Matrix rassicura i tifosi, non è un addio.

Marco Materazzi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Torna a parlare Marco Materazzi che, intervistato da GQ, commenta il suo addio all’Inter e le scelte che farà nel futuro prossimo. Della sua lunga avventura con la maglia nerazzurra Matrix rimpiange solo la fine, improvvisa, inaspettata e forse un po’ agrodolce.

Come sempre non potevano mancare le sue parole pungenti e sincere, seppur educate: Potevano dirmelo prima. Invece l’ho saputo il giorno dopo la finale di Coppa Italia, quando ormai non avevo neanche il tempo di salutare i tifosi. Ho pensato che fosse inutile e sbagliato litigare con la società che mi aveva dato tutto”.

Marco continua rassicurando i tifosi nerazzurri che sentono già la sua mancanza: Il pubblico nerazzurro stia tranquillo: sto per tornare. Ho parlato con il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, che mi vorrebbe come suo aiutante. Tornato da Formentera, busserò alla sua porta”.

C’è un’alta probabilità, quindi, di vedere Materazzi vestire panni dirigenziali: sarà sicuramente in grado di ricoprire il ruolo, anche se risulta difficile immaginare il difensore dell’Inter seduto in giacca e cravatta dietro una scrivania, soprattutto dopo averlo osservato in campo con la maglia nerazzurra per ben 10 anni.

Per ora vederlo diventare dirigente rimane una possibilità ancora da confermare, ma ciò che è certo è che il profondo legame tra Marco e i colori nerazzurri non s’è dissolto con la rescissione del contratto. Come anche è indubitabile il rispetto e l’amore che i tifosi provano per questo pilastro che ha fatto la storia del club nerazzurro, per la sua personalità in campo e per la devozione che ha sempre dimostrato alla propria squadra, festeggiando ogni nuova vittoria come se fosse la prima.