Inzaghi via dall’Inter: esonero solo in un caso

C’è solo un caso in cui Inzaghi potrebbe ricevere il ben servito dall’Inter al termine di questa stagione: il motivo spiegato

L’Inter ha iniziato il suo 2024 guardando tutti dall’alto. È vero che i nerazzurri hanno impattato per 1-1 contro il Genoa a Marassi, che si sta dimostrando un vero e proprio fortino per il Grifone, però il Biscione è sempre davanti a tutti. La cura Inzaghi degli ultimi anni sta funzionando, in particolare nel 2023. Infatti la squadra dell’allenatore piacentino è la prima in Italia per punti totalizzati nell’anno solare, a cui va aggiunta la finale di Champions League, la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana. È vero che però l’Inter quest’anno deve provare a centrare l’obiettivo seconda stella, dichiarato da Inzaghi ad inizio anno.

Infatti quello manca alla sua parentesi nerazzurra: il Tricolore. In caso di vittoria in questa stagione Inzaghi diventerebbe uno dei totem nella storia dell’Inter, capace di portare ai nerazzurri la seconda stella. Però è chiaro, come insegnano Newton e la dinamica, che ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria. In parole povere se Inzaghi vincesse questo Scudetto sarebbe osannato a vita dai tifosi nerazzurri. Dall’altro lato, in caso di tonfo clamoroso, la situazione potrebbe farsi decisamente spinosa. Infatti è chiaro che tantissimo del futuro del tecnico, e non solo, passa dal campionato dell’Inter.

Inzaghi, futuro tracciato: lo scenario

L’Inter è sicuramente una delle favorite per lo Scudetto. Lo dicono i valori in campo e lo dice la classifica, che recita anche di una Juventus vicinissima. Per questo motivo è indispensabile non abbassare la guardia ed evitare cali tensione come negli ultimi anni. Tuttavia è chiaro che, dopo la finale di Champions League, l’Inter sembra essere decisamente cresciuta negli atteggiamenti. Per questo motivo l’obiettivo, per lo meno di inizio stagione, è quello di raccogliere la seconda stella. Così facendo Inzaghi e la sua squadra entrerebbero nella Hall of Fame nerazzurra per diritto quasi divino.

Inzaghi via dall'Inter
Inter, le possibilità di esonero (LaPresse) – SpazioInter

Tuttavia c’è l’altro lato della medaglia: che succede se l’Inter fallisce? Questo è l’unico modo in cui Inzaghi potrebbe vacillare sulla panchina nerazzurra, che ora più che mai sembra saldissima. È vero che nel calcio bastano due partite per cambiare una stagione, ma l’Inter sembra essere decisamente solida, così come la panchina di Inzaghi. Però è chiaro che, in caso di fallimento ripetuto, l’Inter potrebbe prendere una decisione estemporanea sul proprio allenatore per la prossima stagione, almeno stando al ‘Corriere dello Sport’. Decisione che comunque, al momento, sembra essere lontanissima da una possibilità reale di esonero per Inzaghi. La scadenza, programmata per il 2025, potrebbe essere la vera deadline della parentesi nerazzurra di Inzaghi, a meno di avvenimenti clamorosi in questa stagione.

Impostazioni privacy