Uno sguardo sulla 31^giornata di A

Uno sguardo sulla 31^giornata di A

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La giornata prepasquale rischia di passare alla storia come quella decisiva per l’assegnazione dello scudetto 2012.

Il Milan crolla fragorosamente in casa, battuto da una Fiorentina mai doma, che prima pareggia con Jovetic e poi ribalta il risultato con Amauri, e risponde al vantaggio rossonero arrivato su un rigore generoso trasformato da Ibrahimovic.

La Juventus non si lascia scappare la ghiotta occasione e opera il sorpasso a Palermo: per la terza gara di fila il vantaggio bianconero arriva ad inizio ripresa sugli sviluppi di una palla inattiva: questa volta è Bonucci (a cui era stato tolto il gol contro il Napoli, ndr) a svettare di testa battendo Viviano. Il gol della sicurezza è di Quagliarella, che scambia con Matri e con un sinistro a giro chiude i conti.

Lo spareggio Champions vede prevalere la Lazio, che onora la memoria di Long John Chinaglia e batte 3-1 un Napoli inguardabile. Vantaggio flash di Candreva a cui risponde l’ex Pandev su pregevole assist di tacco di Lavezzi. Nel secondo tempo è Mauri a portare nuovamente in vantaggio i biancocelesti con una strepitosa rovesciata che fulmina De Sanctis. Il 3-1 definitivo lo realizza Ledesma su calcio di rigore.

Lazio che sale a + 6 sul Napoli e mantiene tre lunghezze di vantaggio sull’Udinese che, con una doppietta di Asamoah e un gol del solito Di Natale, regola un Parma (a segno con Lucarelli, ndr) sempre più invischiato nella lotta salvezza.

I gialloblu infatti hanno solo 4 punti di vantaggio sul Lecce, che travolge la Roma 4-2 con un Muriel in versione Ronaldo e con una doppietta di Di Michele. I gol della bandiera giallorossi sono di Bojan e Lamela.

Altra squadra pericolante è il Genoa, che non va oltre l’1-1 a Novara (reti di Palacio e Mascara) e raggiunge il Parma a quota 35.

Il Siena sbanca Bergamo nei minuti di recupero con Destro, completando una rimonta iniziata con Larrondo che nel primo tempo risponde al vantaggio iniziale di Schelotto.

Il Chievo sale a 42 punti e ottiene una brillante salvezza con sette giornate di anticipo: 3-2 al Catania con reti di Bradley, Pellissier e Paloschi.

Il derby tra Cesena e Bologna si chiude a reti inviolate.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy