• Inter-Prato 1-0, <i>top & flop</i>

    Inter-Prato 1-0, top & flop

    Nel secondo test amichevole stagionale, l’Inter di Walter Mazzarri supera per 1-0 il Prato allenato da Vincenzo Esposito grazie al gol messo a segno da Mbaye al 69′. Il terzino senegalese classe 1994 è bravo a sfruttare le sue doti aeree per battere Brunelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ancora sugli scudi Jonathan, nuovamente schierato come interno di centrocampo. Positive anche le prove di Kovacic e Icardi, a cui è mancato solo il gol. Infine, incoraggiante anche la prestazione di Vidic, che ha guidato senza problemi e con personalità la difesa a tre completata da Ranocchia e Juan Jesus. Top Jonathan 7 – Nuovamente schierato come interno di centrocampo, il brasiliano cerca sempre l’inserimento offrendo alla squadra un’alternativa importante. Attualmente si tratta ancora di un esperimento, ma chissà che nel corso della prossima stagione possa rappresentare una soluzione in più  da sfruttare. Kovacic 7 – Palla al piede è praticamente imprendibile. Ha una visione di gioco che pochi al mondo possono vantare. Se un giorno dovesse imparare anche a segnare, l’Inter potrebbe vantare un top player di livello mondiale. Icardi 6.5 – Corre e si sbatte da vero centravanti. Manca l’appuntamento con il gol ma il lavoro offerto alla squadra è fondamentale. Con al fianco una seconda punta come Palacio, Maurito è pronta per esplodere definitivamente. Mbaye 6.5 – Entra e trova immediatamente il gol con un perentorio colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il senegalese si mette in mostra anche con diversi traversoni interessanti, ma purtroppo non sfruttati dai compagni. M’Vila 6.5 – Così come successo contro il Trentino Team nella prima amichevole, entra nella ripresa e si impadronisce del centrocampo. Anche la condizione fisica sembra migliorare, e la sensazione è che Ausilio abbia pescato davvero un bel centrocampista.   Flop D’Ambrosio 5 – L’esterno campano svolge solo il compitino di normale amministrazione. Dagli esterni di stampo mazzarriano ci si aspetta molto di più. Con il rientro di Nagatomo e l’arrivo di Dodò, l’ex Torino dovrà fornire ben altre prestazioni per mettere in difficoltà l’allenatore. Obi 5.5 – Riproposto come esterno sinistro, alterna ottime giocate ad amnesie che contro altri avversari sarebbero potute costare care. Per lui sarà comunque importante mantenere una buona condizione fisica, perché le qualità tecniche non sono certo in discussione.   http://www.avtokum.com www.nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Germania-Argentina 1-0 (d.t.s.)

    Mondiali 2014: top & flop di Germania-Argentina 1-0 (d.t.s.)

    Quarto titolo mondiale per la Germania. Prima squadra europea a vincere in sudamerica. Decide un gol di Gotze metà del secondo tempo supplentare. Messi stecca l’appuntamento con la storia, ma nonostante l’ennesima prestazione inconsistente viene incredibilmente premiato come miglior giocatore del torneo. Top & flop Schweinsteiger 8 – Lotta su tutti i palloni come se non ci fosse un domani. Leone. Hummels 4.5 – L’Argentina sfonda sempre dalla sua parte. Solo un monumentale Boateng tiene in piedi la Germania. Mascherano 7 – Altra prova da lider maximo. Mondiale fantastico per il vero capitano della Seleccion. Messi 4.5 – Ha la palla del vantaggio,ma la spreca malamente; dopodiché scompare dalla contesa. Nessuno lo dirà e quindi lo facciamo noi: è il primo colpevole per la mancata vittoria albiceleste. Pagelle GERMANIA: Neuer 6; Lahm 7, Hummels 4.5, Boateng 7.5, Höwedes 6.5; Schweinsteiger 8, Kramer 6 (dal 32′ Schurrle 7); Müller 6.5, Kroos 5, Özil 6 (dal 120′ Mertesacker s.v.); Klose 6 (dall’88’ Gotze 7). All. Loew 7.5 ARGENTINA: Romero 6.5; Zabaleta 6.5, Demichelis 5.5, Garay 6.5, Rojo 6.5; Pérez 6 (dall’86’ Gago 5.5), Mascherano 7, Biglia 6.5; Messi 4.5, Higuain 5 (dal 78‘ Palacio 5), Lavezzi 6.5 (dal 46′ Aguero 5). All. Sabella 6 www.evakuator-servis.com/ http://nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Argentina-Olanda 4-2 (d.c.r.)

    Mondiali 2014: top & flop di Argentina-Olanda 4-2 (d.c.r.)

    L’Argentina batte l’Olanda ai rigori e raggiunge la Germania in finale. Domenica sera al Maracanà ci sarà la “bella” dopo le finali dell’86 e del ’90. Sulla partita poco da dire. Vince la noia, perde il calcio. Romero decisivo con due rigori parati. Top & flop Vlaar 7 – Partita super, alla Jaap Stam, macchiata dall’errore dal dischetto. Van Persie 4.5 – Un cadavere che si trascina per il campo. Mascherano 7.5 – E’ ovunque. Allenatore in campo, Leader, trascinatore. Messi 4.5 – Arriva in finale senza segnare un gol e senza incidere nelle partite ad eliminazione diretta. Gioca a nascondino per 120 minuti, ad esclusione di una bella giocata nel secondo supplementare. Da uno considerato da molti più forte di Maradona è lecito aspettarsi di più. Pagelle OLANDA: Cilissen 6; Vlaar 7, De Vrij 6, Martins Indi 5 (dal 46′ Janmaat 6); Kuyt 6, Wijnaldum 6, de Jong 6.5 (dal 62′ Clasie 6.5), Sneijder 5.5, Blind 6; Robben 5.5, Van Persie 4.5 (dal 96′ Huntelaar s.v.). All. van Gaal 5 ARGENTINA: Romero 7; Zabaleta 6, Demichelis 6, Garay 6.5, Rojo 6.5; Biglia 6, Mascherano 7.5, Pérez 6 (dall’82’ Palacio s.v.); Lavezzi 5 (dal 101′ Rodríguez s.v.), Higuain 6 (dall’82’ Aguero 5), Messi 4.5. All. Sabella 6.5

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop </i> di Olanda-Costa Rica 4-3 (d.c.r.)

    Mondiali 2014: top & flop di Olanda-Costa Rica 4-3 (d.c.r.)

    Fatica molto più del previsto l’Olanda di Van Gaal, che riesce a piegare la resistenza del Costa Rica solo ai rigori. Nell’ultimo quarto di finale gli Orange sbattono più volte contro un super Navas, aiutato anche della sorte (un palo e due traverse colpiti da Sneijder e Van Persie). Dopo 120 minuti a reti involate, Robben e compagni conquistano la semifinale ai rigori, grazie al contributo fondamentale di Krul, il portiere pararigori inserito da Van Gaal poco prima del triplice fischio. Top & flop Krul 7.5 – E’ il protagonista a sorpresa del match. Inserito da Van Gaal nell’ultimo minuto del secondo tempo supplementare per sfruttare le sue doti da pararigori, l’estremo difensore orange non tradisce la fiducia del suo ct. Van Persie 5 – Conferma le difficoltà avute contro il Messico. La palla buona capita diverse volte sui suoi piedi, ma non riesce a fare male a Navas. Se l’Olanda deve sudare fino ai rigori per conquistare la semifinale è anche per colpa sua. Navas 8 – Nonostante non riesca a neutralizzare neanche un rigore (più per merito dei tiratori olandesi che per demeriti suoi), offre un’altra prestazione monstre che permette al Costa Rica di arrivare a un passo da una semifinale che avrebbe avuto dell’incredibile. Diaz 5.5 – Ha l’ingrato compito di provare a limitare Robben. Ci riesce parzialmente, aiutandosi con qualche fallo di troppo. Graziato dal direttore di gara. Pagelle OLANDA: Cillessen 6.5 (dal 120′ Krul 7.5); De Vrij 6, Vlaar 6.5, Martins Indi 5.5 (dal 105′ Huntelaar s.v.); Kuyt 6.5, Wijnaldum 5.5, Blind 6, Sneijder 7; Depay 5.5 (dal 76′ Lens 6), Robben 7, Van Persie 5. All. Van Gaal 6.5 COSTA RICA: Navas 8; Gamboa 7 (dal 79′ Myrie 6.5), Acosta 6.5, Gonzalez 7, Umana 6, Diaz 5.5; Ruiz 5.5, Tejeda 7 (dal 97′ Cubero 6), Borges 6, Bolanos 6.5; Campbell 6 (dal 66′ Urena 6.5). All. Pinto 7.5.                

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Argentina-Belgio 1-0

    Mondiali 2014: top & flop di Argentina-Belgio 1-0

    L’Argentina è la terza semifinalista del Mondiale. Grazie al primo gol nella competizione di Gonzalo Higuain, la squadra di Sabella supera per 1-0 un Belgio sulle gambe e privo di idee. Solidi e più freschi i sudamericani, troppo spenti i fiamminghi che si svegliano solo nel finale con gli ingressi di Mertens e Lukaku. L’Albiceleste attende ora la vincente di Olanda-Costa Rica e incrocia le dita per l’infortunio di Di Maria, uscito nel primo tempo. Top & flop Higuain 7 – Decide match e qualificazione. Sfiora la doppietta, pressa e difende. Messi 5.5 – Sbaglia un gol nel finale a tu per tu con Courtois. Si accende poco e si intestardisce cercando troppo la soluzione personale. Fellaini 6.5 – Guida l’assalto finale ponendosi al centro dell’attacco e sfruttando l’altezza per mettere in apprensione i difensori avversari. Ma non basta. Hazard 5 – Lontano parente dell’ottimo giocatore ammirato nel Chelsea. Mai pericoloso e quasi svogliato. Impalpabile. Pagelle ARGENTINA: Romero 6; Zabaleta 6.5, Garay 6.5, Demichelis 6, Basanta 6; Biglia 6, Mascherano 6.5; Di Maria 6 (dal 33’ Perez 5.5), Messi 5.5, Lavezzi 6.5 (dal 71’ Palacio 6); Higuain 7 (dall’81’ Gago s.v.). All. Sabella 6.5 BELGIO: Courtois 6; Alderweireld 6, Kompany 5.5, Van Buyten 6, Vertonghen 6.5; Witsel 5.5, Fellaini 6.5; Mirallas 5 (dal 60’ Mertens 6), Hazard 5 (dal 75’ Chadli s.v.), De Bruyne 6.5; Origi 5 (dal 59’ Lukaku 6). All. Wilmots 5.5   Antonio Simone

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Brasile-Colombia 2-1

    Mondiali 2014: top & flop di Brasile-Colombia 2-1

    Il Brasile vola in semifinale grazie ai suoi difensori. Simbolo e paradosso di una squadra tecnicamente povera. Dopo il vantaggio in apertura di Thiago Silva arriva il raddoppio di David Luiz su punizione a metà della ripresa. Il gol di James Rodriguez su rigore (sesto centro mondiale per il talentissimo del Monaco) regala 15 minuti di vane speranze alla Colombia. Top & flop Thiago Silva 7.5 – Partita mostruosa, macchiata dalla stupida ammonizione rimediata che gli farà saltare la semifinale. Fred 4.5 – Paracarro inguardabile. J.Rodriguez 7 – Giocatore totale, trascina i suoi tecnicamente e mostra lampi di leadership sorprendenti per un ventitreenne. Pekerman 4 – Si ostina a schierare Teo Gutierrez, inadeguato a certi livelli, come Ibarbo. Non convince nemmeno la scelta di rinunciare ad Aguilar per Guarin interno di centrocampo. Assurdo rinunciare a Jackson Martinez. L’eliminazione è principalmente ascrivibile alle sue alchimie tecnico tattiche. Pagelle BRASILE: Julio Cesar 6.5; Maicon 6.5, Thiago Silva 7.5, David Luiz 7, Marcelo 5.5; Fernandinho 7, Paulinho 6 (dall’86’ Hernanes s.v.); Hulk 6 (dall’83’ Ramires s.v.), Oscar 6, Neymar 5 (dall’88’ Henrique s.v.); Fred 4.5. All. Scolari 6 COLOMBIA: Ospina 6.5; Zuniga 6, Zapata 6, Yepes 6.5, Armero 6; Guarin 6, Sanchez 4.5; Cuadrado 5 (dall’80’ Quintero 6), J.Rodriguez 7, Ibarbo 4.5 (dal 46’ A. Ramos 6); Gutierrez 4.5 (dal 70’ Bacca 6.5). All. Pekerman 4

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Germania-Francia 1-0

    Mondiali 2014: top & flop di Germania-Francia 1-0

    Con un colpo di testa di Hummels la Germania centra la quarta semifinale consecutiva al mondiale. Battuta una Francia inconsistente e ancora non pronta a calcare certi palcoscenici. Nel finale Neuer rintuzza lo pseudo assalto transalpino e si conferma il miglior portiere del mondo. Top & flop Hummels 7.5 – Oltre al gol è perfetto anche in fase difensiva. Partita alla Beckenbauer. Ozil 5 – Il solito incedere lento ed irritante. Non combina nulla di buono. Griezmann 7 – L’unico francese ad accendere la luce e a creare superiorità numerica. Pogba 4.5 – Scompare definitivamente dalla contesa dopo una discreta mezzora. Pagelle GERMANIA: Neuer 7; Lahm 6.5, Boateng 6.5, Hummels 7.5, Howedes 6; Schweinsteiger 6.5, Khedira 6; Muller 6.5, Kroos 6 (dal 90′ Kramer s.v.), Ozil 5 (dall’83’ Gotze s.v.); Klose 6 (dal 69′ Schurrle 6). All. Loew 6.5 FRANCIA: Lloris 6; Debuchy 6, Varane 6, Sakho 5.5 (dal 72′ Koscielny 6), Evra 6; Cabaye 6.5 (dal 74′ Rémy s.v.), Matuidi 6.5, Pogba 4.5; Valbuena 6 (dall’85’ Giroud s.v.), Benzema 5, Griezmann 7. All. Deschamps 6            

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Belgio-Usa 2-1 (d.t.s.)

    Mondiali 2014: top & flop di Belgio-Usa 2-1 (d.t.s.)

    Anche il Belgio rispetta il pronostico e raggiunge i quarti di finale, traguardo raggiunto da tutte le prime classificate dei gironi. Partita sempre condotta dai Diavoli Rossi. Tantissime le occasioni create; solo un grande Howard riesce a tenere a galla gli States, trascinandoli fino ai supplementari. L’uno-due De Bruyne-Lukaku sembra affossare definitivamente le speranze di Klinsmann, ma il giovanissimo Green regala altri dieci minuti di speranza, in cui è Courtois ad ergersi a protagonista. Top & flop Mirallas 5 – Entra al posto di un ottimo Mertens, si divora due gol e sbaglia tutte le scelte di gioco. Lukaku 7.5 – Entra e cambia la partita. Avvia l’azione dell’uno a zero e scaraventa in rete il gol del raddoppio. Howard 9 – Sedici parate. Record nella coppa del mondo. Non c’è bisogno di aggiungere altro. Dempsey 4.5 – Gioca fuori ruolo, ma questo non giustifica una prestazione così mediocre. Egoista e poco lucido sotto porta. Pagelle BELGIO: Courtois 7; Alderweireld 6, Kompany 7, Van Buyten 7, Vertonghen 6.5; Witsel 5.5, Fellaini 6; Mertens 6.5 (dal 60′ Mirallas 5), De Bruyne 6.5, Hazard 6.5 (dal 111′ Chadli s.v.); Origi 6.5 (dal 91′ Lukaku 7.5). All. Wilmots 6 USA: Howard 9, Johnson 6 (dal 32′ Yedlin 7.5), Gonzalez 6.5, Besler 5, Beasley 6; Cameron 6, Jones 6.5; Zusi 5.5 (dal 72′ Wondolowski 5), Bradley 6, Bedoya 5.5 (dal 105′ Green 7); Dempsey 4.5. All. Klinsmann 7                

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Argentina-Svizzera 1-0 (d.t.s.)

    Mondiali 2014: top & flop di Argentina-Svizzera 1-0 (d.t.s.)

    Ennesimo finale al cardiopalma di questi equilibratissimi ottavi di finale. Per la quarta volta sulle sette partite finora disputate si arriva ai supplementari. A spuntarla è l’Argentina che trova il gol qualificazione al minuto 118 con Di Maria, bravo a sfruttare un assist di Messi e ad infilare Benaglio. La Svizzera va vicina al pareggio a tempo scaduto, ma il palo di Dzemaili nega i calci di rigori ai rossocrociati. Top & flop Di Maria 8 – Centoventi minuti da assatanato non gli impediscono di trovare la lucidità e la precisione in occasione del gol. Scherzo della natura. Higuain 4 – Annullato dai due centrali svizzeri. Indolente e irritante. Shaqiri 7.5 – Pericolo costante per la retroguardia albiceleste. Incontenibile. Drmic 4 – L’improvvido cucchiaio con cui tenta di beffare Romero è il punto più basso della sua inconsistente prestazione. Pagelle ARGENTINA (4-3-3): Romero 6; Zabaleta 6.5, Fernandez 5, Garay 6.5, Rojo 6.5 (dal 105′ Basanta s.v.); Gago 5.5 (dal 106′ Biglia s.v.), Mascherano 6.5, Di Maria 8; Messi 7.5, Higuain 4, Lavezzi 5 (dal 74′ Palacio 6.5). All. Sabella 6. SVIZZERA: Benaglio 7; Lichtsteiner 5, Djourou 6.5, Schar 7, Rodriguez 7; Behrami 7, Inler 6.5; Shaqiri 7.5, Xhaka 5 (dal 66′ Fernandes 6), Mehmedi 7 (dal 113′ Dzemaili s.v.); Drmic 4 (dall’82’ Seferovic 4.5). All. Hitzfeld 7.

    continue reading »

     
     
  • Mondiali 2014: <i>top & flop</i> di Germania-Algeria 2-1 (d.t.s.)

    Mondiali 2014: top & flop di Germania-Algeria 2-1 (d.t.s.)

    La più bella partita del mondiale si conclude con la vittoria dei favoriti: Germania 2, Algeria 1 dopo i tempi supplementari. Gara vibrante, tante occasioni, intensità superba, portieri sugli scudi. Gli algerini fanno un figurone, grazie anche alle demenziali mosse di Loew che continua a limitare il potenziale mostruoso della miglior squadra della competizione. Le reti: Schurrle allo scoccare del primo extratime. Ozil e Djabou in chiusura del secondo. Top & flop Neuer 8 – Portiere, libero, stopper, centrocampista. Raramente si è visto un numero uno così completo in tutti gli aspetti del gioco. Loew 4 – Continua ad offendere la storia del calcio tedesco con il suo goffo scimmiottamento di Guardiola. Rais 8 – Almeno 4 parate clamorose. Incolpevole sui gol. Feghouli 5 – La squadra lo supporta a dovere ma non riesce ad incidere come dovrebbe fare un “primo violino” come lui. Pagelle GERMANIA: Neuer 8; Mustafi 5 (dal 70′ Khedira 6.5), Boateng 6.5, Mertesacker 5.5, Howedes 5; Lahm 5, Schweinsteiger 6 (dal 109′ Kramer s.v.); Ozil 5, Kroos 6, Gotze 4.5 (dal 46′ Schurrle 7); Muller 7.5. All. Loew 4 ALGERIA: Rais 8; Mandi 6, Belkalem 6.5, Halliche 6.5 (dal 98′ Bouguerra 6.5), Ghoulam 6.5; Taider 5.5 (dal 78′ Brahimi 6), Lacen 6; Feghouli 5, Soudani 6 (dal 100′ Djabou 6.5), Mostefa 6.5; Slimani 7. All. Halihodzic 6

    continue reading »