Viareggio: "remuntada" nerazzurra contro il Siena

Viareggio: “remuntada” nerazzurra contro il Siena


Al “Torneo di Viareggio” vittoria in rimonta per l’Inter contro il Siena nel secondo match del primo gruppo eliminatorio. Allo stadio “Luperi” di Sarzana la formazione nerazzurra è riuscita a superare per 2 a 1 il Siena dopo essere passata in svantaggio all’inizio di un secondo tempo a dir poco palpitante fino al triplice fischio finale.

Mister Stramaccioni effettua due cambi nell’undici titolare rispetto alla prima gara contro l’Anderlecht inserendo Alborno e Vojtus. Con Di Gennaro tra i pali, in difesa ci sono Pecorini a destra, Kysela e Mbaye al centro ed Alborno sulla corsia mancina. Il trio di centrocampo composto da Romanò, Duncan e Crisetig è confermato in toto, con Bessa sulla trequarti a supportare Livaja e Vojtus.

E’ l’Inter ad iniziare meglio la contesa prendendo subito il comando delle operazioni. Il Siena si difende con ordine ed in contropiede costruisce la prima occasione del match al 13’ con Vettraino. La sua conclusione è ben controllata da Di Gennaro. Al 21’ i toscani trovano la rete del vantaggio ma il gol viene giustamente annullato per il fuorigioco del numero 11 Rossetti. Al 29’ è l’Inter a rendersi pericolosa: il tiro dal limite di Livaja si spegne di poco sul fondo. Un minuto più tardi è Alborno a provarci ma il pallone calciato dal paraguagio termina alto sopra la traversa. In chiusura di tempo l’Inter sfiora il punto dell’uno a zero: botta dalla distanza di Crisetig e portiere del Siena Marcone che vola a togliere il pallone dall’incrocio dei pali.

La ripresa si apre con la rete del Siena. Sugli sviluppi di una punizione è il terzino Manganelli a ribadire in rete appostato sul secondo palo. L’Inter fatica a reagire e Stramaccioni prova a scuotere i suoi operando due sostituzioni ed inserendo Longo e Terrani per Livaja e Duncan. Al 68’ è una magia di Longo a riportare l’equilibrio. Il suo esterno destro dal limite non lascia scampo a Marcone. La squadra nerazzurra inizia un vero e proprio assedio al fortino dei toscani fino al 79’ quando Romanò viene steso in area. Per l’arbitro Rossi di Rovigo è rigore e seconda ammonizione per il difensore bianconero Benadini. Dal dischetto è Bessa con freddezza ad insaccare il due a uno. Il Siena non ci sta e nonostante l’inferiorità numerica prova a raggiungere il pareggio ma Di Gennaro in versione “Superman” riesce a sventare ogni tentativo dei bianconeri. Dopo quattro minuti di recupero termina il match.

Nell’altro incontro del girone pareggio per 1 a 1 tra Anderlecht e Reggina. L’Inter quindi guida il raggruppamento con quattro punti, Reggina ed Anderlecht sono a quota due mentre chiude la classifica il Siena con un solo punto all’attivo. Visto il regolamento del “Viareggio” che prevede la qualificazione agli ottavi per le vincenti dei dodici gironi più le migliori quattro seconde, per la squadra Stramaccioni sarà decisiva l’ultima partita di questa fase eliminatoria contro la Reggina, in programma venerdì alle ore 15 allo stadio “Bresciani” di Viareggio.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy