La Nigeria chiama Obi, l'Inter non ha più dubbi: a gennaio...

La Nigeria chiama Obi, l'Inter non ha più dubbi: a gennaio...

Il nuovo 3-5-2 rappresenta il modulo perfetto per esaltare le sue caratteristiche: velocità e dinamismo ne fanno la mezzala sinistra perfetta per lo scacchiere di Andrea Stramaccioni. Joel Obi è finalmente tornato e, dopo il lungo stop causato da un importante problema alla coscia sinistra, si appresta a recuperare il tempo perso fino ad ora.

Il centrocampista nigeriano, però, dopo aver ritrovato il campo con la maglia dell’Inter nella partita di Europa League contro il Neftçi (in cui è andato anche a segno), potrebbe essere costretto a lasciare nuovamente i suoi compagni dopo la sosta invernale.

La Nigeria, infatti, ha staccato il biglietto d'accesso alla prossima Coppa d’Africa grazie alla vittoria ottenuta sabato scorso contro la Liberia. Il giovane centrocampista di Lagos non è stato utilizzato dal ct delle Super Aquile ma, con ogni probabilità, rientrerà nei convocati che disputeranno la manifestazione continentale a inizio 2013.

Mister Stramaccioni, dunque, potrebbe perderlo per circa un mese, tra gennaio e febbraio, in un momento delicatissimo per capire le reali ambizioni di questa stagione. Il periodo in questione, però, dà all'Inter un'importante ancora di salvezza visto che il calciomercato riaprirà proprio con l’inizio dell’anno nuovo. La situazione di Obi, inoltre, andrebbe ad affiancarsi alle incertezze sui tempi di recupero di Dejan Stankovic, fermo da metà settembre per la ricaduta subita al tendine d’Achille precedentemente operato.

I dirigenti di corso Vittorio Emanuele, dunque, potrebbero essere costretti a tornare sul mercato alla ricerca di quel centrocampista così fortemente inseguito (e non ancora trovato) dopo l'addio di Thiago Motta. E chissà che la soluzione alle varie incognite del reparto e alla mancanza di un giocatore di qualità capace di agire da playmaker non sia proprio quel Paulinho corteggiato a lungo in estate...

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram