InterNazionali: vittoria per Handanovic, sconfitta per Kovacic. Guarin, Palacio e Kuzmanovic…

Handanovic
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

InterNazionali Handanovic SloveniaIeri è stata una giornata di qualificazioni in vista dei Mondiali del 2014 per i nerazzurri convocati dalle rispettive nazionali.

Il primo a scendere in campo è stato Samir Handanovic, impegnato con la sua Slovenia contro l’Islanda a Reykjavik. Sotto per 2-1 dopo poco più di 25 minuti, la squadra guidata da Srecko Katanec è riuscita a pareggiare i conti prima dell’intervallo e a ribaltare il risultato nella ripresa, chiudendo con il punteggio di 4-2. Il numero uno nerazzurro è rimasto in campo per tutti i novanta minuti.

E’ arrivata invece una sconfitta amara per Mateo Kovacic: il giovane centrocampista nerazzurro ha giocato dal primo all’ultimo minuto a Zagabria, ma la sua presenza non è bastata alla Croazia per avere la meglio sulla Scozia, che è riuscita addirittura a portare a casa i tre punti grazie a un gol di Snodgrass al 26′.

Nela notte italiana, pareggio a reti inviolate tra l’Argentina di Rodrigo Palacio e la Colombia di Fredy Guarin, lasciati entrambi in panchina dai rispettivi ct. Stessa sorte per Zdravko Kuzmanovic nella sconfitta rimediata dalla Serbia contro il Belgio.