web counter
  • Ausilio riceve il premio Scouting Leader

    Ausilio riceve il premio Scouting Leader

    Football Leader 2015, il ds dell’Inter Piero Ausilio vince il premio “Scouting Leader” Si amplia con un’altra autorevole presenza il parterre dei premiati di Football Leader 2015. Si tratta di Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter FC, che ha vinto il riconoscimento Scouting Leader. Un ambito premio che sarà consegnato ad Ausilio nel corso della kermesse in programma il 3, 4 e il 5 giugno prossimi ad Amalfi presso il Grand Hotel “Il Saraceno” e organizzata dall’Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) e dalla DGS Sport&Cultura. La giuria ha assegnato al Direttore Sportivo Piero Ausilio il premio Scouting Leader perché “si è distinto negli anni, per il lavoro svolto all’Inter FC sia da responsabile del settore giovanile che da dirigente di prima squadra, per le capacità di scoprire talenti e giovani campioni, lasciando, in tal senso, un segno nel mondo del calcio italiano”. Ausilio succede ad Andrea Carnevale (ds Udinese) e a Pierpaolo Marino (dg Atalanta) ed è stato votato dalla giuria speciale di Football Leader 2015. Dopo il presidente della Lazio Claudio Lotito e il numero uno della Sampdoria Massimo Ferrero è dunque Piero Ausilio il terzo premiato di Football Leader 2015, il premio in cui “i migliori votano i migliori”: il direttore sportivo ha lanciato negli anni diversi talenti, da Pandev a Martins, da Balotelli a Destro, da Bonucci a Santon sino a Puscas e Gnoukouri. Anche quest’anno il premio Football Leader sarà disegnato e realizzato a mano dall’“Emblema Opificio” (www.opificioemblema.it) dei designers partenopei Giuseppe e Francesco Emblema. Una produzione esclusiva, di assoluto valore artigianale, realizzata con la tecnica di fusione “a fibra persa”, poiché basata sulla colata del metallo liquido direttamente su matrici vegetali (spesso fibre e cortecce) che vengono perse durante il processo di lavorazione. Fonte: football-leader.it

    continue reading »

     
     
  • Si estende Inter Campus in Argentina

    Si estende Inter Campus in Argentina

    BUENOS AIRES – Durante l’ultima visita in Argentina, Inter Campus ha inaugurato ufficialmente il nucleo di Puerto Iguazú, nella provincia di Misiones, in collaborazione con Fundación London Supply, mentre, a Buenos Aires, la formazione degli istruttori locali è proseguita insieme all’attività sportiva ed educativa dedicata ai bambini di Fundación Pupi. Fundación London Supply nel 2010 ha costruito e messo a disposizione degli abitanti del quartiere Primero de Mayo di Puerto Iguazú il Parque Educativo, una scuola pubblica dotata di tutte le comodità, che ha sostituito la scuola precedente, fatiscente ed inadatta ad ospitare dei bambini. Il quartiere Primero de Mayo si è sviluppato di recente a causa dell’emigrazione di interi nuclei familiari dall’interno dell’Argentina e dal Paraguay, in cerca di lavoro. Vi sono forti problemi sanitari, carenze alimentari e malattie tipiche delle zone di povertà e di esclusione sociale. Il Parque Educativo si trova proprio in mezzo alle abitazioni e permette a centainaia di bambini e bambine di studiare in un ambiente protetto, oltre che di ricevere attenzioni fondamentali, a partire ad esempio dal bisogno più essenziale, un pasto quotidiano. Come ulteriore strumento didattico, gli alunni delle elementari possono ora formarsi, giocare e crescere beneficiando dell’attività di Inter Campus. Il programma prevede clinic periodici dedicati agli insegnanti di educazione fisica della scuola e l’inserimento graduale di 150 bambini e bambine. Nonostante la pioggia torrenziale, l’inaugurazione si è svolta in un clima di grande felicità ed entusiasmo generale, tra le sinfonie dell’orchestra scolastica, le coreografie sulle note di Pazza Inter e l’allegria contagiosa dei bambini, che non vedevano l’ora di ricevere la loro maglia nerazzurra e cominciare a giocare. I giorni successivi sono trascorsi tra allenamenti e momenti  formativi e si sono conclusi con una gita alle imponenti cascate di Iguazú, che alcuni dei bambini visitavano per la prima volta. Presente all’inaugurazione anche la Fundación Pupi, partner storico del programma sociale dell’Inter in Argentina, più precisamente a Remedios de Escalada (Buenos Aires), dove si è svolta la seconda parte della visita della delegazione Inter Campus. Ad accoglierci i bambini e le bambine parte del progetto, che aspettavano trepidanti il ritorno degli allenatori da Milano, ma anche lo staff locale, sempre attento ed interessato al confronto e a nuovi spunti tecnici. Come a Puerto Iguazú, anche qui è grande il contrasto tra il quartiere dove vivono i bambini, fortemente carente, e la fondazione, luogo capace di offrire ai suoi piccoli utenti protezione, affetto, educazione e nuove opportunità, anche attraverso il calcio, con il contributo di Inter Campus. Fonte: Inter.it

    continue reading »

     
     
  • GLI AVVERSARI – #UdineseInter, ecco la probabile formazione di Stramaccioni

    GLI AVVERSARI – #UdineseInter, ecco la probabile formazione di Stramaccioni

    Dopo la vittoria convincente contro il Milan, l’Udinese di Stramaccioni vuole ripetersi contro i nerazzurri. Domani sera contro la squadra di Mancini i bianconeri si presenteranno con il 4-3-1-2 (stesso schema dell’Inter): in porta ci sarà Karnezis; a protezione della porta verranno schierati, da destra a sinistra, Widmer, Danilo, Domizzi e Piris. Il terzetto di centrocampo sarà composto da Badu, Allan e Pinzi. Dietro alle punte (che saranno Di Natale e Thereau) agirà Kone. Stramaccioni, non avendo giocatori squalificati, dovrà fare a meno degli indisponibili Hertaux (lesione semitendinoso), Wague (problema al flessore) e Lucas Evangelista (ernia bilaterale).

    continue reading »

     
     
  • #UdineseInter, sono 25 i convocati di Mancini: quanti giovani!

    #UdineseInter, sono 25 i convocati di Mancini: quanti giovani!

    Sono 25 i convocati dell’Inter in vista del match contro l’Udinese: presenti numerosi giovani della primavera di Stefano Vecchi. Portieri: 1 Handanovic, 30 Carrizo, 46 Berni; Difensori: 15 Vidic, 21 Santon, 24 Sciacca, 26 Felipe, 33 D’Ambrosio, 54 Donkor, 55 Nagatomo, 93 Dimarco; Centrocampisti: 10 Kovacic, 13 Guarin, 18 Medel, 20 Obi, 27 Gnoukouri, 77 Brozovic, 88 Hernanes, 96 Palazzi; Attaccanti: 8 Palacio, 9 Icardi, 11 Podolski, 28 Puscas, 91 Shaqiri, 97 Bonazzoli.   Fonte: Inter.it

    continue reading »

     
     
  • Ecco le decisioni del Giudice Sportivo: Juan Jesus, Ranocchia e Romeo…

    Ecco le decisioni del Giudice Sportivo: Juan Jesus, Ranocchia e Romeo…

    Come riporta il sito LegaSerieA.it, il Giudice Sportivo ha preso le sue decisioni dopo l’ultimo turno di campionato. Alcune tifoserie (tra cui quella dell’Inter) sono ree di “aver introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala)“, ma non è stata inflitta alcuna sanzione alle società. Per quanto riguarda le sanzioni, è alla sua prima ammonizione Gnoukouri, mentre sia Palacio che Handanovic sono alla seconda ammonizione. E’ invece alla sua quinta ammonizione stagionale Brozovic, che contro la Roma però era appena tornato dopo aver scontato un turno di squalifica. Turno di squalifica che stavolta è stato inflitto sia a Ranocchia che a Juan Jesus (erano diffidati e nell’ultimo match contro la Roma sono stati ammoniti). Infine Romeo, dirigente nerazzurro che durante il match contro la Roma era stato allontanato dal direttore di gara, è stato ammonito con diffida.

    continue reading »

     
     
  • QUI APPIANO GENTILE – Ecco il resoconto dell’allenamento odierno. A seguire…

    QUI APPIANO GENTILE – Ecco il resoconto dell’allenamento odierno. A seguire…

    APPIANO GENTILE – Allenamento sotto la pioggia per i nerazzurri alla vigilia di Udinese-Inter, anticipo della 33^ giornata di Serie A. Dopo il riscaldamento, la squadra ha effettuato esercitazioni tecnico-tattiche e sul possesso palla. La seduta si è conclusa con una partitella. A seguire il trasferimento per Udine. Fonte: Inter.it

    continue reading »

     
     
  • Express – Inter-Chelsea, accordo raggiunto per Filipe Luis

    Express – Inter-Chelsea, accordo raggiunto per Filipe Luis

    Filipe Luis-Inter, affare più che possibile: è questo che riporta la fonte inglese Express. A quanto pare il Chelsea pare voglia fare a meno del terzino brasiliano, che quest’anno ha collezionato 12 presenze e 1 gol. La formula sarebbe quella del prestito con obbligo di riscatto nel 2016 fissato a 15 milioni di euro. Anche perché, riporta sempre Express, i Blues hanno deciso di fare cassa per poter investire su giocatori come Dybala e Bale.

    continue reading »

     
     
  • Daily Mail – Jovetic, l’Inter sta per sferrare l’attacco decisivo. Concorrenza battuta?

    Daily Mail – Jovetic, l’Inter sta per sferrare l’attacco decisivo. Concorrenza battuta?

    Sempre più insistenti le voci che vedono l’Inter e Stevan Jovetic ormai vicinissimi. La stampa inglese impazza questi giorni su cifre, contatti e percentuali per l’arrivo del montenegrino in nerazzurro e anche il Daily Mail si è sbilanciato sullo stato della trattativa fra il club nerazzurro e l’ex attaccante della Fiorentina. Secondo il quotidiano inglese l’Inter avrebbe formulato al Manchester City un’offerta ufficiale e praticamente definitiva che ammonterebbe a un prestito con obbligo di riscatto fissato a 17 milioni di euro, insomma un’offerta identica a quella che a gennaio ha portato all’aquisto di Xherdan Shaqiri dal Bayern Monaco. La concorrenza sul giocatore non manca con in pole il Liverpool che sarebbe pronto ad offrire anche di più ai Citizens per strappare all’Inter la punta ma, da quel che trapela, il giocatore sarebbe assolutamente desideroso di tornare nel campionato italiano dove tanto bene ha fatto in maglia viola e il progetto-Mancini per rilanciare l’Inter sarebbe un’ulteriore stimolo per rilanciarsi dopo un’esperienza in Premier League fatta da luci e ombre.

    continue reading »

     
     
  • Stramaccioni: “Vogliamo un’altra vittoria ma l’Inter è sempre pericolosa e non sarà facile. Rispetto alla gara d’andata…”

    Stramaccioni: “Vogliamo un’altra vittoria ma l’Inter è sempre pericolosa e non sarà facile. Rispetto alla gara d’andata…”

    Reduce dalla bella vittoria ottenuta contro il Milan, l’Udinese di Andrea Stramaccioni si prepara ad affrontare l’altra milanese nell’anticipo del turno infrasettimanale che si disputerà domani sera allo stadio Friuli. Il tecnico bianconero ex Inter è intervenuto in conferenza stampa e queste sono state le sue parole: RICERCA DI CONTINUITA’ – “E’ il nostro pensiero fisso. Stiamo lavorando molto per questo e lo faremo anche domattina. Voglio i ragazzi carichi come visto sabato”. SITUAZIONE INFORTUNI – “L’unica mia preoccupazione è per la tenuta di alcuni singoli. A quelle note si sono aggiunti i lievi acciacchi di Widmer e Geijo. Dovremo poi valutare Domizzi, che sabato ha giocato con un’infiltrazione. Sono timori che, sono certo, diventeranno uno stimolo in più”. DUE PUNTE VS INTER – “La mia idea è di continuare a lavorare su questo atteggiamento, visto che ormai la salvezza è quasi aritmetica. La gestione di una gara così ravvicinata è importante; cercherò di dare continuità a sabato, quindi rivedremo le due punte. Dobbiamo solo valutare le condizioni, come detto, di alcuni singoli”. IMPORTANZA DI NATALE – “Quando sono in campo i giocatori non hanno cognome. E’ ovvio che Totò vorrebbe giocarle tutte. Se riusciamo a essere corti e aggressivi, vedo che può esaltarsi anche nel ruolo di rifinitore. Le qualità sono quelle e noi proviamo sempre a metterle al suo servizio. Il Milan passa sempre dalle corsie laterali e per questo sarà meno facile fare la stessa cosa contro l’Inter. Questa sarà la tematica della partita; lo sa bene anche Mancini”. INTER PERICOLOSA – “Davanti sono micidiali. Con una battuta dico che ci hanno copiato la mossa di Guilherme con Hernanes. Questa mossa ha dato un bel mix di qualità e di imprevedibilità alla loro manovra. Guarin può spaccare gli equilibri a centrocampo, ma anche noi come interni non siamo messi male. L’Inter ha le carte in regole per arrivare in Europa, ma qui troverà una resistenza agguerrita, perché al Friuli mettiamo sempre in difficoltà chiunque”. GARA D’ANDATA – “L’Inter dell’andata aveva cambiato da poco allenatore. Li vedo più rodati. Ora hanno capacità di cambiare a gara in corso e lo hanno fatto contro la Roma. Hanno dei giocatori che all’andata non avevano e quindi li vedo più pericolosi, perché non è da tutti poter disporre di elementi di qualità come Shaqiri e Podolski”. Fonte: Udinese.it    

    continue reading »

     
     
  • CdS – Inter, finalmente clima disteso nello spogliatoio. Dopo la sfida contro la Roma…

    CdS – Inter, finalmente clima disteso nello spogliatoio. Dopo la sfida contro la Roma…

    Come riporta il Corriere dello Sport, all’Inter mancava la vittoria in casa da ben due mesi e mezzo ed è arrivata proprio in una sfida sentita come quella contro i giallorossi. Al termine del match, con i giocatori che festeggiavano nello spogliatoio, dirigenti ed allenatore hanno brindato con champagne in una stanza a fianco. Per complimentarsi con Mancini e le sue scelte, sono scesi nel cuore di San Siro, Massimo Moratti, Bolingbroke, Ausilio, Fassone, Williamson e Zanetti. Pochi minuti prima, il Mancio aveva tenuto a rapporto i suoi per complimentarsi della prestazione fornita in campo ma al contempo invitando tutti a tenere alta la concentrazione a ridosso di una settimana molto impegnativa per l’esito della stagione. In un momento come questo è necessario far coincidere la felicità della vittoria con lo stimolo di fare ancora meglio per rendere migliore il piazzamento in campionato. Come sottolineato dal quotidiano sportivo, nelle ultime settimane ad Appiano è tornato il buon umore accompagnato da un clima disteso con la rincorsa all’Europa League che si fa nuovamente possibile, soprattutto dopo la sorprendente sconfitta interna della Fiorentina contro il Cagliari che lascia la Viola appena quattro punti davanti ai nerazzurri.  

    continue reading »