Inter-Bologna, i precedenti

Inter-Bologna, i precedenti


Dopo le 7 vittorie consecutive, le illusioni per una rincorsa alla vetta sono state smorzate da un filotto negativo: nelle ultime 5 partite l’Inter ha rimediato quattro sconfitte (una con il Napoli in coppa Italia, poi Lecce, Roma e Novara in campionato) e un pareggio (Palermo in campionato).

La classifica si è fatta quindi pericolosa in chiave europea: il terzo posto, che garantirebbe l’accesso ai preliminari della prossima Champions League, appare ora molto lontano.

Ranieri deve ripartire dal Bologna, la squadra che lo ha visto esordire sulla panchina nerazzurra; la partita di andata era terminata con la vittoria dei nerazzurri per 3 a 1 con reti di Pazzini 39’, Milito (rig.) 83’ e Lucio 89’ con momentaneo pareggio felsineo di Diamanti (rig) 68’.

Le due squadre si sono affrontate a Milano in campionato 72 volte: lo score vede 42 vittorie nerazzurre, 21 pareggi e 9 vittorie rossoblu.

Prima vittoria Inter (prima partita disputata):

14.03.1920  –  Inter  vs  Bologna  5-0  (2 Scheidler, 2 L.Cevenini, Agradi)

Ultima vittoria Inter (ultima partita disputata):

15.01.2011  –  Inter  vs  Bologna 4-1  (20′ Stankovic, 30′ Milito, 65′ e 74′ Eto’o, 79′ Gimenez)

Primo pareggio:

11.04.1926  –  Inter  vs  Bologna  1-1  (43′ Schiavio [B], 66′ Conti [I])

Ultimo pareggio:

10.11.2004  –  Inter  vs  Bologna  2-2  (40′ Mihajlovic, 50′ Petruzzi, 72′ Adriano, 88′ Bellucci)

Prima vittoria Bologna:

04.12.1927  –  Inter  vs  Bologna  2-4  (6′ Muzzioli [B], 25′ e 42′ A.Busini [B], 51′ Conti [I], 56′ Gianfardoni [I], 62′ F.Busini [B])

Ultima vittoria Bologna:

08.02.1998  –  Inter  vs  Bologna  0-1  (56′ Paramatti)

A completare gli incontri una partita valida per lo spareggio Uefa vinto dal Bologna e 7 incontri di coppa Italia, con 5 vittorie interiste, 1 pareggio e 1 vittoria felsinea.

Doveroso ricordare Arpad Weisz, ungherese di origine ebraica, giocatore e allenatore simbolo dell’Ambrosiana degli anni ’30 e tecnico del Bologna dal 1935 al 1937. Il 27 gennaio 2012 è stato celebrato il giorno della memoria: Milano e l’Inter hanno voluto ricordare l’uomo che morì assieme alla sua famiglia nel campo di prigionia di Auschwitz con una targa.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy