Thuram: “Ronaldo il mio preferito”, poi il commento su Adriano

Marcus Thuram si racconta prima di Inter-Napoli. L’attaccante francese parla dei suoi idoli calciatici ai microfoni ufficiali della società nerazzurra 

C’è aria di rivalsa in casa Inter. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, patita per mano dell’Atletico Madrid, la squadra nerazzurra di mister Simone Inzaghi andrà a caccia del riscatto in occasione del match casalingo contro il Napoli di Francesco Calzona. La formazione meneghina, capolista indiscussa del campionato, sarà chiamata in causa questa sera alle ore 20:45 per la 29esima giornata di Serie A. 

In vista dell’attesissima sfida, ha parlato Marcus Thuram. L’attaccante francese dell’Inter è stato il protagonista del consueto matchdayprogramme. Il centravanti nerazzurro ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni ufficiali della società lombarda, raccontando la sua infanzia e gli idoli che lo hanno accompagnato nel mondo del calcio sin da bambino. 

Gli idoli di Marcus Thuram 

A poche ore dal fischio d’inizio contro il Napoli di Francesco Calzona, Marcus Thuram si è raccontato ai microfoni ufficiali dell’Inter, svelando alcuni particolari del suo percorso nel mondo del calcio: “Tutti i momenti che ho vissuto con un pallone tra i piedi fanno parte della mia storia, da quando da piccolo andavo in campo con mio padre a giocare al termine delle partite, ai tempi del Barcellona, alla mia prima gara da professionista allo Sochaux nel 2015. Ricordo che sono entrato più o meno all’80’, l’adrenalina era tanta ma è stato bello, è un ricordo emozionante”. 

Gli idoli di Marcus Thuram
Marcus Thuram e i suoi idoli – (LaPresse) SpazioInter.it

Marcus Thuram poi parla dei suoi idoli, tra questi ci sono due ex leggende dell’Inter: Ronaldo era uno dei miei preferiti, i miei genitori mi hanno sempre raccontato che per farmi lasciare una coperta che mi portavo sempre dietro da piccolo mi avevano dovuto dire che l’avrebbero data a lui e solo così mi sono convinto a consegnarla! E poi c’era Adriano, mi piaceva tutto quello che faceva in campo e ho sempre sognato di essere un giorno un attaccante come lui. Fuori dal calcio? LeBron James, semplicemente il migliore”. 

Impostazioni privacy