• CALCIOMERCATO/ Mbaye, c’è l’accordo col Genoa per il prestito. Domani l’incontro decisivo

    CALCIOMERCATO/ Mbaye, c’è l’accordo col Genoa per il prestito. Domani l’incontro decisivo

    Nelle ultime ore sarebbe stata raggiunta una intesa di massima tra Inter e Genoa per Ibrahima Mbaye, l’esterno senegalese che  l’anno scorso ha giocato con ottimi risultati in prestito al Livorno ma resta di proprietà dell’Inter. Secondo la Gazzetta dello Sport nerazzurri e rossoblù hanno discusso questa mattina del trasferimento e sono giunti ad un accordo: Mbaye è sempre più vicino al club di Preziosi che lo prenderebbe in prestito gratuito per la stagione 2014-2015. Domani ci sarà, sempre secondo la rosea, un ulteriore e decisivo vertice di mercato tra le parti per limare i dettagli. A quel punto mancherà solo il sì del giocatore, che sembra onorato dall’ipotesi di giocare con la maglia dei rossoblù. Mbaye sarebbe sicuramente un giocatore in eccesso nella attuale rosa nerazzurra, che conta già due coppie di esterni: Nagatomo e Dodò, Jonathan e D’Ambrosio. Per il 19enne senegalese dunque, che Mazzarri comunque stima, l’Inter ha scelto la strada di un altro prestito. Un modo per farlo crescere ancora, in una altra squadra ma sempre in Serie A, e riaccoglierlo al prossimo ritiro, con la possibilità di tenerlo, questa volta definitivamente, all’Inter. Per questo con i club interessati si è parlato soltanto di prestito gratuito, senza possibilità di riscatto; lo stesso vale per il Genoa. Durante l’incontro di domani i due club parleranno anche di Hugo Campagnaro, altro obiettivo dichiarato di Gasperini per la difesa. Il centrale argentino è sulla lista dei partenti stilata da Ausilio e il suo addio potrebbe portare l’Inter a fare un ultimo tentativo per strappare Rolando al Porto e riportarlo ad Appiano.     http://dxtranse.com.ua/ nl.ua

    continue reading »

     
     
  • Ricky Alvarez vuole restare all’Inter. Ma se Guarin non dovesse partire…

    Ricky Alvarez vuole restare all’Inter. Ma se Guarin non dovesse partire…

    “Penso solo all’Inter, del resto non posso dire nulla. Non m’interessa quanto si dice all’esterno. Posso dire solo quello che penso io e io voglio stare qui. Sono pronto a lottare per un posto da titolare e voglio fare una grande stagione in nerazzurro”. Con queste parole Ricky Alvarez ha parlato della sua situazione in nerazzurro al momento del suo arrivo a Malpensa dopo le vacanze post-Mondiale. La posizione dell’ex Velez non dovrebbe essere assolutamente in discussione considerata l’ottima stagione appena trascorsa (almeno fino all’arrivo di Hernanes che gli ha chiuso un po’ le porte del campo) e la stima di Walter Mazzarri, che pare apprezzarlo parecchio non solo per la sua qualità, ma anche per quella duttilità che gli consente di utilizzarlo da interno in un centrocampo a tre, da trequartista puro o addirittura da attaccante esterno. In più nella “corsa a due” per un posto nella rosa della prossima stagione che lo vede gareggiare insieme a Guarin, Alvarez pare avvantaggiato: il Guaro, infatti, in più occasioni ha dimostrato di non riuscire ad integrarsi con il modulo utilizzato dal tecnico toscano a causa dei suoi limiti sia psicologici che tecnici. Troppo offensivo per fare l’interno del 3-5-2 ma, nel contempo, troppo grezzo tecnicamente per poter giocare sulla trequarti: per questo ad oggi il colombiano sembra il favorito per il ruolo di epurato eccellente in favore delle casse nerazzurre. E’ chiaro però che, con Kovacic ed Hernanes titolari inamovibili, più l’arrivo di Medel e M’Vila, uno tra il colombiano e l’argentino è di troppo, e qualora la società di Corso Vittorio Emanuele non dovesse riuscire a trovare una sistemazione adeguata all’ex Porto, allora potrebbe anche incorrere in scelte dolorose, come la cessione di Ricky Maravilla. Anche in questo caso bisognerà vedere fino a che punto gli offerenti siano disposti a spingersi per portarlo via da Milano. L’Inter aspetta offerte concrete, pronta a cedere davanti a una vera occasione. www.dxtranse.com.ua/ http://www.nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • Oggi è il giorno dello sbarco di Osvaldo a Milano. Gary Medel atteso entro mercoledì

    Oggi è il giorno dello sbarco di Osvaldo a Milano. Gary Medel atteso entro mercoledì

    Fino a questo momento l’Inter ha imbastito attento e mirato, senza rinunciare alla qualità nonostante le scarse risorse finanziarie. L’ultima fatica è stata la definizione economica dell’affare Medel. Il d.t. ha fatto il suo, per l’annuncio – spiega La Gazzetta dello Sport – manca solo che i due boss, Thohir e Tan, si accordino su modi e tempi di pagamento: il Pitbull è atteso a Milano entro mercoledì (ma forse già domani) per le visite. Non a caso Solskjaer, manager del Cardiff, ieri ha dichiarato a Sky Sports News: “Vogliamo il nostro prezzo oppure Medel rimane qui, ma ci attendiamo presto un annuncio”. Il prezzo (Ausilio era partito da altre basi, ma è aumentato dopo il Mondiale) è 8 milioni, più uno di bonus in caso di qualificazione dell’Inter alla Champions entro i quattro anni di contratto di Medel. Che di suo ha accennato di ridursi l’ingaggio, dagli 1.9 proposti inizialmente dall’Inter a 1.6 per il primo anno (da 1,7 a 1,9 a salire nei tre successivi). Nell’immediato è ipotizzabile che per Medel l’Inter garantisca al club gallese circa 3 milioni (altri 5+1 in base all’intesa Thohir-Tan di cui sopra). Le ulteriori uscite nel prossimo bilancio: dopo i 2 milioni per il riscatto definitivo di Taider, 600.000 euro e un milione di euro come prime rate per Dodò e M’Vila, mentre Osvaldo, che atterra a Milano oggi all’ora di pranzo e entro domani completerà le visite mediche, arriva in prestito gratuito. Il resto sarà da spendere nei prossimi due anni: di sicuro 7,5 milioni nel 2016 per Dodò; se l’Inter vorrà, 7 milioni fra un anno e 8 fra due per riscattare Osvaldo e M’Vila.                       Fonte: La Gazzetta dello Sport europosud.ua/ nl.ua

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Thohir contatta Tan e sblocca l’affare Medel. Intanto Osvaldo…

    CALCIOMERCATO/ Thohir contatta Tan e sblocca l’affare Medel. Intanto Osvaldo…

    Stando a quanto riportato stamane da La Gazzetta Sportiva, quella che comincerà domani sarà la settimana dei grandi arrivi in casa Inter. Domani sera sbarcherà a Milano Pablo Daniel Osvaldo, che martedì sosterrà la visite mediche di rito per poi diventare a tutti gli effetti un giocatore dell’Inter. Ma non è escluso che nella stessa struttura ospedaliera a fargli compagnia ci sia Gary Medel. Dopo che venerdì il d.t. Piero Ausilio, rientrato in Italia dopo il match di ieri sera contro la Roma, aveva sbloccato l’aspetto economico della trattativa con il Cardiff City per arrivare al centrocampista cileno che proprio oggi compie 27 anni, ieri c’è stato un altro passaggio importante. Sono infatti scesi in campo direttamente il presidente Erick Thohir e il d.g. Marco Fassone per sistemare gli ultimi dettagli relativi alle modalità di pagamento. ET ha contattato personalmente l’amico Vincent Tan, patron del club gallese, e preparato la strada per la telefonata con Fassone. Il nodo di fatto quasi sciolto è legato ai tempi di pagamento dei 7,5 milioni con cui l’Inter si impegna a rilevare il cartellino del Pitbull. Il Cardiff spinge per monetizzare in fretta e vorrebbe che il saldo fosse chiuso entro la prossima estate. I nerazzurri invece vorrebbero dilazionare in tre rate, l’ultima delle quali verrebbe pagata nel 2016. Di fatto comunque ci siamo, tanto che non è da escludere che la situazione si sia sbloccata definitivamente stanotte e che Medel possa appunto arrivare a Milano in tempo per svolgere le visite mediche già martedì. Per quanto riguarda Osvaldo, con il Southampton si discute ancora della possibile cessione in prestito (con diritto di riscatto) di Saphir Taider. Gli intermediari al lavoro sull’asse Milano-Inghilterra, torneranno a parlarsi nelle prossime ore per mettere il sigillo al trasferimento dell’algerino. Col club inglese si tratta anche di Schelotto che ha fatto intendere di gradire l’eventuale passaggio in Premier, ma c’è ancora da lavorare. www.evakuator-servis.com/ http://nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Inter, Rolando e Biabiany in stand by. A fine mercato però Ausilio…

