Dublin Super Cup: la cronaca di Inter - Manchester City

Dublin Super Cup: la cronaca di Inter – Manchester City

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

INTER – MANCHESTER CITY 0-3

Inter (3-4-3): Julio Cesar; Ranocchia, Chivu, Caldirola (69′ Natalino); Bianchetti, Sneijder (74′ Santon), Stankovic (74′ Mariga), Crisetig (26′ Muntari); Alvarez (63′ Pazzini), Eto’o, Pandev (52′ Castaignos). Allenatore: Gasperini

Manchester City (4-4-2): Hart, M.Richards, Lescott, Company, Kolarov (87′ Rekik), De Jong, David Silva (78′ Barry), Milner (78′ Johnson), Toure Yaya (86′ Suarez), Dzeko, Balotelli (86 ‘Wright Phillips). Allenatore: Mancini

Arbitro: Mc Keon (Irlanda)

Marcatori: Balotelli 45′, Dzeko 46′, A.Johnson 93′.

LA CRONACA:

Parte in quinta il Manchester City che si vede annullati due gol nei primi venti minuti e crea diverse azioni pericolose, soprattutto dalla sinistra.

Il primo tempo prosegue con la squadra di Mancini che conserva il pallino del gioco e i nerazzurri costretti a difendersi; tanti errori in fase d’impostazione per gli inesperti Crisetig e Caldirola, che danno spesso spazio ai contropiedi velocissimi dei Citizens spinti da un ottimo David Silva.

Al 43′ Julio Cesar sbaglia il rilancio e serve un assist a Balotelli. Il portiere brasiliano riesce a riscattarsi immediatamente, neutralizzando con un intervento miracoloso la conclusione dell’attaccante. Sul susseguente calcio d’angolo, però, Kolarov disegna una traiettoria perfetta per l’incornata di Balotelli, che porta in vantaggio gli inglesi.

Nel secondo tempo la musica non cambia: a soli 30 secondi dalla ripresa del gioco, dopo un’inutile conclusione di Sneijder da centrocampo, Dzeko, smarcato da una perfetta verticalizzazione di David Silva, insacca alle spalle di un incolpevole Julio Cesar.

Con il passare dei minuti il ritmo cala sensibilmente ma, nonostante l’ingresso di Pazzini e Castaignos, la formazione nerazzurra non riesce quasi mai a rendersi pericolosa. Da segnalare solo la deviazione di Caldirola su una punizione forte e tesa di Sneijder, che viene comunque deviata in corner da un grande riflesso di Hart.

Sul finire della gara Mancini, approfittando della stanchezza dei nerazzurri, getta nella mischia Wrigth-Phillips per sfruttare le sue qualità da contropiedista. Al 93′ dopo una serie di rimpalli vinti con Ranocchia, l’inglese mette al centro per il solissimo Johnson, che fissa il risultato sul 3 a 0.

Marco Vetturino

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy