Il derby può attendere. L’Inter riparte con la “manita”

Buona la prima. Il 2012 inizia nel migliore dei modi per l’Inter, che vince contro il Parma a San Siro per 5 a 0. Cinque gol che restituiscono ai nerazzurri quella sicurezza che si era un po’ smarrita a inizio stagione. Sembra quasi il deja vu della stagione passata, quando la squadra di Leonardo, all’esordio sulla panchina nerazzurra, batteva per 3 a 1 il Napoli e iniziava una rimonta sfumata proprio sul più bello.

Contro gli emiliani Ranieri non vuole correre rischi e decide di mandare in campo i suoi uomini migliori, compresi i diffidati Maicon e Thiago Motta, entrambi a rischio squalifica per il derby. Un chiaro messaggio, quello lanciato dall’allenatore nerazzurro, che non ammette passi falsi e vuole i tre punti per avvicinarsi con la giusta cattiveria alla stracittadina del prossimo 15 gennaio.

L’Inter parte con il piede giusto e ha pieno dominio del campo, grazie anche a un Parma che con la testa sembra ancora in vacanza. Al 13′ la partita si sblocca con il gol di Milito su cross di un Alvarez, sempre più in crescita e sempre più “maravilla”. Dopo pochi minuti Thiago Motta raddoppia e sul finire del primo tempo ancora il Principe chiude la gara con 45 minuti di anticipo.

Il secondo tempo è una passerella e l’unica osservazione che si potrebbe fare a mister Ranieri è quella di non aver sostituito i diffidati a risultato già acquisito. C’è spazio per la firma di Pazzini e per il bellissimo gol di Davide Faraoni, il primo in serie A. Oltre all’ottima prova di Alvarez c’è da segnalare anche la ritrovata vena realizzativa di Milito e la buona compattezza mostrata dalla squadra in fase difensiva, con Samuel in versione ” Triplete”,  Maicon e Lucio in crescita, e Nagatomo che non fa rimpiangere il lungodegente Chivu.

Insomma, una vittoria decisamente convincente che consente a Ranieri di proseguire sulla strada intrapresa nelle ultime settimane del 2011. Per sapere cosa ci riserverà il futuro conviene aspettare il derby, ma una cosa è certa: la rimonta non è più utopia!

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI