Ranieri: "Al derby in buona condizione"

Ranieri: “Al derby in buona condizione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo il rotondo 5-0 rifilato al Parma nella prima partita del 2012, Claudio Ranieri si presenta davanti ai cronisti con un sorriso smagliante, tipico di colui che sa di aver fatto qualcosa di speciale dal suo arrivo fino ad ora: “I numeri ora ci fanno piacere, prima erano impietosi: stiamo raddrizzando una situazione che era molto, molto, complicata. È stato importante l’approccio, abbiamo iniziato l’anno con il piede giusto. La vittoria ci dà morale, entusiasmo, spirito positivo, quello che mancava ai nerazzurri. Era importante partire con il piede giusto”. Le cinque vittorie consecutive e il quarto posto lontano solo un punto, sono la risposta a chi riteneva che questa squadra fosse ormai vecchia: “L’ho sempre detto che credevo nel lavoro dei ragazzi, nella loro grinta e determinazione, sapevo che non erano finiti. Hanno ripagato la mia fiducia“.

Non poteva esserci modo migliore di presentarsi al derby contro il Milan di settimana prossima, che probabilmente indirizzerà le sorti della squadra in una direzione o nell’altra: “Arriviamo al derby in una buona condizione, durante la sosta i ragazzi hanno eliminato le tossine velenose che avevano accumulato nell’inizio di stagione, avevano bisogno di scaricare i nervi”. Milito e Alvarez sono stati protagonisti assoluti del match: Che Alvarez fosse bravo l’abbiamo sempre detto, adesso punta sull’uno contro uno in verticale, non torna più indietro, mette in luce le sue qualità. Bene così. Milito? Si vedeva che stava bene, per come si allenava giorno dopo giorno, anche quando non segnava. Questi gol se li merita, perché si è sempre sacrificato e messo a disposizione dei compagni“.

Da lunedì pomeriggio, si lavorerà in vista della stracittadina: “Nella mia mente Sneijder e Forlan sono disponibili. Adesso arrivano il bello e il difficile, con l’inserimento di campioni come loro due”. Scudetto ancora possibile? “Non dico più nulla, cerchiamo solo di fare il massimo e poi vedremo. Davanti a noi ci sono squadre che corrono e noi dobbiamo volare per riprenderli“. Visti i risultati ottenuti fino ad ora, dove sarebbe a quest’ora l’Inter se Ranieri fosse arrivato già in estate? Sir Claudio risponde con un sorriso: “L’importante è che mi abbiano preso“. Meglio tardi che mai.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy