Uno sguardo sulla 18^giornata di serie A

Uno sguardo sulla 18^giornata di serie A


Juve ancora in testa alla classifica nonostante il mezzo passo falso interno contro un ottimo Cagliari. I bianconeri, in vantaggio con Vucinic (che al decimo finalizza una splendida azione corale) vengono raggiunti a inizio ripresa da Cossu.

Cade anche l’Udinese a Genova. Tre a due il risultato finale a favore dei rossoblu, dopo 90 minuti decisamente pirotecnici; ancora a segno Di Natale (capocannoniere solitario del campionato).

Roma e Catania si fermano a venti minuti dalla fine, causa nubifragio sul Massimino. Uno a uno il parziale; si riprenderà a febbraio.

Fragoroso scivolone interno della Fiorentina che perde col Lecce. I salentini, dopo tante partite ben giocate e pochi punti raccolti, centrano il bersaglio grosso grazie a un rigore di Di Michele.

Tre punti importantissimi per il Cesena, che si aggiudica lo scontro salvezza contro il Novara e si avvicina al quart’ultimo posto.

Ritornano alla vittoria la Lazio (grazie alla premiata ditta Hernanes-Klose) e il Parma (3-1 al Siena al Tardini ). Continua il momento nerissimo del Palermo. Sconfitta a Verona per i rosanero che non vincono ormai da sei turni.

Nel posticipo altra stecca interna del Napoli di Mazzarri contro il Bologna, che va in vantaggio con Acquafresca, si fa raggiungere da Cavani e nel finale sfiora due volte il colpaccio con Di Vaio.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl