Euro 2012 - Girone C: top&flop di Italia-Croazia e Spagna-Irlanda

Euro 2012 – Girone C: top&flop di Italia-Croazia e Spagna-Irlanda


La Croazia si conferma imbattibile per l’Italia. Gli azzurri, dopo un ottimo primo tempo chiuso con il vantaggio realizzato su punizione da Andrea Pirlo, si sono fatti raggiungere a venti minuti dalla fine da Mandzukic, che scaraventa in rete un gran destro da posizione defilata sfruttando una clamorosa indecisione di Chiellini. Discutibili ancora una volta le scelte di Prandelli che conferma il 3-5-2 con Giaccherini che continua non convincere in un ruolo non suo e con il centrocampo, orfano dell’unico mediano della rosa, schierato difensore centrale, che crolla nuovamente nella ripresa. Per la terza partita, anche grazie al probabile recupero di Barzagli, sarebbe forse opportuno interrompere gli esperimenti.

Top & Flop

Pirlo 7 – Un gran gol su punizione che suggella un primo tempo sontuoso. Cala nella ripresa quando è mal assistito dalle due mezzali.

Chiellini 4.5 – Imperdonabile disattenzione in occasione del pareggio croato. Un calciatore della sua esperienza non può commettere errori simili.

Mandzukic 7 – E’ il suo europeo. Altra gran partita, altro grandissimo gol.

Perisic 5 – Evanescente e impreciso. A differenza della gara contro l’Irlanda non entra mai nel vivo del gioco.

ITALIA (3-5-2): Buffon s.v.; Bonucci 6.5, De Rossi 6.5, Chiellini 4.5; Maggio 4.5, Marchisio 6.5, Pirlo 7, Thiago Motta 6 (62′ Montolivo 4.5), Giaccherini 4.5; Balotelli 6 (69′ Di Natale 5), Cassano 6 (83′ Giovinco s.v.). Allenatore: Prandelli 4.5

CROAZIA (4-4-2): Pletikosa 6; Srna 6, Corluka 6, Schildenfeld 6.5, Strinic 6.5; Rakitic 6, Vukojevic 6, Modric 6, Perisic 5 (68′ Pranijc 5); Jelavic 5 (83′ Eduardo s.v.), Mandzukic 7 (94′ Kranjcar s.v.) Allenatore: Bilic 6

__________________________________________________________________________

 

La Spagna fa a pezzi l’Irlanda e conquista la prima posizione del girone. Vantaggio lampo di Torres che fredda Given con un gran destro che si infila sotto la traversa. Il raddoppio arriva a inizio ripresa con Silva. Il 3-0 lo realizza ancora Torres in contropiede. Chiude i conti Fabregas, appena entrato al posto del “Niño”, con una sassata terrificante. La situazione del girone vede attualmente Spagna e Croazia a 4 punti, Italia a 2, Irlanda eliminata. L’incubo del “biscottone” di scandinava memoria è dietro l’angolo. La speranza è che l’Italia ottenga la sua prima vittoria e che la Spagna onori il suo status di squadra campione d’europa e del mondo e batta una Croazia tutt’altro che irresistibile.

Top & Flop

Torres 7.5 – Si riscatta dopo l’agghiacciante esordio contro l’Italia. Due gol e un altr paio di occasioni non sfruttate. Ispirato ed esaltato dalla pochezza della difesa irlandese.

Arbeloa 6 -Come spesso gli accade fa il suo e non esce mai dal proprio orticello. La sua prestazione è sufficiente ma in una squadra di fenomeni anche un 6 può valere la palma di “peggiore in campo”.

Trapattoni 6 – Come abbia fatto a portare questa allegra banda agli europei resta un mistero. Onore a lui, al di là della prematura e inevitabile eliminazione…niente scherzi all’ultima giornata però.

Dunne 4 – Buco nero.

Pagelle

SPAGNA (4-3-3): Casillas 6.5; Arbeloa 6, Piquè 6.5, Sergio Ramos 6.5, Jordi Alba 6.5; Xabi Alonso 7 (65′ Javi Martinez 6), Xavi 7, Busquets 6.5; Iniesta 7 (79′ Cazorla s.v.), Silva 7, Torres 7.5 (73′ Fabregas 6.5). Allenatore: del Bosque 6

IRLANDA (4-4-1-1): Given 5.5; O’Shea 5, St.Ledger 5, Dunne 4, Ward 5; Duff 5.5 (76′ McClean s.v.), Whelan 5.5 (80′ Green s.v.), Andrews 5.5, Mc Geady 5.5; Cox 4.5 (45′ Walters 5.5), Keane 5. Allenatore: Trapattoni 6

Copyright © 2015 Cierre Media Srl