Dalla Spagna un retroscena clamoroso: CR7 corteggiato in estate dal City con un'offerta da 200 mln

Dalla Spagna un retroscena clamoroso: CR7 corteggiato in estate dal City con un’offerta da 200 mln


Una clamorosa operazione di mercato mandata in fumo: è quella da 200 milioni di euro che il Manchester City avrebbe imbastito questa estate per arrivare a Cristiano Ronaldo. Ma il Real Madrid, come rivela l’edizione online di ‘As’, ha sbattuto la porta in faccia allo sceicco Mansour. Il patron del City, inoltre, avrebbe garantito all’attaccante portoghese uno stipendio da 20 milioni a stagione, rendendolo il giocatore più pagato al mondo.

L’offerta monstre, stando ancora al quotidiano spagnolo, sarebbe stata inoltrata a Florentino Perez attraverso la figura di Jorge Mendes, il potentissimo agente di CR7. Il Real, però, forte della clausola di rescissione di 1 miliardo di euro, ha respinto le avances inglesi.

Mansour, però, non si sarebbe rassegnato e, visti i recenti ‘mal di pancia‘ del fuoriclasse portoghese, potrebbe tornare all’assalto durante la sessione invernale del mercato. Magari contando sulla volontà del giocatore, ultimamente poco felice a causa di uno stipendio che non accenna alcun ritocco verso l’alto (Ronaldo percepisce dalle Merengues circa 10 milioni di euro, ndr).

I dirigenti delle due società si incontreranno a Madrid in occasione della prima gara del girone di Champions, il 18 settembre prossimo. Sarà l’occasione buona per parlarsi e conoscersi meglio. O magari per gettare le basi di una trattativa che – gioco forza – il City dovrà concludere prima della stagione 2014-15, quando entrerà in vigore il temuto fair play finanziario. E certe cifre non saranno più sostenibili…

 

Fonte: SportMediaset.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy