Rivivi le emozioni del 2011: Inter-Napoli 3-1

Rivivi le emozioni del 2011: Inter-Napoli 3-1


E’ il 6 gennaio 2011. L’Inter debutta a San Siro da campione del mondo. Tutti i trofei del 2010 sono esposti a bordo campo, a pochi metri dai tifosi. Molto è cambiato dal dicembre dell’anno precedente. Dopo il trionfo di Abu Dhabi se n’è andato Rafa Benitez, mai amato dal pubblico nerazzurro e sono arrivati Leonardo, che ha tradito gli odiati cugini rossoneri, e Andrea Ranocchia, considerato l’erede di Marco Materazzi. Da lì a pochi giorni anche Pazzini si vestirà di nerazzurro.

Per il suo debutto, Leonardo è costretto a rinunciare ai tre big Eto’o, Snejider e Julio Cesar oltre a Coutinho. Spazio, dunque, al principe Milito in coppia con Pandev e a Castellazzi fra i pali. L’Inter inizia subito forte: dopo appena tre minuti passa in vantaggio con un bel sinistro al volo di Motta. Al Meazza è il delirio. Inizia ufficialmente la rincorsa al Milan. Al 25′, però, il Napoli rimette la situazione in parità con un colpo di testa di Pazienza su calcio d’angolo. Ma è la giornata dell’Inter e di Leonardo. Cambiasso al 33′ riporta i nerazzurri in vantaggio. Si soffre, ma si vince: il leit motiv della gestione Leonardo. Nella ripresa segnerà ancora Thiago Motta per il definitivo 3 a 1.

Il giorno della befana comincia, così, la clamorosa remuntada sul Milan. Come quella tentata dal Barcellona proprio sull’Inter,  purtroppo, si è fermata sul più bello, in quel derby del 3 aprile. Ma le emozioni sono rimaste; non possono venire cancellate da una giornata negativa. I ragazzi sono arrivati troppo spremuti sul finale. Le supercoppe estive e il campionato del mondo invernale hanno presentato il conto (salato) ad aprile e maggio. Un trofeo, comunque, l’hanno portato a casa ancora una volta: la Coppa Italia. Il meno importante, ma l’anno in cui arrivi sulla vetta del mondo la pancia è già abbastanza piena. Ci si accontenta facilmente. Ad un gruppo così si può dire solo grazie.

VIDEO:

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy