Il Corinthians fa muro su Paulinho, Lucas apre uno spiraglio...

Il Corinthians fa muro su Paulinho, Lucas apre uno spiraglio…


Dopo tanti viaggi “a vuoto”, la trasferta di Piero Ausilio in Brasile potrebbe riservare qualche bella sorpresa per i tifosi della Beneamata. Il braccio destro di Branca sta lavorando per regalare a Stramaccioni quel centrocampista di qualità che manca alla rosa nerazzurra: come vi avevamo anticipato, il primo obiettivo del ds interista è José Paulo Bezerra Júnior, meglio conosciuto come Paulinho.

Stando alle ultime indiscrezioni l’Inter avrebbe mosso passi importanti per arrivare al giocatore, trovando un accordo di massima con  le due imprese (la banca BMG e il fondo AUDAX, ndr) che detengono il 90% del cartellino. La chiusura sembrava vicina ma il Corinthians, proprietario del restante 10%, ha bloccato temporaneamente la trattativa insistendo sul fatto che senza l’ok del club, il centrocampista brasiliano non andrà da nessuna parte. Nelle prossime ore Ausilio incontrerà i vertici della società paulista per cercare di mettere d’accordo tutti gli interlocutori ed evitare una fase di stallo che potrebbe complicare i piani del’Inter.

L’altro obiettivo della spedizione nerazzurra consisteva nel tentare un ultimo assalto a Lucas. Le recenti dichiarazioni del giocatore del San Paolo, vecchio pallino di Moratti, hanno riacceso qualche piccola speranza in casa Inter:Non posso confermare che resterò in Brasile fino al 2014 – ha spiegato il giovane talento verdeoro – perché manca ancora tanto tempo e non si sa mai quel che può succedere. Sono felice al San Paolo, voglio riportare il club in Libertadores e vincere tanti trofei. Non ho questo desiderio folle di andare via ma quando entri in Internet e vedi che ci sono grandi club come Inter e Real Madrid disposti a spendere anti soldi per te, fa piacere. E’ chiaro che un giocatore ci pensi, ma cerco di non badarci troppo e di rimanere con i piedi per terra. Quando sarà il momento parlerò con la mia famiglia e vedremo quale sarà la soluzione migliore per me“.

E chissà che queste parole non aprano nuovi scenari. L’Inter continua a monitorare la situazione: sperare, in fondo, non costa nulla…

Copyright © 2015 Cierre Media Srl