Inter, Julio Cesar fa sognare i tifosi: da brividi sulla Champions

Un ex nerazzurro scuote i tifosi e afferma che questa Inter non può essere accostata a quella del Triplete. Ecco le parole rilasciate in un’intervista.

L’Inter si gode la striscia di imbattibilità in campionato che dura dal 27 settembre, giorno dell’unica sconfitta finora in Serie A rimediata contro il Sassuolo. Una macchina che sembra essere perfetta quella di Simone Inzaghi che spazza via qualsiasi squadra provi ad ostacolarla. L’ultima frenata risale a dicembre contro il Genoa (1-1 a Marassi) e da lì in poi 9 vittorie in campionato, 2 in Supercoppa che hanno portato alla vittoria del trofeo e quella contro l’Atletico Madrid nella gara di andata degli ottavi di Champions.

Con la bellezza di 69 reti segnate e solo 13 subite in tutto il campionato, l’Inter vanta il miglior attacco e la miglior difesa della Serie A. Il gioco espresso dai calciatori lascia senza scampo le avversarie e ciò sta permettendo al club nerazzurro di mettere le mani sul ventesimo scudetto con largo anticipo. C’è chi rivede l’Inter del 2010, quella dell’indimenticabile Triplete, e chi, invece, non vuole fare paragoni perché quella squadra resterà unica. Ecco le parole di un ex nerazzurro.

Le dichiarazioni di Julio Cesare sull’Inter di Inzaghi

Julio Cesar, storico portiere dell’Inter, è stato uno dei grandi protagonisti del Triplete nerazzurro del 2010. In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il brasiliano ha voluto dire la sua riguardo alla squadra di Inzaghi:

“C’è qualcosa di vagamente ”tripletista” anche nell’Inter di oggi? Niente paragoni, noi eravamo speciali ed è ancora bello ritrovarsi e vestire il nerazzurro tutti insieme. La squadra di oggi ha caratteristiche diverse, ma è speciale a suo modo. L’Inter sa essere speciale: sì, potrà vincere la Champions“.

Le parole di Junior Cesar sull'Inter di Inzaghi
Julio Cesar: “Questa Inter non può essere paragonata a quella del Triplete” (LaPresse) – SpazioInter.it

Julio Cesar non ha dubbi: la sua Inter era speciale e non può essere paragonata a questa. Poi aggiunge che quella costruita da Inzaghi è diversa ma anch’essa molto speciale e può far sognare in grande tutti i tifosi nerazzurri. L’ha definita forte, agguerrita e un ottimo esempio di fiducia soprattutto tra i compagni e ciò lo si vede nel modo in cui giocano e si cercano credendo in tutto quello che fanno.

Inoltre, secondo le parole dell’ex portiere, il merito dell’evoluzione dell’Inter va dato ad una cosa in particolare:

È merito del City. Potrei citare Inzaghi che sta gestendo tutto in una maniera fantastica, ma molto di quello che stiamo vivendo è nato nella finale di Champions. Per tutti il Manchester City avrebbe dovuto stravincere e invece ha rischiato. In quel momento tutto il mondo si è accorto di quanto questa Inter sia diventata matura. Prima di tutti, però, se n’è accorta l’Inter stessa“.

Impostazioni privacy