Arrigoni carica i suoi e sceglie ancora il 4-2-3-1

Arrigoni carica i suoi e sceglie ancora il 4-2-3-1

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nonostante il Cesena non abbia mai battuto l’Inter in casa, Daniele Arrigoni è fiducioso. Queste le sue parole, pronunciate nella conferenza stampa di stamattina:  “Sappiamo bene che per riuscire a portare a casa i tre punti dovremo fare una grande partita, sappiamo che il compito che ci aspetta sarà difficilissimo ma siamo tutti convinti di poter fare una buona gara. Penso che i record siano fatti per essere battuti, ripeto noi domani scendiamo in campo per vincere, ci vorrà una grande prova dei ragazzi”. L’ambiente è carico e vuole lottare insieme alla squadra per conquistare, con le unghie e con i denti, la salvezza.

I limiti, che risultano evidenti se si osserva la classifica, rimangono: “Abbiamo ancora molto da lavorare, bisogna migliorare un po’ in tutti i reparti, ci vuole più dialogo in campo”. Come modello per superare le difficoltà, il tecnico dei romagnoli prende proprio l’Inter di Ranieri“Ultimamente mi sembra che l’Inter sia in crescita, ha giocatori di qualità, è in netta ripresa ha vinto 4 partite di fila e ha guadagnato molte posizioni”. Tralasciando il dato inesatto delle quattro vittorie (sono sì quattro, ma intervallate dalla sconfitta casalinga contro l’Udinese, ndr), sicuramente l’Inter fa più paura rispetto a qualche settimana fa.

Veniamo alla formazione. Gli undici titolari dovrebbero essere quelli preannunciati da tempo: Antonioli in porta; Comotto, Von Bergen, Rodriguez, Lauro in difesa; Parolo e Guana davanti al reparto arretrato; Ceccarelli, Mutu e Candreva dietro l’unica punta Eder (in vantaggio su Bogdani e Malonga).

E’ probabilmente il momento peggiore per incontrare il Cesena, perchè i romagnoli sono in grande spolvero. Arrigoni e Mutu stanno lentamente trascinando la squadra fuori dalla palude che porta in serie B. Ma è anche il momento peggiore per incontrare l’Inter. Nelle ultime prestazioni si sono visti notevoli progressi, a partire soprattutto dalla fase difensiva che permette di colmare le lacune di un attacco ancora piuttosto sterile.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy