• Mirror – Dimitri Seluk, ag. Yaya Touré: “Il giocatore sta benissimo a Manchester e vorrebbe finire lì la carriera”

    Mirror – Dimitri Seluk, ag. Yaya Touré: “Il giocatore sta benissimo a Manchester e vorrebbe finire lì la carriera”

    Ieri ha parlato ai microfoni del Mirror Dimitri Seluk, agente di Yaya Toure che Mancini porterebbe volentieri all’Inter nella prossima stagione e nelle ultime settimane si è con frequenza accostato proprio il nome dell’ivoriano 31enne ai colori nerazzurri. Il procuratore del centrocampista tutto-fare dei Citizens si è quindi espresso riguardo il futuro del suo assistito ed ecco alcuni stralci delle sue dichiarazioni, che il Mirror ha pubblicato ieri nella proprie versione online: “Yaya ama il Manchester City e, nonostante ciò che dicono i giornali, è felice in questo club infatti non desidera altro che finire qui la carriera da giocatore per poi a continuare a lavorare come dirigente per questi colori e perciò vorrei che la società gli proponesse il rinnovo di contratto, proprio per dimostrare di volerlo ancora col loro in futuro”. Poi un riferimento sulla voce di mercato riguardante l’interesse di Roberto Mancini: “Sono certo che Mancini vorrebbe Yaya all’Inter perchè ogni allenatore vorrebbe un giocatore come lui e con la sua grande esperienza nella propria squadra. Con il suo palmarès ricco di vittorie con i club e con la nazionale sarebbe utile a chiunque ma proprio per questo motivo il City non si priverebbe mai di lui essendo uno dei giocatori più importanti del club”. A fine intervista una sorta di chiusura a un possibile futuro lontano da Manchester: “Io credo che Toué non si muoverà perchè non sarebbe venduto neanche per 250 milioni e se persino l’allenatore fosse favorevole alla cessione la proprietà non acconsentirebbe. Del resto Yaya rappresenta per questi colori ciò che Messi e Ronaldo rappresentano per Barça e Real Madrid”. Al momento quindi sembrerebbe un affare assolutamente proibitivo, ma si sa, il mercato è bello proprio perchè regala sempre sorprese e le dichiarazioni di circostanza hanno sempre un valore relativo.

    continue reading »

     
     
  • Santon-Inter, ci siamo. Ecco i dettagli dell’accordo

    Santon-Inter, ci siamo. Ecco i dettagli dell’accordo

    ore 21.36 – Sembra davvero vicino il ritorno di Davide Santon in nerazzurro. Secondo quanto scritto da Gianluca Di Marzio sul suo profilo twitter si stanno organizzando il viaggio e le visite mediche. L’accordo prevederebbe l’obbligo di riscatto dopo alcune gare.  Sembra non essersi chiuso il mercato in entrata dell’Inter. Secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com, la dirigenza nerazzurra sta pensando di riportare in nerazzurro una vecchia conoscenza del club milanese: Davide Santon, terzino ex Inter, ora al Newcastle. Si registrano contatti già avviati, ma manca l’ok del Newcastle, che vorrebbe lasciare il giocatore con un obbligo di riscatto dopo il prestito. L’Inter aspetta una risposta, fiducioso di poter chiudere l’affare con la formula del prestito con diritto di riscatto, magari legandolo ad alcune variabili. In questo modo Mancini risolverebbe un po’ di problemi in difesa, in piena emergenza a causa dei tanti infortuni, e avrebbe anche il vantaggio, avendo fatto parte del vivaio in passato, di poter essere inserito nella lista Uefa per i sedicesimi di Europa League. La valutazione del giocatore è di circa 10 milioni di euro.

    continue reading »

     
     
  • GdS – Inter, missione-Lavezzi per giugno

    GdS – Inter, missione-Lavezzi per giugno

    Come riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, l’Inter oltre a lavorare intensamente per il mercato di gennaio per consegnare a Roberto Mancini i giocatori da lui richiesti, sta già monitorando alcuni nomi per la prossima stagione. In cima alla lista, come da due anni a questa parte c’è Ezequiel Lavezzi, pallino per il quale l’Inter vede aprirsi qualche spiraglio per giugno. Sebbene per gennaio il Psg sembri fermo sulla sua posizione, risulta che i parigini si siano quasi rassegnati a perdere l’argentino nella prossima sessione estiva di mercato e già il 30 dicembre a Marrakech la dirigenza nerazzurra e quell

    continue reading »

     
     
  • Cm.com – Inter, idea Paulinho a centrocampo

    Cm.com – Inter, idea Paulinho a centrocampo

    Con la sosta natalizia, la sessione invernale di mercato entra pian piano nel vivo. L’Inter in particolare è attiva da tempo, a causa dei risultati non entusiasmanti in campionato. Dopo aver puntato gli occhi su Alessio Cerci, Ausilio ha rivolto lo sguardo oltremanica, in casa Tottenham, dove tra le riserve di lusso degli “Spurs” c’è un giocatore già cercato dai nerazzurri in passato, ovvero Josè Paulo Bezerra Maciel Junior, in arte Paulinho. Come riportato dal portale  Calciomercato.com il giocatore brasiliano quest’anno ha collezionato pochissime presenze soprattutto in campionato, mentre in Europa League ha trovato più spazio, realizzando anche un goal e un assist. Questo potrebbe giocare a sfavore dell’Inter, vista l‘impedenza di schierare il giocatore nella competizione europea, oltre che ad un contratto in scadenza nel 2018. L’Inter, anche per ottemperare alle limitazioni imposte dal fair play finanziario, potrebbe chiedere al Tottenham la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a quest’estate. Sarebbe davvero un ottimo acquisto per la truppa di Mancini, viste le grandi doti tecniche e tattiche del giocatore sia in fase di interdizione che in quella offensiva, oltre che ad una grandissima versatilità che fa del giocatore un autentico jolly di centrocampo.

    continue reading »

     
     
  • Cm.com – Inter su un ex giocatore di Mancini. Ma la concorrenza è forte

    Cm.com – Inter su un ex giocatore di Mancini. Ma la concorrenza è forte

    L’Inter punta forte su un centrocampista del Galatasaray, Selcuk Inan, ma la concorrenza è forte. Calciomercato.com descrive la situazione: “Selcuk Inan sarà uno dei nomi caldi del mercato invernale. Grazie alle sue ottime prestazioni nel campionato turco, il centrocampista ha catturato l’interesse dell’Inter. Roberto Mancini, suo ex allenatore, lo ha indicato come pedina ideale per rinforzare la mediana. Ma, secondo la stampa turca e inglese, sul centrocampista del Galatasaray ci sarebbe anche l’Everton, che punterebbe su di lui in caso di partenza di James McCarthy“.

    continue reading »

     
     
  • L’Inter punta in alto, ghiotta ipotesi di scambio con l’Atletico Madrid

    L’Inter punta in alto, ghiotta ipotesi di scambio con l’Atletico Madrid

    Impazza il mercato in casa Inter, in particolar modo dopo l’arrivo di Roberto Mancini sulla panchina che può portare a Milano numerosi top player già da gennaio, rispettando la volontà e la disponibilità economica del presidente Thohir. Come riportato oggi da Tuttosport, la maggiore suggestione per i nerazzurri corrisponde al nome di Alessio Cerci, approdato in estate all’Atletico Madrid ma chiuso dalle gerarchie di squadra. Operazione difficile ma fino ad un certo punto. Anche Simeone infatti ha un pallino, il cui nome è Mauro Icardi. Risulta facile quindi, completare il ragionamento, che potrebbe non restare solo un’ipotesi di fantamercato. Si punterebbe ad un prestito, facendo così di necessità virtù. Nel frattempo si sondano anche altre strade ma la suggestione di uno scambio Icardi-Cerci resta sicuramente in pole position.  

    continue reading »

     
     
  • Un velocista alla corte di Mazzarri?

    Un velocista alla corte di Mazzarri?

    A volte capita che un giocatore si senta al centro del progetto in estate, e neanche tre mesi mesi dopo già sia smanioso di cambiare aria. E’ il caso di Joel Campbell, 23 anni, attaccante costaricano di proprietà dell’Arsenal. Rientrato a fine stagione dal prestito all’Olympiakos, che aveva trascinato a suon di gol a un passo dalla storica qualificazione ai quarti di Champions League, sembrava dovesse rappresentare uno dei punti di forza della squadra di Wenger. Lo stesso manager francese aveva respinto in estate i ripetuti assalti del Milan per avere il giocatore, salvo poi relegare lo stesso ai margini della rosa. E così, ecco che è scesa in campo l’Inter, alla disperata ricerca di una punta. Sembrerebbe addirittura che Ausilio abbia già intavolato un discorso con il club londinese per un prestito del giocatore, che si trasferirebbe a Milano già a gennaio. Campbell a quanto pare apprezzerebbe la destinazione, anche se la vera trattativa deve ancora iniziare probabilmente. Certo è che un giocatore del suo calibro sarebbe tutt’altro che un rincalzo per Mazzarri. Proseguono intanto le voci che vorrebbero l’Inter in contatto con un altro attaccante della Premier League: si tratta di Fabio Borini, chiuso nel Liverpool. Secondo il Daily Star l’ex romanista potrebbe presto salutare il club inglese, già a gennaio, per approdare ad Appiano Gentile.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Mbaye, c’è l’accordo col Genoa per il prestito. Domani l’incontro decisivo

    CALCIOMERCATO/ Mbaye, c’è l’accordo col Genoa per il prestito. Domani l’incontro decisivo

    Nelle ultime ore sarebbe stata raggiunta una intesa di massima tra Inter e Genoa per Ibrahima Mbaye, l’esterno senegalese che  l’anno scorso ha giocato con ottimi risultati in prestito al Livorno ma resta di proprietà dell’Inter. Secondo la Gazzetta dello Sport nerazzurri e rossoblù hanno discusso questa mattina del trasferimento e sono giunti ad un accordo: Mbaye è sempre più vicino al club di Preziosi che lo prenderebbe in prestito gratuito per la stagione 2014-2015. Domani ci sarà, sempre secondo la rosea, un ulteriore e decisivo vertice di mercato tra le parti per limare i dettagli. A quel punto mancherà solo il sì del giocatore, che sembra onorato dall’ipotesi di giocare con la maglia dei rossoblù. Mbaye sarebbe sicuramente un giocatore in eccesso nella attuale rosa nerazzurra, che conta già due coppie di esterni: Nagatomo e Dodò, Jonathan e D’Ambrosio. Per il 19enne senegalese dunque, che Mazzarri comunque stima, l’Inter ha scelto la strada di un altro prestito. Un modo per farlo crescere ancora, in una altra squadra ma sempre in Serie A, e riaccoglierlo al prossimo ritiro, con la possibilità di tenerlo, questa volta definitivamente, all’Inter. Per questo con i club interessati si è parlato soltanto di prestito gratuito, senza possibilità di riscatto; lo stesso vale per il Genoa. Durante l’incontro di domani i due club parleranno anche di Hugo Campagnaro, altro obiettivo dichiarato di Gasperini per la difesa. Il centrale argentino è sulla lista dei partenti stilata da Ausilio e il suo addio potrebbe portare l’Inter a fare un ultimo tentativo per strappare Rolando al Porto e riportarlo ad Appiano.     http://dxtranse.com.ua/ nl.ua

    continue reading »

     
     
  • Ricky Alvarez vuole restare all’Inter. Ma se Guarin non dovesse partire…

    Ricky Alvarez vuole restare all’Inter. Ma se Guarin non dovesse partire…

    “Penso solo all’Inter, del resto non posso dire nulla. Non m’interessa quanto si dice all’esterno. Posso dire solo quello che penso io e io voglio stare qui. Sono pronto a lottare per un posto da titolare e voglio fare una grande stagione in nerazzurro”. Con queste parole Ricky Alvarez ha parlato della sua situazione in nerazzurro al momento del suo arrivo a Malpensa dopo le vacanze post-Mondiale. La posizione dell’ex Velez non dovrebbe essere assolutamente in discussione considerata l’ottima stagione appena trascorsa (almeno fino all’arrivo di Hernanes che gli ha chiuso un po’ le porte del campo) e la stima di Walter Mazzarri, che pare apprezzarlo parecchio non solo per la sua qualità, ma anche per quella duttilità che gli consente di utilizzarlo da interno in un centrocampo a tre, da trequartista puro o addirittura da attaccante esterno. In più nella “corsa a due” per un posto nella rosa della prossima stagione che lo vede gareggiare insieme a Guarin, Alvarez pare avvantaggiato: il Guaro, infatti, in più occasioni ha dimostrato di non riuscire ad integrarsi con il modulo utilizzato dal tecnico toscano a causa dei suoi limiti sia psicologici che tecnici. Troppo offensivo per fare l’interno del 3-5-2 ma, nel contempo, troppo grezzo tecnicamente per poter giocare sulla trequarti: per questo ad oggi il colombiano sembra il favorito per il ruolo di epurato eccellente in favore delle casse nerazzurre. E’ chiaro però che, con Kovacic ed Hernanes titolari inamovibili, più l’arrivo di Medel e M’Vila, uno tra il colombiano e l’argentino è di troppo, e qualora la società di Corso Vittorio Emanuele non dovesse riuscire a trovare una sistemazione adeguata all’ex Porto, allora potrebbe anche incorrere in scelte dolorose, come la cessione di Ricky Maravilla. Anche in questo caso bisognerà vedere fino a che punto gli offerenti siano disposti a spingersi per portarlo via da Milano. L’Inter aspetta offerte concrete, pronta a cedere davanti a una vera occasione. www.dxtranse.com.ua/ http://www.nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • Oggi è il giorno dello sbarco di Osvaldo a Milano. Gary Medel atteso entro mercoledì

    Oggi è il giorno dello sbarco di Osvaldo a Milano. Gary Medel atteso entro mercoledì

    Fino a questo momento l’Inter ha imbastito attento e mirato, senza rinunciare alla qualità nonostante le scarse risorse finanziarie. L’ultima fatica è stata la definizione economica dell’affare Medel. Il d.t. ha fatto il suo, per l’annuncio – spiega La Gazzetta dello Sport – manca solo che i due boss, Thohir e Tan, si accordino su modi e tempi di pagamento: il Pitbull è atteso a Milano entro mercoledì (ma forse già domani) per le visite. Non a caso Solskjaer, manager del Cardiff, ieri ha dichiarato a Sky Sports News: “Vogliamo il nostro prezzo oppure Medel rimane qui, ma ci attendiamo presto un annuncio”. Il prezzo (Ausilio era partito da altre basi, ma è aumentato dopo il Mondiale) è 8 milioni, più uno di bonus in caso di qualificazione dell’Inter alla Champions entro i quattro anni di contratto di Medel. Che di suo ha accennato di ridursi l’ingaggio, dagli 1.9 proposti inizialmente dall’Inter a 1.6 per il primo anno (da 1,7 a 1,9 a salire nei tre successivi). Nell’immediato è ipotizzabile che per Medel l’Inter garantisca al club gallese circa 3 milioni (altri 5+1 in base all’intesa Thohir-Tan di cui sopra). Le ulteriori uscite nel prossimo bilancio: dopo i 2 milioni per il riscatto definitivo di Taider, 600.000 euro e un milione di euro come prime rate per Dodò e M’Vila, mentre Osvaldo, che atterra a Milano oggi all’ora di pranzo e entro domani completerà le visite mediche, arriva in prestito gratuito. Il resto sarà da spendere nei prossimi due anni: di sicuro 7,5 milioni nel 2016 per Dodò; se l’Inter vorrà, 7 milioni fra un anno e 8 fra due per riscattare Osvaldo e M’Vila.                       Fonte: La Gazzetta dello Sport europosud.ua/ nl.ua

    continue reading »