Inter-Fiorentina 2-1, le pagelle

Inter-Fiorentina foto squadra
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Handanovic 6.5 – Incolpevole sul gol, sicuro nelle uscite; gran parata su Ljajic.

Ranocchia 7 – Jovetic lo salta solo in un’occasione. Concentrato e lucido in impostazione; da lui parte l’azione del 2-0.

Samuel 6 – Solido ma eccessivamente falloso. Rischia più volte il secondo giallo.

Juan Jesus 7 – Altra prova convincente. La difesa a 3 esalta le sue caratteristiche tecniche e soprattutto fisiche.

Zanetti 6 – Eccellente in fase difensiva senza disdegnare le sue proverbiali sortite. Si procura il rigore che spiana la strada all’Inter.

Gargano 6.5 – Svolge il compitino senza mai strafare e recuperando diversi palloni. Positivo.

Cambiasso 6 – Buon primo tempo, impreziosito dallo splendido velo che mette in porta Cassano. Cala vistosamente nella ripresa quando viene saltato ripetutamente dal neoentrato Mati Fernandez. Difficile, però, chiedergli di più visto l’affaticamento rimediato a Verona (Mudingayi s.v. – Pochi minuti di pura sostanza)

Nagatomo 6.5 – Grande vivacità e qualità sulla fascia sinistra; ottima intesa con Cassano. Vince il duello con Cuadrado.

Coutinho 6.5 – La sua posizione e il suo brio mettono più volte in difficoltà la retroguardia viola nel primo tempo. Deve migliorare però dal punto di vista della continuità. (Alvarez 6 – Si cala subito nella battaglia recuperando qualche pallone e regalando un assist d’oro a Milito).

Milito 6.5 – Un gol, una traversa a seguito di un numero “tripletiano” e tre gol divorati. Il Principe c’è, ma deve aggiustare la mira… in vista del derby. (Guarin s.v. – Strama lo butta nella mischia solo nel finale. Decisione inevitabile visto lo scarso momento di forma).

Cassano 7.5 – Quarto gol in campionato e un considerevole numero di palloni giocati con classe e intelligenza. Si sta rivelando il valore aggiunto di questa Inter.

Stramaccioni 7 – Dopo la brutta prova di Verona indovina modulo e uomini. Il trequartista alle spalle di due punte ha messo in difficoltà la Fiorentina. Gargano e Coutinho hanno garantito filtro e rapidità nelle ripartenze. Buoni segnali a una settimana dal derby.