Ecco i tre motivi che avrebbero spinto Prandelli a fare fuori Cassano

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo un Europeo vissuto da protagonista, nonostante il problema al cuore che sembrava dovesse metterlo fuori causa per la rassegna continentale, Antonio Cassano non è più rientrato tra i convocati di Cesare Prandelli per le gare della Nazionale.

Secondo il giornalista di Sky, Alessandro Alciato, le cause dell’esclusione di FantAntonio dal gruppo sarebbero legate non a scelte tecniche ma a problemi comportamentali riscontrati durante il ritiro in Polonia e Ucrania.

Tre le situazioni che avrebbero spinto il commissario tecnico azzurro a rinunciare al talento barese:

  1. Cassano avrebbe preteso un posto in prima fila sull’aereo (destinato solitamente al presidente federale Abete) per suo figlio Christopher.
  2. Nella cena ufficiale riservata alle famiglie, Antonio avrebbe chiesto di portare un amico e di fronte al rifiuto della Federazione avrebbe abbandonato il ritiro.
  3. Nel ritiro di Cracovia, Antonio avrebbe provato ad aggredire un giornalista italiano. Tentativo sventato grazie all’intervento dello stesso presidente federale Abete.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook