Belli, bravi, sfortunati. Ma il Barça si batte così

milan barcellona
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

“Grande Milan”, “Ma il Milan c’è”, “Milan peccato”. Sono i titoli dei tre maggiori quotidiani sportivi in edicola oggi, il giorno dopo la sfida delle stelle di San Siro tra Milan e Barcellona.

Hanno vinto i blaugrana, come era logico aspettarsi (dopo ieri la truppa di Guardiola viaggia in Europa alla media di 1 sconfitta ogni 9 partite), e il Milan, va detto, non ha sfigurato. Al netto dei molti errori di Stark, da una parte e dall’altra.

Pochi però sembrano ricordare che questa Armada è tutt’altro che Invincible: 20 aprile 2010, l’Inter batte 3-1 proprio i catalani a San Siro. E nel Barcellona di allora erano in campo Piqué, Daniel Alves, Ibrahimovic.

Va bene così, a detta di molti tifosi rossoneri. E’ giusto uscire a testa alta da un match stellare come quello visto a Sa Siro, ma dire che “va bene così” forse è azzardato. Ce ne ricorderemo ai sorteggi degli ottavi, quando rischiano di incontrare Bayern Monaco e Real Madrid, anziché Ajax ed il tanto vituperato Trabzonspor.