Siena: Cosmi punta sulla coppia Calaiò-Rosina per inseguire una miracolosa salvezza

Siena: Cosmi punta sulla coppia Calaiò-Rosina per inseguire una miracolosa salvezza


Domenica pomeriggio, alle ore 15, l’Inter affronterà a San Siro il Siena, una delle candidate principali alla retrocessione in Serie B, visti anche i sei punti di penalizzazione successivi al processo estivo sul calcioscommesse.

Dopo un calciomercato positivo dal punto di vista economico (il saldo tra acquisti e cessioni è positivo per otto milioni grazie alle operazioni in uscita di Destro, Brienza, Gazzi e Rossettini, ndr) i bianconeri, allenati da Serse Cosmi, hanno iniziato il campionato con due punti nelle prime tre partite, frutto dei pareggi casalinghi con Torino (0-0) e Udinese (2-2) e della sconfitta a Genova contro la Sampdoria (2-1).

Durante la preparazione estiva Cosmi ha deciso di cambiare modulo rispetto alla scorsa annata varando il 3-5-2. Tra i pali il titolare è Pegolo, che già aveva conquistato il posto nella seconda metà dello scorso campionato a suon di ottime prestazioni, mentre la difesa è formata da Neto (ventiquattrenne portoghese acquistato dal Nacional per quasi due milioni di euro, ndr), Paci (arrivato per cinquecentomila euro dal Novara) e Felipe, in prestito dalla Fiorentina.

A centrocampo D’Agostino, capitan Vergassola e Mannini con l’ex parmense Valiani, l’uruguaiano Rodriguez e Valerio Verre (gioiellino, classe ’94, in comproprietà tra Genoa e Roma dopo l’affare Destro) pronti a subentrare. A sinistra il titolare è Del Grosso mentre a destra a giocarsi il posto sono Angelo e Sestu.

In attacco è approdato in Toscana, di ritorno dallo Zenit, Alessandro Rosina, partner d’attacco ideale del confermatissimo Calaiò. Ze Eduardo, Paolucci, Larrondo e Bogdani completano il reparto offensivo della società di Mezzaroma.

Un incontro che sulla carta non si presenta proibitivo per i ragazzi di Stramaccioni che hanno la ghiotta chance di sfatare il tabù San Siro, che in sette incontri in questa stagione non ha visto vincere nè i nerazzurri nè i cugini del Milan.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy