Indicazioni positive dalla vittoria contro il Celtic. Nagatomo, addio Supercoppa

Indicazioni positive dalla vittoria contro il Celtic. Nagatomo, addio Supercoppa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Buona prestazione dell’Inter che supera il Celtic per 2 a 0 riuscendo a resistere per oltre un tempo in inferiorità numerica (esplusione di Thiago Motta al 44′). Da segnalare nella prima frazione di gioco l’ottima intesa tra Castaignos e Pandev, che si sono cercati con insistenza, addirittura più di quanto non abbiano fatto Eto’o e Sneijder nella ripresa. In particolare il giovane olandese si è messo in evidenza anche per un paio di recuperi a centrocampo. Ottima la prestazione di Pazzini il cui fiuto del gol non sembra aver risentito delle vacanze.

Sulla fascia destra buona la spinta di Santon, che dimostra ancora una volta di essere più bravo nella fase offensiva che in quella difensiva. Le poche lacune del reparto arretrato sono state colmate da un super Castellazzi, sicuramente il migliore in campo. Troppo nervosi invece i due centrali di centrocampo Thiago Motta e Stankovic che sono apparsi ancora lontani dalla condizione ottimale.

La notizia peggiore arriva però dall’infortunio di Nagatomo: in seguito a uno scontro di gioco il giapponese ha riportato una lussazione alla spalla destra che lo costringerà a saltare il derby di Supercoppa. Brutta tegola per Gasperini che a questo punto potrebbe essere costretto a richiamare uno tra capitan Zanetti e Maicon, o addirittura tutti e due considerando che attualmente l’unico terzino disponibile è Santon. Una menzione particolare merita però il giovane Faraoni, che ha preso il posto di Nagatomo ed è riuscito a non farne sentire la mancanza. Partito in sordina, con il passare dei minuti il difensore classe ’91 ha preso confidenza con la partita e nella ripresa si è spinto diverse volte nella metacampo avversaria, arrivando anche a sfiorare il gol.

Il 3-4-3 di Gasperini sta dando i suoi frutti e la squadra si dimostra molto più disposta al cambiamento di quanto non lo fosse nel periodo di Benitez. Nell’occasione sono stati soprattutto i giovani gioielli a brillare (i già menzionati Castaignos e Faraoni su tutti), a dimostrazione della bontà della campagna acquisti dell’Inter che è riuscita ad aggiudicarsi alcuni dei migliori talenti in circolazione.

 

PAGELLE INTER

Castellazzi 7,5 ; Ranocchia 6 (86′ Caldirola sv) – Samuel 6 – Chivu 5,5 ; Santon 6,5 (79′ Bianchetti sv) – Stankovic 5,5 (57′ Mariga 6)  Motta 4,5 – Nagatomo sv (10′ Faraoni 7) – Pandev 6,5 ( 46′ Sneijder 6) – Pazzini 6,5 – Castaignos 7 (46′ Eto’o 6).  All.Gasperini 6,5

 

Marco Dall’Olio

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy