Strama: "Non vogliamo perdere neanche le amichevoli. Contro l'Hajduk ci faremo trovare pronti"

Strama: “Non vogliamo perdere neanche le amichevoli. Contro l’Hajduk ci faremo trovare pronti”


Al termine del match tra Celtic e Inter, ultimo test utile in vista dell’esordio ufficiale in Europa League (giovedì 2 agosto a Spalato contro l’Hajduk), Andrea Stramaccioni ha analizzato la situazione generale della squadra.

Ecco le parole rilasciate dal tecnico nerazzurro ai microfoni di Inter Channel:

Con questa gara avete alzato l’asticella delle difficoltà. Come valuti la prestazione dei ragazzi?

“Il Celtic si è dimostrato un avversario in grado di metterci in difficoltà. Soprattutto nel primo tempo ci ha costretto a difendere e può essere un fattore utile, prima di una partita vera, essere impegnati in fase di non possesso. E’ stato un buon test contro una squadra che, nelle gambe, aveva qualcosa in più di noi”.

Se nel primo tempo sono arrivate indicazioni positive dalla fase difensiva, nella ripresa ci si è concentrati di più sull’attacco?

“Nei primi 45 minuti non siamo riusciti a essere pericolosi. Nel secondo tempo loro sono calati e noi abbiamo fatto le cose migliori. E’ stato importante pareggiare, anche se si trattava di un’amichevole. Lo chiedevo io dalla panchina e lo volevano i ragazzi in campo. Sono segnali positivi. Giocare il 2 agosto non è facile per una squadra come l’Inter, ma psicologicamente stiamo bene. Abbiamo lavorato non solo sulle gambe ma anche sulla testa”.

Oggi passi avanti per Sneijder che, dopo i 45 minuti di Como, è rimasto in campo per più di un’ora…

“E’ importante mettere benzina nelle gambe. Quella del 2 agosto non potrà essere la migliore Inter ma dovrà essere comunque un’Inter pronta e io sono sicuro che ci faremo trovare pronti”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy