Spunta il Tanque Denis come vice-Milito

Spunta il Tanque Denis come vice-Milito


Con Mattia Destro sempre più vicino alla Roma di Zdenek Zeman, gli uomini di mercato nerazzurri stanno ancora cercando il centravanti destinato a diventare il vice-Milito. L’avventura di Pazzini con la maglia della Beneamata sembra definitivamente tramontata, come affermato a sorpresa dallo stesso giocatore.

Sul taccuino di Branca e Ausilio, il nome nuovo è quello di German Denis. In forza all’Atalanta, in questo campionato ha realizzato ben 16 gol traghettando la Dea verso una salvezza tranquilla, nonostante i sei punti di penalizzazione per la vicenda Doni. E’ il classico centravanti di peso, capace di fare reparto da solo. Quest’anno ha dato il meglio di sè quando ha avuto come compagno di reparto il folletto Maxi Moralez.

Classe 1981, fu di fatto scoperto da Pasquale Marino che nel 2008 lo potò al Napoli. Nei due anni passati nel capoluogo campano, ha fatto vedere ottime cose ma la concorrenza di altri grandi attaccanti ne ha limitato l’utilizzo. Le partite giocate da titolare non sono molte. Nel 2010 passa all’Udinese dove la storia si ripete: con Di Natale e Sanchez gli spazi sono veramente pochi. Arriviamo così all’ultimo anno, quando sempre Pasquale Marino decide di dargli fiducia chiamandolo a Bergamo. La sua stagione è devastante. Finalmente sente la completa fiducia dello staff tecnico.

Per strappare il Tanque all’Atalanta, che l’ha appena riscattato completamente dall’Udinese, servono circa 4 milioni. Si vocifera anche di un possibile prestito del gioiellino della Primavera Samuele Longo. Resta da capire se valga davvero la pena investire così tanto per un giocatore over 30. Un vice-Milito va comunque trovato e il Tanque tecnicamente è l’ideale: prima punta, buon realizzatore e, non dimentichiamocelo, argentino.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy