Cou sceglie il 7, Pazzini escluso dal progetto

Cou sceglie il 7, Pazzini escluso dal progetto


Il trofeo Tim ha lasciato una sensazione positiva nell’ambiente interista. Giocatori come Coutinho ed Handanovic sembrano già pronti per i preliminari di Europa League, come lo stesso Milito che è apparso, insieme a Palacio, in ottima forma. Ha fatto certamente discutere la maglietta con il numero 7 indossata da Coutinho, maglietta che appartiene a Giampaolo Pazzini.

L’attaccante di Pescia è sempre più ai margini del progetto nerazzurro e lo stesso tecnico Stramaccioni sembra intenzionato a privarsi del Pazzo che non vede più come vice-Milito. Al giocatore certamente non mancano offerte, sia in Italia che all’estero anche se la sua intenzione è continuare la carriera nella penisola nostrana.

Nei giorni scorsi si era parlato anche dell’interessamento del Milan, alle prese con il dogma per sostituire Ibra, ma questa soluzione sembra poco percorribile dato che i rossoneri hanno virato su Dzeko e Damiao. Per Pazzini restano vive le speranze che lo potrebbero portare ad approdare alla Juventus, seguendo il suo ex compagno Lucio, ma sono percorribili anche le strade che portano a Genova sponda blucerchiata, anche se l’arrivo di Maxi Lopez sembra precludere questa possibilità. Per ora, le ipotesi estere come quella Werder Brema, sono accantonate.

Quel che è certo è che Pazzini ha le ore contante all’Inter anche perché i dirigenti interisti hanno urgenza di piazzare qualche colpo in uscita e, con la sua cessione, potrebbero guadagnare una cospicua somma per investirla nel mercato, magari giocando al rialzo per Lucas, tormentone dell’estate e pupillo di Moratti. Il mercato certamente riserverà qualche ulteriore sorpresa e nell’ambiente sono convinti che Stramaccioni riceverà qualche altro tassello, magari proprio una prima punta che possa andare a sostituire Pazzini e dar fiato a Milito.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy