Cordoba: “L’Inter è la mia famiglia, sono a disposizione della società. Su Guarin vi dico che…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A margine di un incontro avvenuto con i tifosi nerazzurri presso lo store “Solo Inter”, Ivan Cordoba ha rilasciato qualche breve dichiarazione sulla sua esperienza all’Inter e sulle prospettive future della compagine interista.

Si parte con un commento relativo agli anni trascorsi in nerazzurro: Sono stati tredici anni indimenticabili – spiega il difensore colombiano – ci sono stati momenti belli e altri meno felici, ma che fanno parte dell’insieme. Sarò sempre molto legato all’Inter, d’altronde è l’unica squadra per cui ho giocato in Europa”.

Per quanto riguarda il ricordo più bello “Caffè Colombia” non ha dubbi: Sicuramente la notte di Madrid, ma anche la prima coppa Italia conquistata nel 2006 fu molto importante perchè aprì il nostro grande ciclo di vittorie. Il momento peggiore? E’ meglio soffermarsi sulle cose belle. Forse l’unico rimpianto è la sconfitta contro l’Atletico Madrid a Montecarlo in Supercoppa Europea, che rese quell’anno magico un po’ meno perfetto”.

Nel corso dell’intervista si parla anche di futuro: “Cosa mi aspetta adesso? Innanzitutto mi dedicherò a fare il padre e il marito. Poi vedremo cosa si potrà fare ma sono legatissimo a questo ambiente e sarei disposto ad accettare qualsiasi ruolo che la società vorrà offrirmi. L’Inter è la mia famiglia. L’ho presa come casa mia e anche se un giorno dovessi andaremene rimarrebbe sempre nel mio cuore”.

Ora che Ivan ha deciso di appendere le scarpe al chiodo, toccherà al connazionale Guarin tenere alto il nome della Colombia in nerazzurro: “Anche quando non era sicuro di restare, gli ho sempre detto di ragionare come se fosse un giocatore dell’Inter. L’anno prossimo andrà meglio per lui perchè dovrà ripartire da zero con la squadra e fare la preparazione con l’allenatore. Gli auguro di poter fare ancora meglio. Anche se già quest’anno ha fatto vedere di cosa è capace“.

Parole importanti anche per Stramaccioni: “L’Inter con Stramaccioni è in buone mani. Ha già capito cosa manca per migliorare questa squadra e sono convinto che farà benissimo l’anno prossimo“. A tal proposito Cordoba dice la sua sul possibile arrivo di Lavezzi: “E’ fortissimo. Mi piace veramente tanto. Lo vedrei molto bene all’Inter.

In chiusura una battuta sull’ipotesi “terza stella”: “Noi non parliamo, ci pensano loro. A noi queste cose non devono interessare. Dobbiamo pensare solo a noi stessi”.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook