Capitano mio capitano, sono già passati 4 anni dal tuo addio, ma la fiamma resta accesa

Zanetti non è stato un calciatore qualsiasi. Non è stato, non è, un uomo qualsiasi. Javier è una sorta di samurai, un guerriero ligio al dovere, votato alla propria fede: in questo caso non la protezione di un dio incarnato, di un imperatore, bensì di un impero, la sua Inter. Il capitano ancora oggi tiene … Leggi tutto