Da una "manita" all'altra. Il Marsiglia risponde all'Inter

Da una “manita” all’altra. Il Marsiglia risponde all’Inter


L’Inter chiama con il 5 a 0 sul Parma e l’Olympique Marsiglia risponde con lo stesso risultato ottenuto sul campo dei Red Star.

Nella sfida valida per i 32esimi di finale di Coupe de France, giocata alle 20.45 di sabato allo stadio “Saint Denis” di Parigi, gli uomini di Deschamps hanno asfaltato i malcapitati avversari con una bella prestazione che ha visto assoluti protagonisti i fratelli Ayew, figli di quell’Abedi Pelè che giocò nel Torino fra il ’94 ed il ‘96.

Les Phocéens (Le Fenici) sono scese in campo con il classico 4-3-2-1 che vedeva: Mandanda in porta; Azpilicueta, Diawara, Fanni e Morel in difesa; una linea mediana composta dal trio CheyrouGonzalezKaboré ed André Ayew e Valbuena al servizio dell’unica punta Jordan Ayew.

Il primo tempo si è concluso sull’1 a 0 grazie alla marcatura di quest’ultimo al 42’, ma nella ripresa i giustizieri europei del Borussia Dortmund sono scesi in campo con un piglio diverso e hanno calano il poker con Valbuena al 64’, Cheyrou all’84’ ed i due fratelli Ayew che hanno siglato un gol a testa all’87’ ed al 90’, per il 5 a 0 finale che porta i ragazzi del presidente Vincent Labrune ai sedicesimi della competizione transalpina.

L’OM non realizzava questo risultato in Coppa di Francia dal 27 febbraio 2007, quando Niang, Maoulida (doppietta), Cissé e Pagis piegarono il Vannes con una “manita” che li condusse alla sfortunata finale persa contro il Sochaux ai calci di rigore.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy