Ricky Alvarez sente profumo di derby

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’insidiosa trasferta sul campo del Neftçi in Azerbaijan, potrà già regalare importanti indicazioni su quali siano le idee di Stramaccioni per affrontare il Milan nel derby di domenica sera. Alcuni pezzi da novanta come Samuel, Zanetti, Milito e Cassano sono rimasti a Milano, così come Sneijder, il cui forfait sembra ormai scontato.

Con l’impiego sicuro di Coutinho a Baku alle spalle di Livaja, contro i rossoneri si potrebbe prospettare una maglia da titolare per Ricky Alvarez. Il trequartista argentino, come spiegato qualche giorno fa da SpazioInter, nel 3-5-2 di Stramaccioni potrebbe giocare in diversi ruoli, anche da mezzala destra o sinistra di centrocampo.

L’infortunio di Sneijder, non fa altro che spalancare le porte all’ex Velez, che non è partito per la fastidiosa e stancante trasferta di Baku perché non inserito in lista Uefa al pari di Chivu. Fino a questo momento, Ricky è sceso in campo solo tre volte e sempre a partita in corso.

Nel tanto atteso scontro ai piedi della Madonnina però, potrebbe davvero strappare una maglia da titolare come successo in entrambi i derby della scorsa stagione. Infatti, sia in quello di andata vinto 1-0 che in quello spettacolare del ritorno vinto 4-2, Alvarez è sceso in campo dall’inizio. Ranieri lo impiegò come esterno sinistro di un centrocampo a quattro, mentre Stramaccioni lo piazzò alle spalle di Milito insieme a Sneijder.

Domenica sera, con tutta probabilità si andrà avanti con il 3-5-2. Ricky dovrebbe ricoprire il ruolo occupato da Coutinho contro la Fiorentina alle spalle di Cassano e Milito, oppure arretrare di qualche metro per dare maggior equilibrio alla squadra.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook