• CALCIOMERCATO/ Per Osvaldo manca solo l’annuncio. Si sblocca anche l’affare Medel

    CALCIOMERCATO/ Per Osvaldo manca solo l’annuncio. Si sblocca anche l’affare Medel

    Sono ore di fermento in casa Inter per quanto riguarda il mercato in entrata. La trattativa che porterà Osvaldo all’Inter galoppa in discesa. La chiave è stata quella di inserire una contropartita, anche se al momento Taider ha rifiutato la destinazione inglese. Il riscatto per Osvaldo è stato fissato a 7 milioni, contro i 18 che i Saints avevano fissato con la Juventus dopo il prestito perfezionato a gennaio. Tutto questo è stato agevolato dai rapporti non più idilliaci tra l’italo-argentino e il Southampton e dall’ammortamento del valore del cartellino subito negli ultimi mesi. Il giocatore percepirà 2 milioni netti a stagione. Per quanto riguarda Medel invece, Inter e Cardiff stanno cercando di venirsi incontro per chiudere la trattativa. I nerazzurri avrebbero alzato la parte economica da versare nelle casse inglesi da 7 a 8 milioni, con la controparte che sarebbe pronta ad abbassare le proprie pretese da 9 a 8 milioni. Il resto dell’operazione sarà completato da alcuni bonus come quello relativo al raggiungimento della Champions League da parte dell’Inter. Ora Piero Ausilio si concentrerà maggiormente sulle cessioni di alcuni giocatori in esubero come Silvestre, Schelotto, Kuzmanovic, Botta e lo stesso Taider.

    continue reading »

     
     
  • Il presidente Thohir elogia pubblicamente Guarin, ma il futuro del colombiano…

    Il presidente Thohir elogia pubblicamente Guarin, ma il futuro del colombiano…

    Nonostante le ottime prestazioni fornite contro Real Madrid e Manchester United abbiano portato grande entusiasmo a tutto l’ambiente nerazzurro, prosegue ininterrottamente il minuzioso e costante lavoro da parte della società per cercare di allestire e consegnare a Mazzarri la miglior rosa possibile in merito alla prossima stagione che si preannuncerà più che mai ricca di impegni, aspettative ed obiettivi da raggiungere. Se per il mercato in entrata mancherebbero solo i dettagli per completare gli acquisti di Gary Medel e Daniel Osvaldo, un’attenzione particolare va però fatta anche per quelle che potrebbero essere delle rinunce importanti al nuovo progetto nerazzurro per potergli così garantire maggiore equilibrio ed affidabilità. Nonostante le parole d’elogio espresse in questi giorni dal presidente Thohir a favore di Fredy Guarin: “Io lo amo, è un giocatore importante ma bisogna capire quale tipo di giocatore vuole diventare qui all’Inter. Ha fatto alcuni errori in passato ma ora inizia una nuova stagione e spero possa dare un contributo ancora maggiore”, il nome caldo in partenza potrebbe essere proprio il suo. Il centrocampista colombiano, infatti, è reduce da un’annata caratterizzata da continue luci ed ombre (così come per tutti i due anni e mezzo di permanenza in nerazzurro ndr) e l’idea della società sarebbe quella di privarsi del giocatore già in questa finestra di mercato, cercando così di monetizzare al massimo dalla cessione ed evitare una eccessiva svalutazione qualora non dovesse essere impiegato con continuità nel corso della stagione. Le richieste non mancano sia in Italia che in Europa. L’interesse della Juventus è presente già dallo scorso inverno quando ormai sembrava cosa fatta lo scambio con Vucinic ma ora, soprattutto in caso di partenza di Vidal, la società bianconera potrebbe tornare propotentemente alla carica per cercare di colmare il vuoto lasciato dal cileno. Oltremanica il Manchester United del nuovo tecnico Louis Van Gaal sarebbe pronto ad investire sul colombiano per riscattare l’orribile stagione scorsa, ed anche dalla Germania sarebbe arrivato un fax in Corso Vittorio Emanuele da parte del Wolfsburg per ottenere il cartellino del giocatore (anche se questa ipotesi non alletta Guarin ndr). L’Inter ha finora mantenuto il prezzo a 18 milioni ma, qualora nessun offerente fosse disposto ad arrivare a quella cifra, nei prossimi giorni di mercato la società nerazzurra potrebbe chiudere l’affare tra i 13-14 milioni.                

    continue reading »

     
     
  • Accardi (ag. Mbaye): “Ho parlato con Zeman, lui sarebbe perfetto per Ibra. Ma prima…”

    Accardi (ag. Mbaye): “Ho parlato con Zeman, lui sarebbe perfetto per Ibra. Ma prima…”

    Per due anni, quelli appena passati, si è assistito ad un vero e proprio asse Milano-Livorno con diversi giovani canterani nerazzurri che si sono trasferiti in Toscana dove hanno vissuto due campionati – prima quello cadetto e poi di Serie A – da protagonisti. Con il loro ritorno ad Appiano e l’apertura della sessione estiva del mercato qualcosa è cambiato: i dirigenti dell’Inter, infatti, hanno iniziato ad intavolare diverse trattative con il Cagliari del nuovo proprietario Tommaso Giulini, pronto ad accogliere in rossoblu giovani dalle belle speranze da mettere a disposizione del maestro Zdenek Zeman. E così, già ad inizio luglio, l’allenatore boemo si è ritrovato in rosa il difensore Simone Benedetti (arrivato a titolo definitivo), il centrocampista Lorenzo Crisetig (prestito biennale) e l’attaccante Samuele Longo (prestito con diritto di riscatto), tutti provenienti dalla cantera nerazzurra. L’esodo verso la Sardegna potrebbe, però, non essere finito visto che sono ancora diversi i giocatori di proprietà dell’Inter pronti a cercare una nuova sistemazione che gli possa garantire il giusto spazio. Tra questi c’è sicuramente Ibrahima Mbaye – la scorsa stagione trascorsa proprio nel club di Aldo Spinelli – presente nel ritiro di Pinzolo agli ordini di Walter Mazzarri e attualmente impegnato con il resto del gruppo interista nella Guinness International Champions Cup negli Stati Uniti. A parlare del futuro del difensore senegalese ci ha pensato il suo agente, Beppe Accardi, contattato in esclusiva da LoSportOnline, che si è proprio soffermato sul possibile approdo del suo assistito al Cagliari: “Più di un mese fa parlai con Zeman dicendogli che se fosse stato interessato a Mbaye glielo avrei mandato di corsa perché con lui avrebbe avuto una crescita esponenziale. Certamente è un’ipotesi che se fosse reale susciterebbe il nostro interesse, ma devo dire che almeno per il momento non mi risulta ci siano stati contatti”. Sul futuro dell’eclettico 19enne sarà determinante il pensiero di Mazzarri, che ne ha potuto osservare da vicino le qualità in questi primi venti giorni di lavoro. Con la fine della tournèe americana si potrebbe conoscere qualcosa in più sul suo destino: “Credo che Ibra debba continuare il suo percorso di crescita – ha continuato il suo agente – Quando l’Inter tornerà dagli States faremo il punto della situazione. Fortunatamente diverse società di primo livello sono sul giocatore quindi valuteremo la formula migliore nel caso in cui la soluzione concordata con l’Inter fosse quella di una cessione, sia temporanea che definitiva. Ma si tratta di cose che dobbiamo ancora affrontare con la società, per ora è sereno e si sta allenando con la squadra”. Toccherà alla dirigenza dell’Inter, dunque, stabilire quale strada sia meglio intraprendere per garantire la continuità di crescita a questo promettente gioiellino. Difficilmente, però, si arriverà alla cessione definitiva viste le enormi potenzialità mostrate da Mbaye in questo primo scorcio della sua carriera da professionista.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Inter, Osvaldo arriva in prestito con diritto di riscatto. Taider però…

    CALCIOMERCATO/ Inter, Osvaldo arriva in prestito con diritto di riscatto. Taider però…

    La situazione si era già sbloccata in maniera importante nella giornata di ieri, ma in queste ore sono arrivate nuove conferme sull’arrivo di Daniel Pablo Osvaldo all’Inter. Il Southampton aveva accettato l’offerta dei nerazzurri di realizzare uno scambio alla pari con Taider, scartando le alternative Campagnaro e Kuzmanovic. Il centrocampista algerino però, al momento non avrebbe trovato l’accordo con gli inglesi sull’ingaggio. Nonostante questo, Osvaldo sarà comunque un giocatore nerazzurro: l’italo-argentino arriverà a Milano in prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 7 milioni di euro. L’attaccante ex Roma e Juventus, che ha rifiutato altre offerte, percepirà circa 2 milioni all’anno. Il d.t. Piero Ausilio sta dunque per chiudere un’operazione che andrà a sistemare una casella importante in attacco. Osvaldo però potrebbe non essere l’ultima entrata davanti visto che se si riuscirà a fare cassa con la cessione di Guarin potrebbe arrivare un altro giocatore offensivo.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Continua la trattativa per Medel. Entro agosto nulla di ufficiale perché…

    CALCIOMERCATO/ Continua la trattativa per Medel. Entro agosto nulla di ufficiale perché…

    Continua sottotraccia il lavoro di Piero Ausilio e del suo entourage per completare la rosa di Walter Mazzarri. Se per l’attacco appare probabile l’arrivo di Pablo Daniel Osvaldo, il centrocampo invece dovrebbe essere rinforzato da Gary Medel, anche se il Cardiff City si è impuntato per 500 mila euro e i tempi si stanno allungando. Stando a quanto riportato stamane da La Gazzetta dello Sport, il buon esito della trattativa comunque non sembra in discussione. Anche se, come ammesso dallo stesso presidente Thohir (che col socio Handy Soetedjo ieri prima di pranzo ha salutato la squadra e annunciato Dan Chard come nuovo responsabile vendite internazionali), per ogni obiettivo ci sono anche delle alternative. La prima sarebbe Valon Behrami, in rottura col Napoli e accostato all’Amburgo. De Laurentiis però lo valuta sui 10 milioni e quindi non sarà facile piazzare lo svizzero, che a Mazzarri è sempre piaciuto. Da considerare anche che a questo punto la società di Thohir – che ieri era allo stadio con la famiglia e prima di pranzo insieme al socio Handy Soetedjo ha salutato la squadra è annunciato l’arrivo di Dan Chard, nuovo responsabile delle vendite internazionali - ha interesse a non fare nulla prima dell’1 agosto. Così infatti potrà risparmiare su una mensilità dell’ingaggio dei nuovi arrivati.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Accelerata tra Inter e <i>Saints</i> per Osvaldo. Entro fine settimana…

    CALCIOMERCATO/ Accelerata tra Inter e Saints per Osvaldo. Entro fine settimana…

    Sembrava potesse essere solo un’occasione di fine stagione, invece Pablo Daniel Osvaldo potrebbe sbarcare all’Inter ben prima dei saldi che caratterizzeranno la chiusura del mercato. Infatti, nella giornata di martedì c’è stata una sensibile accelerazione della trattativa tra Inter e Southampton. Fino a questo momento i Saints sembravano intenzionati a privarsi del proprio attaccante solo davanti ad una cessione definitiva del cartellino, ma ora pare che la situazione si stia per sbloccare attraverso un prestito con diritto di riscatto ancora da concordare. Percorso inverso potrebbe invece intraprendere Saphir Taider. Sul franco algerino classe 1992 riscattato poche settimane fa dal Bologna ci sono anche altri club di Premier League, ma l’affare Osvaldo può ora dirottarlo al St. Mary’s Stadium. Nel caso in cui saltasse lui come pedina di scambio, i nerazzurri pensano ad altre contropartite come Zdravko Kuzmanović , per definire l’affare entro la fine di questa settimana. I tempi sembrano comunque essere maturi e Walter Mazzarri tra poco riceverà un rinforzo importante per il suo attacco.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Futuro incerto per Ruben Botta. Le pretendenti non mancano, ma…

    CALCIOMERCATO/ Futuro incerto per Ruben Botta. Le pretendenti non mancano, ma…

    L’atmosfera si surriscalda intorno al mercato interista, con Ausilio in cerca delle migliori occasioni per rinforzare la rosa, senza dimenticare il capitolo riguardante i giocatori in uscita. Thohir è stato più volte chiaro sull’importanza di avere un bilancio in salute e, per questo motivo, in Corso Vittorio Emanuele si stanno valutando tutte le strade percorribili al fine di rimpinguare le casse nerazzurre. Tra i giocatori con le valigie in mano si possono menzionare Fredy Guarìn e Ruben Botta. L’argentino, arrivato a parametro zero dal Tigre, a gennaio aveva convinto Mazzarri a puntare su di lui, salvo poi scomparire progressivamente dai radar del tecnico toscano. Nel caso dell’arrivo di uno o più attaccanti, per il classe ’90 potrebbe esser giunto il momento dell’addio. Lo conferma l’agente del giocatore, Sergio Levinton, ai microfoni di CalcioNews24.com: “Ho letto della trattativa Osvaldo, non so se sia effettivamente chiusa. In tal senso l’Inter farebbe un ottimo acquisto, mentre noi dovremmo fare delle riflessioni diverse”. Momentaneamente, però, il reparto offensivo nerazzurro conta solo 3 uomini, inclusa proprio l’ala argentina. Nel caso,dunque, in cui venga effettuato un unico acquisto, non è detto che ad Appiano Gentile ci si voglia privare delle prestazioni sportive del 24enne di San Juan. Quello che l’agente lascia intendere è che il ragazzo è talentuoso e molte compagini di Serie A sarebbero pronte ad investire su di lui: “Botta era stato molto vicino al Torino a gennaio e adesso, oltre ai granata, ci sono tante squadre che lo vorrebbero, come ad esempio il Verona, il Cagliari e il Parma. Anche la Fiorentina, che è qui in Argentina, ha chiesto informazioni”. Ma l’interesse nei confronti di Botta, a quanto pare, varca anche i confini nazionali: “Ci sono stati sondaggi anche da parte del Siviglia,  ma niente di concreto al momento” Il procuratore, in ogni caso, non esclude a priori un cambio di maglia, anche definitivo, del suo assistito: “Dipende dall’offerta che verrà recapitata all’Inter, entro una settimana credo che sapremo qualcosa. Io penso che tutto verrà definito nel giro di poco tempo, noi abbiamo massima fiducia nell’Inter e nelle sue decisioni anche se naturalmente, se dovesse entrare un nuovo attaccante…” La situazione potrebbe sbloccarsi a breve, con lo sbarco dello stesso Levinton in Europa la prossima settimana: “Ruben aspetta che io arrivi in Italia per discutere con il club.”

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Osvaldo sempre più vicino all’Inter: si lavora a un prestito con diritto di riscatto

    CALCIOMERCATO/ Osvaldo sempre più vicino all’Inter: si lavora a un prestito con diritto di riscatto

    Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi, Pablo Daniel Osvaldo è sempre più vicino a vestire la maglia nerazzurra. Dall’Inghilterra arrivano conferme sulla trattativa tra Inter e Southampton per il trasferimento del giocatore sulla sponda interista del Naviglio. Piero Ausilio, dopo aver constatato l’impossibilità di arrivare a Stevan Jovetic, si è buttato sull’attaccante italoargentino ottenendo dalla dirigenza dei Saints la disponibilità a trattare sulla base di un prestito con diritto di riscatto. Domani una delegazione nerazzurra sbarcherà oltremanica per provare a definire l’affare e bruciare la concorrenza del Valencia, oltre al possibile ritorno di fiamma della Juventus.  

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Medel-Inter, piccolo rallenamento ma la fumata bianca non sembra a rischio

    CALCIOMERCATO/ Medel-Inter, piccolo rallenamento ma la fumata bianca non sembra a rischio

    Stando alle indiscrezioni provenienti oltremanica, c’è da registrare una piccola frenata nella corsa al promesso sposo nerazzurro Gary Medel, il centrocampista cileno scelto per Mazzarri. Il direttore dell’area tecnica Piero Ausilio, che domani partirà per raggiungere la squadra negli Stati Uniti, continua a tenere un filo rosso col Cardiff City; martedì e mercoledì scorso le parti avevano quasi trovato un accordo sulla valutazione del cartellino del cileno poi, a un passo dallo scambio di documenti, c’è stato un piccolo stop. Balla ancora mezzo milione tra le parti, e la fumata bianca ha subito un nuovo rinvio. L’accordo dovrebbe arrivare con una cessione a titolo definitivo per circa 8 milioni (più bonus legati alla qualificazione Champions). La trattativa è molto ben avviata (c’è l’accordo col cileno per un quadriennale a 1,8 milioni) e l’arrivo del giocatore in nerazzurro non è in dubbio. Il «Pitbull» attende in patria il via libera all’accordo Inter-Cardiff, ma non farà in tempo a raggiungere la sua nuova squadra durante la tournée americana.     Fonte: La Gazzetta dello Sport

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Inter-Campagnaro ai titoli di coda: il futuro del difensore argentino…

    CALCIOMERCATO/ Inter-Campagnaro ai titoli di coda: il futuro del difensore argentino…

    Colpo di fulmine? Amore a prima vista? Non proprio. Il rapporto che lega l’Inter e Hugo Campagnaro pare essere arrivato ai titoli di coda, dopo un unico anno di convivenza. Eppure le premesse sembravano condurre ad una conclusione ben diversa. La presenza di Mazzarri sulla panchina nerazzurra avrebbe potuto facilitare l’ambientamento dell’ex Napoli e farne un punto fisso dell’undici titolare, ma così non è stato. Le prime partite della scorsa stagione erano state utili ad esaltare, ancora una volta, la combattività e la leadership difensiva dell’argentino, confermando la bontà dell’acquisto (a parametro zero ndr). Poi, un decrescendo lento ed inesorabile. Qualcosa si è rotto, l’incantesimo si è spezzato e la carrozza si è trasformata nella proverbiale zucca. Gli infortuni e, molto più probabilmente, la voglia di preservare forza ed energie per il primo Mondiale con la sua Argentina, ne hanno condizionato il rendimento, accompagnando il passaggio progressivo da idolo della tifoseria a bersaglio di critiche e contestazioni. Un percorso, al termine del quale Campagnaro è scivolato in fondo alle gerarchie mazzarriane, superato persino da Rolando, arrivato a Milano in silenzio e tra l’indifferenza generale. Il mercato dell’Inter, intanto, è in fermento sia per quanto concerne le operazioni in entrata, che per quelle in uscita. Tra le prime, in difesa, si lavora senza sosta per il ritorno di Rolando o, in alternativa, per l’approdo in nerazzurro di Eder Alvarez Balanta. Tra le seconde, invece, nella lista dei partenti, compare proprio il nome di Hugo Campagnaro. Il roccioso difensore originario di Còrdoba era stato, dapprima, accostato alla Roma di Rudi Garcia, alla ricerca di una valida alternativa nel caso in cui Benatia decida di non allungare la sua permanenza tra le fila della squadra capitolina. Il recente acquisto di Astori, però, sembrerebbe escludere definitivamente l’arrivo dell’ex Sampdoria. Proprio la società del neo patron Ferrero si era mostrata interessata all’argentino, che ha già indossato, con ottimi risultati, la maglia blucerchiata dal 2007 al 2009. L’affondo decisivo, invece, potrebbe provenire dalla Liguria rossoblù e dal Presidente Preziosi, sempre in buoni rapporti con la società di Corso Vittorio Emanuele. L’accordo tra i club non dovrebbe rappresentare, dunque, uno scoglio insormontabile, mentre più difficile potrebbe risultare il raggiungimento di un’intesa con Campagnaro. L’ingaggio del Toro, infatti, non sembra essere alla portata del Genoa, che conta, su questo versante, in un aiuto dell’Inter per la felice conclusione della trattativa.  

    continue reading »