Lucas e un top player per il dopo Sneijder

Lucas e un top player per il dopo Sneijder


Con l’imminente ritorno di Wesley Sneijder dall’infortunio si ripresentano vigorosamente le voci su un suo possibile addio a fine stagione. Molti pensavano che le titubanti dichiarazioni estive dell’olandese fossero ormai acqua passata e il flirt con lo United finito, ma purtroppo non è cosi. L’ultima uscita poco gradita del giocatore (“Resto all’Inter al 90 %“) e il “no comment” del procuratore lasciano presagire un’altra estate di fuoco per i nerazzurri. Dopo Balotelli nel 2010 ed Eto’o nel 2011, l’estate del 2012 potrebbe essere quella dell’addio di Sneijder. Gli incessanti dubbi sulla sua permanenza a Milano e i continui problemi fisici sono ottimi indizi di addio dell’olandese.

Il cecchino di Utrecht, vuole cambiare aria da tempo e Sir Alex lo accoglierebbe a braccia aperte. Tutto ciò confermerebbe la politica attuata negli ultimi anni dai nerazzurri. L’addio estivo di un big, sta diventando una costante, ma questa volta Moratti non vuole ripetere gli stessi errori degli anni passati. A differenza di quanto successo con Balotelli, rimpiazzato inadeguatamente con i baby Coutinho e Biabiany, e con Eto’o sostituito con i non sbocciati Zarate e Forlan, per l’Inter nell’estate 2012 si potrebbe aprire un portone. La cessione di Sneijder porterebbe nelle casse dell’Inter una grossa cifra da reinvestire subito nel mercato: parte nel giovane Lucas, talentuoso centrocampista offensivo del San Paolo, e il resto in un top player affermato.

Negli ultimi giorni sono stati fatti molti nomi, uno su tutti l’argentino Lavezzi, da sempre pupillo di Moratti. Per il Pocho sarebbe il salto di qualità in una grande squadra e, sia il prestito gratuito di Pandev in estate, che la vicenda Edu Vargas sono indizi più che buoni verso un trasferimento della punta partenopea a Milano. Gli ottimi rapporti tra Moratti e De Laurentis fanno ben sperare ma quella dell’argentino non è l’unica pista sondata dall’Inter. Negli ultimi giorni sta prendendo quota anche l’ipotesi Jovetic. I dirigenti nerazzurri stanno lavorando nell’oscurità sul montenegrino che è ormai il leader indiscusso della Fiorentina. Fermo ai box per più di un anno, “JoJo” è tornato in grande stile dall’infortunio e pian piano si sta confermando uno dei giocatori più decisivi della serie A. I rapporti con i Della Valle però, non sono dei migliori e la pista Lavezzi sembra molto più plausibile. Sneijder è avvisato.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy