Ranieri: "Non siamo più noi. Adesso dobbiamo reagire"

Ranieri: “Non siamo più noi. Adesso dobbiamo reagire”


È stata una bella batosta, praticamente non abbiamo giocato, siamo rimasti fermi sin dall’inizio, non siamo mai entrati in partita. Tiriamo una riga e interroghiamoci su quello che abbiamo fatto dopo il derby. Non siamo più noi, abbiamo mollato gli ormeggi. E’ questa la dura e inevitabile analisi di Ranieri nel postpartita di Roma-Inter. “Diamo merito alla Roma, che ha giocato una grande gara – prosegue il mister – ma noi ci abbiamo messo del nostro. Non siamo scesi in campo e loro sono stati più determinati di noi. Dobbiamo ripartire, reagire: ci saranno due gare e poi la Champions e noi dobbiamo farci trovare pronti”.

Il tecnico nerazzurro spiega poi la sostituzione di Pazzini, rilevato da Poli a fine primo tempo con la squadra già sotto di due gol: “Loro avevano 4 centrocampisti contro 2 nostri, se stringevamo trovavamo esterno libero, se stavamo sugli esterni entravano centralmente. È l’aspetto della concentrazione e dell’attenzione che mancano, martedì alla ripresa verificheremo.

“Siamo caduti e ci siamo rialzati in passato, cercheremo di fare così anche questa volta. Ma sono ancora convinto che questo gruppo abbia voglia di vincere. Dopo la prova di determinazione e attenzione nel derby abbiamo scaricato troppo l’adrenalina e mollato quanto a concentrazione. Dobbiamo tornare a giocare e a muoverci come reparti e come squadra. In questi ultimi 10 giorni abbiamo perso la quadratura, ma sapremo ripartire, lo abbiamo già fatto e lo rifaremo. Da martedi dobbiamo tornare a essere quelli che eravamo”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy