Udinese-Inter 1-3, le pagelle

Udinese-Inter 1-3, le pagelle

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Julio Cesar 6,5 – Incolpevole sul gol di Danilo, l’ Acchiappasogni risulta decisivo con un intervento su Floro Flores nel secondo tempo e in alcune uscite che tolgono le castagne dal fuoco alla difesa nerazzurra.

Maicon 6,5 – Intrigante il duello fisico con Armero dove il Colosso nerazzurro ha spesso la meglio. Spinge poco ma, quando lo fa, accompagna con decisione l’azione offensiva della squadra.

Lucio 7 – Si sa, Di Natale è un cliente scomodo, ma il centrale brasiliano gli prende ben presto le misure annullandolo. Soffre per un problema muscolare ma, da vero guerriero, stringe i denti fino al triplice fischio finale.

Ranocchia 6,5 – Molto meglio rispetto alle ultime uscite. Sulle palle alte non sbaglia un colpo e appare sicuro nei disimpegni.

Nagatomo 6,5 – Basta lo fa correre come un pazzo, ma lui in queste circostanze si esalta e non perde mai il confronto. Attento in fase difensivo e, come sempre, propositivo in quella d’attacco.

Stankovic 7 – Stramaccioni lo piazza nuovamente davanti alla difesa e il serbo non tradisce. Crea una diga insuperabile ed è preciso nel far partire la manovra. Ammonito, salterà la gara casalinga contro il Cesena per squalifica. 

Guarin 7 – Il ruolo di interno destro calza a pennello con le sue qualità. Dà forza fisica e inserimenti pungenti. Arriva stremato al fischio finale dopo una prestazione maiuscola.

Cambiasso 6,5 – Preziosi i suoi raddoppi su Basta in aiuto a Nagatomo. Non perde mai la calma nelle situazioni intricate e mette ordine in mezzo al campo.

Sneijder 8 – Finalmente, dopo parecchio tempo d’attesa, l’olandesino è tornato a divertirsi e a divertire. Protagonista assoluto del match con due gol di pregevole fattura, interpreta al meglio il ruolo di trequartista con Alvarez alle spalle di Milito. Geniale. (86′ Poli s.v. Entra troppo tardi per incidere. Per oggi, va bene così).

Alvarez 7 – Dopo il rodaggio con la Fiorentina dopo il lungo stop per infortunio, Ricky si piazza sul centro destra alle spalle di Milito ricamando giocate importanti e pungenti. D’alta scuola il gol che chiude il match, quando fredda Handanovic con un colpo da biliardo. (66′  Obi 6 Entra nell’ultima mezz’ora con grinta e volontà. Prezioso nel conservare il vantaggio).

Milito 7 – Al Principe manca solo il gol che avrebbe completato una prestazione superba. Prezioso assist-man per la seconda rete di Sneijder e tantissimo lavoro per la squadra. (84′ Zarate s.v. Rileva Milito per gli ultimi minuti cercando di tener palla il più possibile).

All. Stramaccioni 7 – Azzeccata la scelta di puntare sull’albero di Natale con Sneijder e Alvarez alle spalle dell’unica punta Milito. Giusto anche l’inserimento di Guarin in un centrocampo che necessitava del suo dinamismo e dei suoi inserimenti. Questa vittoria, la costruisce lui.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy