Wes e Strama, questione di feeling

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ce lo aveva anticipato lo stesso Stramaccioni riportando le parole di Antonio Cassano sotto il tunnel del “Meazza” prima del derby del 6 maggio; la convocazione per il trofeo Tim di fine luglio (nonostante Wesley fosse appena rientrato dalle ferie, ndr) e gli abbracci di Udine prima e Spalato poi sono la conferma: il feeling tra l’allenatore romano e Sneijder è in costante crescita.

Il vero acquisto dell’estate nerazzurra, in un mercato che finora ha regalato poche emozioni, potrebbe essere proprio il trequartista olandese. Non quello abulico delle ultime due stagioni e di Euro 2012 ma il fenomeno che, con le sue magie, ha portato l’Inter sul tetto d’Italia e d’Europa.

Sicuramente i continui infortuni hanno condizionato in negativo il suo post-triplete ma si sa che spesso la condizione fisica è strettamente legata a quella psicologica. Con Stramaccioni Sneijder si sente di nuovo importante, ha riacquistato il ruolo di leader della squadra e le prime apparizioni hanno anche mostrato una condizione più che soddisfacente considerando che non siamo neanche a metà agosto.

In una Serie A che ha perso molti campioni, Wes si sente una pedina importante e lo stesso Stramaccioni è convinto che il “cecchino di Utrecht”, se stimolato nel modo giusto, possa ancora fare la differenza. E questa è la speranza dei tifosi nerazzurri che dopo gli ultimi due scudetti vinti dalle rivali storiche, Milan e Juventus, non aspettano altro che tornare sul tetto d’Italia.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook