Moratti stuzzica Gasperini: "Senza Ranieri avremmo qualche punto in meno"

Moratti stuzzica Gasperini: “Senza Ranieri avremmo qualche punto in meno”


Al termine dell’assemblea, ordinaria e straordinaria, dei soci di F.C. Internazionale, il presidente Massimo Moratti ha risposto alle domande dei giornalisti presenti. Ecco le parole del patron nerazzurro riportate da inter.it:

Al di là di tutto, guardando la classifica, quella contro la Juventus è una partita che per l’Inter è decisiva.

“Nel calcio, fino all’ultimo momento, non ho mai visto niente di decisivo, a meno che non sia la matematica a condannarti ad essere vincitore o a non esserlo. Credo sia una partita importante psicologicamente per tutte e due le squadre, in termini di fiducia, che vuol dire anche capire quanto Inter e Juventus siano carenti da questo punto di vista, per la nostra squadra in questo caso, oppure se abbia tutte le possibilità per far bene quest’anno, così come ha fatto la Juventus fino a questo momento”.

In assemblea ha fatto riferimento alla caparbietà, qualità che domani in campo potrebbe fare la differenza. Che cosa dirà stasera alla squadra?

“Di esprimere le proprie qualità. Lo sanno fare, l’hanno già fatto, hanno portato a casa parecchio esprimendo le proprie qualità. Siamo in mano a una persona saggia, perbene, quindi io credo che questo possa succedere. Poi ogni partita ha la sua storia, ma io credo che i giocatori sappiano già che questa qui, come sempre, è una partita molto importante”.

Durante il suo intervento durante l’assemblea, ci è parso di capire che le abbiano dato un po’ fastidio le dichiarazioni rilasciate da Gian Piero Gasperini e Rafael Benitez relativamente a quello che non sarebbe stato un adeguato impegno da parte dei giocatori.

“Sì, quello mi ha sempre dato fastidio perchè non è vero. I giocatori sono dei professionisti seri, hanno sempre rispettato l’allenatore di turno e quindi preferisco prendere io le responsabilità piuttosto che vederle sbattute sui giocatori”.

Quanto può risentire questo Inter-Juventus di una storia che dall’altra parte non si vuole assolutamente chiudere?

“No, spero che di quello proprio nessuno ne risenta perchè creerebbe un clima antipatico durante la partita. Non credo minimamente che i giocatori pensino a questo”.

Prima ha detto di non essersi mai tirato indietro quando era necessario fare interventi per la squadra, però ha anche detto che il mondo pesa la metà e il calcio non se n’è accorto. Se davvero le cose non dovessero migliorare a gennaio c’è spazio per fare ancora qualcosa?

“Vediamo, al momento non si può perchè è chiuso il mercato…”.

Sarà il primo Inter-Juventus dopo Calciopoli con i bianconeri in vantaggio in classifica. Che cosa significa? La Juventus è tornata a competere per lo scudetto?

“Significa che nel calcio può succedere anche che la Juventus sia prima, niente di più. Che cosa vuol dire? La Juventus ha lavorato per sei anni, bene, per poi arrivare ad avere una squadra che funziona. Noi negli scorsi anni abbiamo vinto tutto e adesso abbiamo la squadra che è leggermente più stanca. Non è all’inizio del campionato che si vede come possa andare a finire. Penso che la Juventus quest’anno abbia una buona squadra e che possa far bene in campionato. Ha poi un buon allenatore, con tanta vivacità e che quindi può portare a dei buoni risultati”.

Antonio Conte ha detto che l’Inter resta comunque la squadra favorita per lo scudetto?

“È giusto, ognuno parla molto bene della squadra avversaria prima di incontrarla”.

Moratti prima ha detto che se fosse rimasto Gasperini, forse, l’Inter avrebbe dei punti in meno. A che cosa si riferiva?

“Mi riferivo a tutto questo grande desiderio di far vedere che ognuno è bravo. Io lo considero bravissimo, ma purtroppo non c’è stata una buona situazione con l’Inter e credo che qualche punto in più lo abbiamo per la presenza di Ranieri. Soprattutto, era un complimento a Ranieri”.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl