomia di gioco che sta contraddistinguendo l’Inter in questa prima parte di stagione.

Tra questi, ci sarà con tutta probabilità Marko Livaja, il re di coppa. L’attaccante croato, in campionato, ha trovato fin qui poco spazio, ma in Europa League è stato protagonista di buone prestazioni. Sia contro il Rubin Kazan che con il Neftçi, l’attaccante che galleggia tra prima squadra e Primavera ha ben impressionato mettendo a segno anche 2 gol nei 176 minuti totali giocati nella rassegna europea.

Contro il Partizan, in avanti Livaja dovrebbe giocare in coppia con Palacio supportati da Coutinho, risparmiato in campionato contro il Catania nel match disputatosi domenica pomeriggio che ha visto l’Inter vittoriosa 2-0 sugli etnei grazie alle reti di Cassano e del Trenza.

Il giovane attaccante croato finora, ha fatto anche meglio di quanto potesse aspettarsi Stramaccioni, che comunque sapeva di poter puntare su di lui tanto da lasciar partire un altro pezzo pregiato della Primavera come Samuele Longo. Marko spera di trovare contro i serbi il terzo gol consecutivo in Europa e di fornire una prestazione convincente, spingendo l’Inter a confermarlo a gennaio come vice-Milito visto anche l’importante apporto fornito da Palacio.

Questo, consentirebbe a Moratti di destinare tutte le risorse economiche su Paulinho, vero obiettivo per il mercato di riparazione nerazzurro.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy