Focus Sassuolo, la nostra analisi degli avversari dell'Inter di Vecchi

FOCUS SULL’AVVERSARIO – Sassuolo senza nulla da chiedere ma sempre insidioso


Focus Sassuolo, in vista della sfida di San Siro tra i neroverdi e l’Inter. Analizziamo la squadra di Di Francesco e il momento di forma, a poche giornate dalla fine.

Focus Sassuolo, nulla da chiedere al campionato

Un campionato quasi anonimo quello del Sassuolo. L’inizio con i gironi di Europa League conquistati, tante energie spese per la coppa. In campionato si arrancava, con la sfida martoriata dagli infortuni. La salvezza é arrivata, in maniera anche abbastanza tranquilla. Ma dopo la splendida scorsa annata, ci si aspettava qualcosa in più. Poche colpe per Di Francesco, che ha dovuto reinventare più e più volta l’undici da mandare in campo. Ora chiude il campionato mettendo in vetrina i tanti ragazzi interessanti di cui dispone, senza problemi di salvezza o corse all’Europa. 

Berardi vuole dimostrare di essere grande

Nonostante una stagione non eccitante, il Sassuolo dispone di tanti giocatori che possono ambire a squadre di fascia maggiore. Quest’anno si é messo in mostra Pellegrini, Defrel ha fatto il suo, Duncan quando c’è stato si é dimostrato un centrocampista di spessore. Ma chi può davvero rendersi pericoloso é Domenico Berardi. Il fantasista mancino, da tempo obiettivo dell’Inter, può essere un futuro giocatore nerazzurro. Per ora gioca con i neroverdi anche se quest’anno ha fatto molto poco. Complice un infortunio che lo ha tenuto fuori per 6 mesi circa. Tornato, non trova la rete come gli anni scorsi, ma ha comunque fatto vedere la qualità innata di cui dispone. Da sinistra, rientrando, trequartista, o seconda punta, con aura sinistro può essere una mina vagante.

Di Francesco fa scuola di 4-3-3

Da quando é arrivato in Serie A con il Sassuolo, non ha cambiato mai. Di Francesco, da classica scuola Zemaniana, non abbandona il suo 4-3-3. A differenze del boemo, ha una fase difensiva più accorta, anche grazie ai muscoli e alla quantità dei suoi centrocampisti. Duncan e Pellegrini infatti, quando disponibili, sono elementi prefetti per il suo modulo. Manganelli come metronomo é stato perso per tanto tempo, ma Aquilani e Sensi hanno fatto un lavoro egregio. In avanti Ragusa, Politano e a tratti anche Ricci hanno approfittato del modulo dell’allenatore ex Roma.

Probabile formazione di domani

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Peluso, Cannavaro, Acerbi, Lirola; Missiroli, Sensi, Biondini; Berardi, Defrel, Politano. All.: Di Francesco.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl