Chievo-Inter 0-2, le pagelle

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Handanovic 7 – Impegnato più volte si fa trovare sempre pronto. Parata spettacolare sulla punizione di Rigoni.

Ranocchia 6.5 – Dopo un primo tempo in sofferenza si riprende alla grande nei secondi 45 minuti, nonostante il ruolo di terzo a destro non lo valorizzi al 100%.

Samuel 5 – Soffre la vivacità di Di Michele e Pellissier. In difficoltà.

Juan Jesus 6 – Bene sull’uomo, da rivedere nel posizionamento. Ma ha l’alibi del nuovo modulo.

Nagatomo 5.5 – L’assist deviato sul gol di Pereira e poco altro. Gioca troppo avanzato e non è particolarmente coinvolto. (Gargano 6 – Tanta corsa e l’assist a Cassano che porta al 2-0.)

Zanetti 6.5 – Le sue accelerazioni vivacizzano la scialba serata del “Bentegodi”. Gioca da mezzala destra ma si fa sentire anche in copertura con un paio di diagonali che teoricamente spetterebbero al giapponese tascabile.

Cambiasso 5 – In modalità “Vigile”. Si sbraccia, parla tanto, corre poco. Inconsistente. (Mudingayi s.v. – Poco più di dieci minuti per riprendere confidenza con il terreno di gioco e per fare il suo esordio in campionato).

Guarin 5.5 – Perde troppi palloni ed è spesso precipitoso. Un giocatore con la sua tecnica in un centrocampo scevro di palleggiatori deve garantire più qualità.

Alvaro Pereira 6 – Gioca un po’ dove gli pare. La sua anarchia però è premiata in occasione del gol. Ancora lontano dalla miglior condizione.

Sneijder s.v. – Venti minuti isterici prima dell’infortunio. (Cassano 6.5 – Più utile rispetto al trequartista olandese, ha il grande merito di chiudere una partita che poteva riservare qualche brutta sorpresa nel finale).

Milito 5 – Il centrocampo accompagna poco e male. Isolato e poco ispirato.

Stramaccioni 6 – Di stima. Questa volta tutto è girato per il verso giusto: imprecisione e sfortuna degli avversari e un grande Handanovic hanno evitato un’altra serata amara. La difesa a 3 non si improvvisa in due giorni, come testimonia la pochezza della proposta offensiva e la relativa solidità difensiva. C’è tantissimo da lavorare e questi tre punti possono far bene al morale.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook