Coutinho fa lo Sneijder in attesa del vero Wes

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Inter, che in questo strano inizio di stagione si trovava paradossalmente a dover “espugnare” anche le mura amiche, riesce nell’impresa contro una Fiorentina che, fino a ieri, era una delle squadre più in salute di tutta la Serie A. La notizia positiva è che ci riesce mostrando finalmente un gioco, lasciando poche porte aperte all’avversario e soprattutto creando innumerevoli occasioni che solo un po’ di imprecisione e qualche salvataggio di Viviano hanno impedito di trasformare in gol. I nerazzurri, scesi in campo con un 3-5-2 più offensivo, con un trequartista e due punte, hanno fatto intravedere quella fluidità di manovra che tanto era mancata finora.

Curiosamente, l’Inter ha giocato la sua migliore partita stagionale senza il suo uomo di maggiore classe: Wesley Sneijder. Fuori per infortunio, l’olandese ha lasciato posto al giovane Coutinho che ha dimostrato ancora una volta quelle doti che avevano convinto i dirigenti interisti a portato a Milano qualche anno fa. Certo è che i due giocatori hanno caratteristiche diverse, con Wes che talvolta sembra giocare per se stesso più che per il gruppo e spesso pretende di risolvere le partite da solo. Cou, schierato da trequartista (il suo ruolo naturale, ndr), è riuscito a fare quello che l’olandese aveva fatto solo a tratti in questa stagione: velocizzare la manovra, scarificarsi in copertura e, soprattutto, mettersi a disposizione della squadra.

Della presenza in campo del brasiliano ha beneficiato anche uno straordinario Antonio Cassano, che ha sfruttato alla perfezione gli inserimenti e il movimento del numero 7 nerazzurro. Ovviamente c’è da aspettarsi che i detrattori trasformino la questione Sneijder in un problema, come sta accadendo più o meno dalla stagione post-triplete. La verità è che Wesley continua ad essere il giocatore di maggior talento a disposizione di Stramaccioni, l’arma in più. Da lui ci si aspetta un atteggiamento diverso, da leader in grado di prendere la squadra per mano nei momenti difficili e trascinarla alla vittoria. Che Wes possa farlo è fuor di dubbio: non resta che dimostrarlo sul campo.

Gaetano Mango

(Twitter: @nimango)

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook