Juan e Lucas a giugno. Per il centrocampo spunta M'Vila

Juan e Lucas a giugno. Per il centrocampo spunta M’Vila


Sono giorni di lavoro molto intensi per Marco Branca in Brasile. Sembra ormai concluso per 4 milioni di euro l’affare che porterà Juan in Italia, con il promettente difensore dell’Internacional di Porto Alegre che verrà acquistato dalla Beneamata e girato in prestito al Novara, per permettergli di prendere confidenza con la Serie A e dare maggiore solidità al fragile reparto arretrato di Tesser. Ma il vero obiettivo del viaggio non era l’ormai scontata acquisizione del classe ’91, bensì il tentativo di porre le basi per arrivare a Lucas. Le pretendenti per il fenomeno carioca sono tante e giocare sul tempismo diventa fondamentale. Constata l’impossibilità di portare subito il giocatore a Milano, l’Inter è pronta a mettere sul piatto della bilancia 25 milioni di euro per bloccare il giocatore in vista del prossimo mercato estivo.

Nel frattempo spunta qualche novità per il centrocampo. La prima riguarda il probabile scambio di prestiti fra Muntari e Kucka, con il ghanese che sembra si sia convinto ad accettare i rossoblu per i prossimi sei mesi (in attesa di trasferirsi a giugno sull’altra sponda del Naviglio); la seconda è molto più interessante ed è collegata all’interessamento dell’entourage di corso Vittorio Emanuele per il forte calciatore del Rennes Yann M’Vila.

Nato ad Amiens da padre congolese, il centrocampista della nazionale francese è in grado di ricoprire indifferentemente il ruolo di mediano e di centrale di difesa, con notevoli capacità d’interdizione e di verticalizzazione. Giovane (21 anni) e forte fisicamente (183 cm per 77 kg), M’Vila ha esordito in Ligue 1 il 9 gennaio 2010 ed ha al suo attivo più di 90 presenze e 2 gol con la maglia rouge et noire. Chiamato da Domenech a far parte del gruppo dei 30 preselezionati per il mondiale sudafricano, ha debuttato in nazionale con Blanc in panchina qualche mese dopo, in occasione del match vinto dai Blues per 2 a 1 contro la Norvegia.

Considerato dalla rivista “Don Balòn” uno fra i più promettenti calciatori nati dopo il 1989, il franco-congolese sarebbe un ottimo colpo per la società nerazzurra, che ha bisogno di elementi di caratura da far crescere accanto a Cambiasso e Thiago Motta.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy