Strama si affida a Sneijder per sfatare il tabù San Siro

Tra qualche ora l’Inter scenderà in campo a San Siro contro il Siena per cercare di spezzare l’incantesimo stagionale del “Meazza”, che finora ha visto le milanesi rimediare la miseria di quattro sconfitte e tre pareggi nei sette incontri ufficiali disputati tra le mura amiche.

Per sfatare questo tabù, Stramaccioni si affida al ritorno dal primo minuto di Wesley Sneijder, tenuto a riposo giovedì contro il Rubin Kazan. L’olandese dovrà illuminare con il suo genio la manovra nerazzurra, cercando di dare quell’imprevedibilità necessaria per riuscire a scardinare la retroguardia senese. Davanti a lui ci saranno con ogni probabilità Diego Milito e Antonio Cassano, con Coutinho, Livaja ed Alvarez pronti a subentrare dalla panchina.

A centrocampo la certezza è Fredy Guarin. Al suo fianco dovrebbero esserci Cambiasso e Gargano, con Pereira che potrebbe scalare sulla linea dei difensori: l’uruguaino andrebbe a occupare il ruolo di terzino sinistro qualora Nagatomo dovesse essere dirottato sulla destra per far rifiatare capitan Zanetti, sempre presente in questo inizio di stagione.

LEGGI ANCHE:  Nuovo sponsor di maglia per l'Inter: i dettagli

Per quanto riguarda il reparto arretrato, Stramaccioni ha ammesso che, con il rientro di Cristian Chivu, ci sarà la possibilità di vedere i nerazzurri schierati con la difesa a tre. Ipotesi da non scartare già per il match odierno, anche se contro i bianconeri il tecnico romano dovrebbe confermare la linea a quattro con Ranocchia e Juan Jesus (favorito su Silvestre e Chivu) coppia centrale.

 

 

 

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI