Claudio uno di noi: buon compleanno Mister!

Claudio uno di noi: buon compleanno Mister!


Dopo aver trascorso anni da avversario dei colori nerazzurri, Claudio Ranieri ha festeggiato oggi il suo primo compleanno da interista. Nato a Roma nel 1951, l’allenatore di Testaccio ha compiuto 60 anni, conditi da diverse soddisfazioni personali ma da pochi trofei. E’ noto ormai a tutti quanto fossero poco idilliaci i rapporti tra lui e Josè Mourinho ai tempi della sfida infinita tra Inter e Roma in ambito nazionale, ma ora proprio il tecnico portoghese sembra esserne diventato il primo tifoso.

D’altro canto, non poteva che essere così visto l’amore del vate di Setubal per i colori nerazzurri e l’ottimo lavoro che sta portando avanti Ranieri in questa sua avventura, iniziata con la doppia vittoria esterna sui campi di Bologna e CSKA Mosca. Dopo l’avviopromettente, le sconfitte di Napoli e Catania avevano un po’ ridimensionato il tutto, riportando il tecnico romano dalle stelle alle stalle in pochi giorni. Poi finalmente il rientro di diversi infortunati come Sneijder e Thiago Motta lo hanno aiutato a risollevare le sorti dell’Inter nella campagna di Francia martedì sera, portata a termine con una preziosa vittoria in casa del Lille che è valsa il primo posto nel girone B di Champions League. Ora il difficile sarà continuare su questa strada, cercando di inanellare qualche vittoria consecutiva per riavvicinarsi ai quartieri alti della classifica.

Nonostante non abbia ancora settant’anni come sosteneva due anni fa Mourinho, Ranieri ha dalla sua una classe e un’esperienza tali per cui il tifoso nerazzurro non può che essere fiducioso per una completa resurrezione dell’Inter. Probabilmente, non sarà questa la stagione dove si potranno festeggiare titoli a fine anno, ma per come è iniziata sarebbe già un successo arrivare nelle prime tre posizioni in campionato, valide per l’accesso in Champions, e andare più avanti possibile in Europa, magari archiviando già nel prossimo turno il discorso qualificazione con un bella vittoria in casa nuovamente contro i campioni di Francia del Lille. Dal suo arrivo, Ranieri non ha di certo portato nulla di eccezionale, ma diciamo che il suo lavorare “normalmente”, mettendo ogni tassello al suo posto, ha contribuito a una parziale rinascita della squadra. E chissà mister, che prima di arrivare ai famosi “settant’anni” non riesca a vincere anche lei qualcosa di importante. Magari uno scudetto. Magari una Champions. Magari con l’Inter. Buon compleanno Claudio!

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy