Next Generation Players: Longo, Crisetig e Mbaye a Inter Channel

Next Generation Players: Longo, Crisetig e Mbaye a Inter Channel

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per celebrare il recente successo nella Next Generation Series, Inter Channel ha intervistato tre giovani campioni della formazione Primavera: Samuele Longo, Lorenzo Crisetig e Ibrahima M’Baye.

Durante la trasmissione “Prima Serata”, i tre neocampioni d’Europa nerazzurri hanno svelato innanzitutto le loro caratteristiche: “Tra le mie qualità principali c’è la progressione – spiega Longoquindi più spazio ho a disposizione, meglio mi trovo; quando ho spazi, per me tutto diventa più facile. Non è un caso che abbia segnato in proporzione più gol nella Next Generation Series rispetto al campionato, dove le difese sono più chiuse. Chi è il mio idolo? Mi ispiro a Fernando Torres.

Si passa quindi al centrocampo e a Lorenzo Crisetig, che mostra subito di avere le idee chiare sui modelli da prendere come esempio: “Tengo fede ai colori nerazzurri, i miei idoli sono in primis Esteban Cambiasso e Dejan Stankovic. Da loro ho capito l’importanza del lavoro quotidiano e dell’umiltà”. Valore, quest’ultimo, che non manca sicuramente al giovane M’Baye: Credo di essere molto umile e spesso sono anche troppo timido – rivela il terzino senegalese – Tecnicamente non so, meglio che non sia io a parlare. Io faccio quello che mi chiede l’allenatore cerco di farlo sempre al meglio. Ho la fortuna di poter contare, durante le partite, su tutti i compagni da Crisetig a Duncan, ma anche Kysela e Di Gennaro”.

Si parla tantissimo di ‘ricambio generazionale’ in casa nerazzurra ma, come aveva già spiegato Stramaccioni, il salto dalla Primavera alla Prima Squadra non è così semplice e va fatto gradualmente: L’esperienza che hanno certi giocatori non può essere confrontata con quella dei ragazzi – conferma Longosicuramente se i giovani trovano spazio all’interno di un gruppo in Prima Squadra avranno bisogno di tempo per ambientarsi, non si trasformeranno in fenomeni, ma nemmeno disimpareranno a giocare di colpo. Se mi chiamassero ora? Per me sarebbe la prima esperienza e quindi non mi sento di dire che sarei pronto, ma sicuramente darei tutto per dimostrare il mio valore.

Restando in argomento, i ragazzi commentano la ‘promozione’ del loro mister, passato dopo il trionfo di Londra sulla panchina della Prima Squadra: “E’ successo tutto di colpo – spiega Crisetigperò mi ha fatto piacere perché Stramaccioni, oltre a essere una bravissima persona, è un ottimo allenatore. Non abbiamo mai avuto modo di pensare a queste circostanze, siamo sempre stati concentrati sulle nostre competizioni”.

In chiusura un doveroso pensiero per il presidente Moratti, accorso a Londra per stare vicino alla squadra in occasione della finale di Next Generation Series: “Non so chi possa aver detto che il Presidente non abbia più voglia o passione per l’Inter; con noi è stato splendido ci ha dimostrato ‘amore’ e tanta voglia nel gestire e far crescere questo gruppo. Noi teniamo particolarmente a questi colori, per noi sono tutto; ogni sabato, quando indossiamo la maglia, è sempre una grande emozione. Di questi colori conosciamo la storia, sappiamo quanti tifosi li pensano e li sognano e questo è per noi è un grosso un piacere e orgoglio.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy