• CALCIOMERCATO/ Medel a un passo dall’Inter: accordo con il Cardiff per 7,5 milioni

    CALCIOMERCATO/ Medel a un passo dall’Inter: accordo con il Cardiff per 7,5 milioni

    Grazie al prezioso affondo di Piero Ausilio, Gary Medel è a un passo dall’approdo in nerazzurro. Dopo un lungo braccio di ferro, infatti, l’Inter e il Cardiff hanno trovato un accordo per il trasferimento del mediano cileno alla corte di Walter Mazzarri. Tramontata l’ipotesi del prestito, il dt interista è riuscito a convincere il club gallese con un’offerta da circa 7,5 milioni di euro (bonus compresi) per l’acquisizione a titolo definitivo del cartellino del giocatore. Per la fumata bianca restano solo da concordare le modalità di pagamento, con i vertici di corso Vittorio Emanuele che spingono per dilazionare su più rate l’esborso cash.  

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Jovetic rischia di diventare un miraggio. Torna caldo il nome di Osvaldo?

    CALCIOMERCATO/ Jovetic rischia di diventare un miraggio. Torna caldo il nome di Osvaldo?

    L’Inter è pronta per volare alla volta degli Stati Uniti dove, dal 26 luglio, sarà impegnata nella Guinness International Champions Cup 2014. I nerazzurri sono stati inseriti nel gruppo A insieme a Real Madrid, Manchester United e Roma, mentre nell’altro girone si affronteranno Manchester City, Liverpool, Milan e Olympiacos. I vincitori di ciascun raggruppamento si incontreranno il 4 agosto alle 20.00, a Miami, al Sun Life Stadium (le 02.00 in Italia). Intanto però, continua il lavoro di Piero Ausilio in ottica mercato. Il direttore tecnico nerazzurro ha già messo a segno diversi colpi spendendo praticamente nulla, ma il lavoro per rinforzare la rosa non è ancora finito. Infatti l’entourage di corso Vittorio Emanuele sta cercando di chiudere la trattativa Medel e di completare il reparto offensivo con almeno un giocatore di spessore. A fare il punto sulla situazione è stato proprio il dt interista dopo l’amichevole vinta per 1-0 contro il Prato: “Poche forze in attacco? Deve rientrare Palacio, ma non ci siamo mai nascosti. Qualcosa faremo, ma adesso preferiamo aspettare che arrivi la situazione giusta, a livello economico e tecnico. Jovetic, Lamela o Hernandez? Hanno un contratto con altre squadre, quindi bisogna considerare diversi aspetti. Faremo delle valutazioni di settimana in settimana per fare l’acquisto migliore possibile”. Ormai non è più un mistero che l’obiettivo numero uno da affiancare a Icardi e Palacio sia Stevan Jovetic. L’attaccante montenegrino classe 1989 al Manchester City ha vissuto una stagione difficile tra infortuni e tanta panchina e, proprio per questo, gradirebbe non poco un ritorno in Italia. L’operazione per portare a Milano l’ex Fiorentina già in partenza appariva complessa viste le esose richieste degli inglesi che, per lasciarlo partire, pretenderebbero almeno 20 milioni di euro. Attraverso un delicato lavoro diplomatico, Ausilio avrebbe cercato di strappare il giocatore in prestito per poi ridiscuterne la situazione al termine della prossima stagione. L’infortunio di Negredo però, che sarà out per un paio di mesi a causa della rottura del quinto metatarso del piede, rischia di complicare ulteriormente la già difficile missione Jovetic. Questo imprevisto spinge a tenere aperta anche l’ipotesi Osvaldo per evitare di restare a mani vuote a fine mercato. Anche in questo caso l’Inter aspetta segnali dal Southampton, ormai in clamorosa rottura con il giocatore. Come ha spiegato l’uomo mercato nerazzurro però, per completare l’attacco ci vorrà pazienza: le risorse sono limitate e, senza cessioni, l’Inter deve andare a caccia di occasioni low cost.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Per Rolando il Porto continua a fare muro, ma l’Inter è serena perchè…

    CALCIOMERCATO/ Per Rolando il Porto continua a fare muro, ma l’Inter è serena perchè…

    Continua senza grossi scossoni il braccio di ferro tra Inter e Porto per il trasferimento in nerazzurro di Rolando. I dirigenti interisti, che non hanno nessuna intenzione di soddisfare la richiesta di 5.5 milioni di euro avanzata dai Dragoes, sono fermi a 3.5 milioni in attesa di segnali da Oporto. La volontà del difensore classe 1985 sarebbe quella di tornare ad Appiano Gentile – tanto da aver disertato il ritiro della propria squadra con conseguente sanzione comminatagli dal club – ma il presidente della società lusitana sembra non voler concedere sconti. Al giocatore si è interessata anche la Roma, che potrebbe essere costretta a rimpiazzare una colonna della difesa come Benatia e avrebbe individuato nel 28enne di origini capoverdiane l’uomo giusto per non far rimpiangere il centrale giallorosso. Ausilio, intervistato ieri dopo l’amichevole tra Inter e Prato, non sembra però preoccupato per la situazione: “Non sono né ottimista né pessimista – ha dichiarato il dt nerazzurro -. Abbiamo un numero di difensori sufficiente per fare una buona stagione. Rolando qui ha fatto bene, ma siamo interessati a lui solo se ci saranno delle partenze in quel ruolo”. Un chiaro segnale sulla volontà di non svenarsi per un giocatore che andrà in scadenza di contratto il prossimo giugno e che, pur essendo reduce da un’ottima stagione, non rappresenta una priorità assoluta per il mercato nerazzurro.

    continue reading »

     
     
  • Accardi (ag.Mbaye): “<i>Ibra</i> vuole convincere Mazzarri a puntare su di lui. Il futuro verrà deciso…”

    Accardi (ag.Mbaye): “Ibra vuole convincere Mazzarri a puntare su di lui. Il futuro verrà deciso…”

    Man of the match della seconda amichevole del precampionato nerazzurro, Ibrahima Mbaye ha chiuso nel migliore dei modi il suo ritiro estivo con la maglia della Beneamata. Il giovane talento senegalese sta facendo di tutto per convincere Mazzarri a dargli una chance nella rosa interista della prossima stagione e, in tal senso, potrebbe risultare decisiva la tournée americana, che vedrà l’Inter impegnata contro avversari di assoluto livello come Real Madrid, Manchester United e Roma. A confermarlo è stato il procuratore del difensore classe ’94, Giuseppe Accardi, che ha parlato in esclusiva ai microfoni de IlSussidiario.net: Il gol di Mbaye a chi è dedicato? “E’ stata un’amichevole estiva, il gol non è dedicato a nessuno. Lui continua a lavorare e sudare come sempre”. Il ragazzo come sta? “Bene, ha grande personalità, vuole fare di tutto per convincere il mister e l’Inter a puntare su di lui. Ma non è semplice”. Tutti parlano di un addio in prestito a fine mercato… “Non è bello leggere certe cose, soprattutto perchè lui si impegna sempre e merita rispetto. E’ un grande calciatore in tutti i sensi”. Quando si conoscerà con certezza il futuro? “Credo che tutto verrà stabilito dopo la tournée americana, solo allora si saprò con chiarezza se resterà a Milano o andrà via in prestito”. C’è l’ipotesi di un addio a titolo definitivo? “Non credo che l’Inter voglia cederlo definitivamente, viste anche le grandi parole del presidente Thohir”.  

    continue reading »

     
     
  • Ausilio: “Vogliamo una rosa di 25 giocatori. Attacco? Aspettiamo e valutiamo. Su Rolando e Medel…”

    Ausilio: “Vogliamo una rosa di 25 giocatori. Attacco? Aspettiamo e valutiamo. Su Rolando e Medel…”

    Dalla zona mista dello stadio “La Pineta” di Pinzolo arrivano altre dichiarazioni del dt nerazzurro Piero Ausilio dopo l’amichevole vinta dall’Inter contro il Prato. Ecco le sue parole: “Siamo soddisfatti per il lavoro svolto qui a Pinzolo. Non ci sono stati infortuni o altri incidenti di percorso, ed è fondamentale in vista della tournèe americana e del preliminare di Europa League. Adesso aspettiamo i nostri Nazionali per far svolgere anche a loro una preparazione mirata”. Quindi, sul mercato: “Taider a un passo dalla cessione? Non faccio nomi ma, d’accordo con l’allenatore, avremo una rosa di 25 giocatori. Poche forze in attacco? Deve rientrare Palacio, ma non ci siamo mai nascosti. Qualcosa faremo, ma adesso preferiamo aspettare che arrivi la situazione giusta, a livello economico e tecnico. Jovetic, Lamela o Hernandez? Hanno un contratto con altre squadre, quindi bisogna considerare diversi aspetti. Faremo delle valutazioni di settimana in settimana per fare l’acquisto migliore possibile. Rolando? Non sono nè ottimista nè pessimista. Abbiamo già un buon reparto difensivo. Rolando qui ha fatto bene, siamo interessati a lui ma solo se ci saranno altre partenze in quel ruolo. Medel? Ci piace, ma anche lui ha un contratto con il Cardiff, quindi dobbiamo prima risolvere certe difficoltà per arrivare a un acquisto oneroso come il suo”.

    continue reading »

     
     
  • UFFICIALE/ Alfred Duncan in prestito biennale alla Sampdoria. Ecco il comunicato dell’Inter

    UFFICIALE/ Alfred Duncan in prestito biennale alla Sampdoria. Ecco il comunicato dell’Inter

    La notizia era nell’aria già da giorni e, nella mattinata di sabato, è diventata ufficiale. Il centrocampista ghanese classe 1993 Joseph Alfred Duncan si trasferisce dall’Inter alla Sampdoria con la formula del prestito biennale. Il ventunenne di Accra, dopo una buona stagione con la maglia del Livorno, nelle prossime stagioni potrà quindi maturare altra esperienza in un palcoscenico importante come quello di Marassi agli ordini di Sinisa Mihajlovic. Ecco il comunicato del club nerazzurro: “F.C. Internazionale comunica di aver ceduto il giocatore Alfred Duncan all’U.C. Sampdoria con la formula del prestito biennale”.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Guarin prende tempo, ma l’ipotesi addio resta la più probabile

    CALCIOMERCATO/ Guarin prende tempo, ma l’ipotesi addio resta la più probabile

    Sensazioni più che positive al termine della prima uscita stagionale che ha visto l’Inter imporsi sul Trentino Team con un netto 6-1. Oltre alla buona intesa in attacco tra Icardi e Bonazzoli, Mazzarri ha potuto sorridere per le ottime prestazioni offerte in mediana da Jonathan (schierato per esigenze nel ruolo di interno destro) e Joel Obi, che hanno espresso quel giusto mix di dinamismo e qualità richiesto dal tecnico toscano ai suoi interni. L’importante innesto di Yann M’Vila e quello probabile di Gary Medel daranno più quantità al centrocampo ma, allo stesso tempo, potrebbero costringere la società nerazzurra a un sacrificio in uscita per rispettare i paletti imposti dal fair play finanziario. Concetto ribadito dal dg Marco Fassone che, proprio in questi giorni, ha sottolineato come l’Inter sia attiva anche sul fronte cessioni. A tal proposito, l’indiziato numero uno a lasciare Appiano sembra essere Fredy Guarin: il centrocampista colombiano classe ’86 non è più considerato un elemento indispensabile da Mazzarri, che per dare imprevedibilità alla manovra punterà soprattutto sulla qualità di Hernanes e Kovacic. L’alto ingaggio (vicino ai 3 milioni di euro) e le sirene di mercato che echeggiano dall’Italia e dall’estero potrebbero completare il mosaico. Il tutto aspettando di capire quali siano le intenzioni dell’ex Porto che, ancora in vacanza dopo gli impegni con la sua Nazionale, ha allontanato le voci di un possibile addio: “Ho rinnovato di recente con l’Inter e voglio continuare a giocare con questo club. La decisione la prenderò insieme con la società e lo staff tecnico solo al mio ritorno”. L’impressione è che con un’offerta adeguata le strade del Guaro e della Beneamata possano prendere direzioni opposte.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Ausilio al lavoro anche in uscita. Taider il primo a lasciare Milano?

    CALCIOMERCATO/ Ausilio al lavoro anche in uscita. Taider il primo a lasciare Milano?

    L’Inter è molto attiva per rinforzare la rosa a disposizione di Mazzarri in vista della prossima stagione, ma l’entourage nerazzurro è al lavoro anche sul fronte cessioni. L’arrivo di M’Vila e quello probabile di Medel dovrebbe essere il preludio all’addio di qualche pedina in esubero in mezzo al campo. Una volta sistemato tutto per il mediano cileno del Cardiff, Piero Ausilio passerà all’azione sul fronte cessioni. Piano piano Mazzarri riavrà i reduci dal Mondiale (Nagatomo partirà per gli Usa con la squadra, Guarin e Taider raggiungeranno il gruppo in tournée; Campagnar, Alvarez e Palacio rientreranno ad Appiano i primi di agosto), e magari avrà anche Medel. Per Guarin si attende sempre l’offerta da almeno 15 milioni, ma il primo che potrebbe partire è Saphir Taider: c’è un’offerta del West Ham, con l’Inter che vorrebbe tra i 6 e i 7 milioni di euro.             Fonte: La Gazzetta dello Sport

    continue reading »

     
     
  • UFFICIALE – Crisetig in prestito biennale al Cagliari. Raggiunge Benedetti e Longo

    UFFICIALE – Crisetig in prestito biennale al Cagliari. Raggiunge Benedetti e Longo

    Dopo l’approdo delle scorse settimane di Simone Benedetti e Samuele Longo al Cagliari, anche Lorenzo Crisetig raggiunge la squadra allenata da Zeman. Il centrocampista classe 1993 approda in Sardegna con un prestito biennale. Ecco il comunicato ufficiale della società nerazzurra che sancisce il trasferimento a titolo temporaneo del regista di Cividale del Friuli: “F.C. Internazionale comunica di aver ceduto il centrocampista Lorenzo Crisetig al Cagliari Calcio in prestito per due stagioni”.

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Continua il braccio di ferro tra Inter e Porto. Rolando pronto a chiedere la rescissione

    CALCIOMERCATO/ Continua il braccio di ferro tra Inter e Porto. Rolando pronto a chiedere la rescissione

    Risolta la querelle M’Vila, l’Inter – in attesa di andare a colloquio con il Cardiff per Medel – si concentra sull’affare Rolando: in Portogallo raccontano che ptrebbe liberarsi minacciando una causa al Porto. Lo scrive il quotidiano portoghese Correio da Manhã: il difensore portoghese ha intenzione di chiedere la rescissione del contratto per giusta causa per alcuni stipendi e premi non pagati dalla società lusitana. Il giornale scrive anche di una quasi rissa fra gli agenti del giocatore e Alexandre Pinto da Costa (figlio del presidente) con anche uso di frasi razziste e minacce di azioni da tribunale. Chissà. Un giallo insomma, col Porto che chiede 5 milioni, l’Inter che non vuole dare più di 3,5.         Fonte: La Gazzetta dello Sport

    continue reading »