Introiti Champions: boom delle inglesi, Inter prima tra le italiane. In nove anni Moratti ha incassato…

Massimo Moratti Champions 2010
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Massimo Moratti Champions 2010Uno studio della società di consulenza strategica Stageup, specializzata nel mercato dello sport, del business e dell’intrattenimento ha permesso di stilare una classifica dei club che, negli ultimi anni, hanno ricevuto più introiti dalla partecipazione alla Champions League. A partire dalla stagione 2003/04, anno in cui è stata lanciata la nuova formula del torneo, le inglesi presenti hanno messo insieme poco più di un miliardo di euro, le italiane 464, le spagnole 476.

In testa il Chelsea, ultimo vincitore della competizione e quest’anno eliminato durante la fase a gironi: in 9 partecipazioni i Blues hanno incassato ben 320 milioni, di cui quasi 60 solo grazie all’ultima partecipazione. L’altra finalista, il Bayern Monaco, si è dovuta “accontentare” di 41,730 milioni.

Dietro al Chelsea, Manchester United e Barcellona. Il club catalano, quando alzò l’ultima volta la coppa dalle grandi orecchie, incassò 30,7 milioni. Tra le società della nostra Serie A, è l’Inter a primeggiare con 244 milioni in 9 presenze: il successo del 2010 ha fruttato 29,2 milioni. I nerazzurri si collocano in quinta posizione davanti al Bayern.

Male la Juventus, quarta italiana, alle spalle della Roma (127 milioni) e in diciassettesima posizione con 93 milioni raccolti in 5 edizioni su 9. L’unica altra italiana nella top 10 è il Milan (220 milioni), in vantaggio sul Real Madrid (216 milioni), che potrebbe però superare i rossoneri grazie al risultato di quest’anno.