    CALCIOMERCATO/ Inter, Rolando e Biabiany in stand by. A fine mercato però Ausilio…

    Dopo aver concluso le operazioni che porteranno Daniel Pablo Osvaldo e Gary Medel in nerazzurro, il mercato dell’Inter potrebbe non concludersi qui. Infatti, la fine delle trattative potrebbe regalare a Mazzarri ulteriori rinforzi per affrontare una stagione che vedrà Ranocchia e compagni impegnati su tre fronti. Per sistemare le priorità (Osvaldo e Medel), l’Inter aveva messo in stand by due trattative portate avanti sin dall’inizio dell’estate. Per Biabiany e Rolando (che piace alla Roma in caso di addio di Benatia) il pit stop è stato lungo, ma – riporta La Gazzetta dello Sport – potrebbe sbloccarsi dopo Ferragosto. I giocatori desiderano tornare a Milano, l’Inter – Mazzarri in testa – spinge per riaverli. Classiche operazioni da ultimi giorni di mercato. Quella in cui è più facile sbrogliare i nodi e la ricerca di una soluzione viene preferita allo scontro. evakuator-servis.com/ nl.ua

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Osvaldo sarà nerazzurro. Nell’operazione potrebbe rientrare Schelotto

    CALCIOMERCATO/ Osvaldo sarà nerazzurro. Nell’operazione potrebbe rientrare Schelotto

    Ormai non ci sono più dubbi: Pablo Daniel Osvaldo è un giocatore dell’Inter. Ieri sono stati superati anche gli ultimi ostacoli economici con il Southampton. La tempistica dell’arrivo è da definire con l’Inter, anche perché al momento la casa nerazzurra ha traslocato in blocco negli States. Probabilmente, il giorno buono per vedere l’ex Roma e Juventus sarà lunedì. Stando a quanto riportato stamane da La Gazzetta dello Sport, la trattativa ha accelerato nel tardo pomeriggio di ieri. L’affare Osvaldo è sempre stato slegato dalla cessione di Taider, il quale ha avuto un colloquio face to face con Piero Ausilio. Il responsabile dell’area tecnica ha spiegato all’algerino che il Southampton è un’ottima destinazione, buona per mettersi in mostra come dimostrano le cessioni dei Saints degli ultimi tempi. Così come Osvaldo, anche Taider andrebbe via in prestito oneroso con diritto di riscatto (7 milioni il riscatto per entrambi). Ma se Taider non dovesse accettare il Southampton, sono pronti Lazio, Sassuolo e un altro club della Premier League. L’Inter prova a cogliere la trattativa Osvaldo come un’opportunità anche finanziaria. Perché da ieri parallelamente all’argentino e a Taider si inserisce anche il nome di Schelotto. Il giocatore ha già dato il suo assenso per il trasferimento al Southampton e l’Inter ha in mano l’accordo per un prestito con diritto di riscatto a quota 5 milioni. Ausilio ha imbastito una sorta di offerta cedo-due-prendo-uno per alleviare le casse del club in tema di ingaggi. Nel caso in cui tutto il mosaico dovesse andare a posto, sarebbe l’operazione perfetta. Con Gary Medel, il cileno del Cardiff, che continua a mostrarsi desideroso di nerazzurro. Ma i passi nella stessa direzione li devono fare i due club. Perché l’offerta di prestito più riscatto a 7 milioni (e 2 di bonus) per ora non basta. http://expresslock.com.ua/ http://nl.ua

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Per Osvaldo manca solo l’annuncio. Si sblocca anche l’affare Medel

    CALCIOMERCATO/ Per Osvaldo manca solo l’annuncio. Si sblocca anche l’affare Medel

    Sono ore di fermento in casa Inter per quanto riguarda il mercato in entrata. La trattativa che porterà Osvaldo all’Inter galoppa in discesa. La chiave è stata quella di inserire una contropartita, anche se al momento Taider ha rifiutato la destinazione inglese. Il riscatto per Osvaldo è stato fissato a 7 milioni, contro i 18 che i Saints avevano fissato con la Juventus dopo il prestito perfezionato a gennaio. Tutto questo è stato agevolato dai rapporti non più idilliaci tra l’italo-argentino e il Southampton e dall’ammortamento del valore del cartellino subito negli ultimi mesi. Il giocatore percepirà 2 milioni netti a stagione. Per quanto riguarda Medel invece, Inter e Cardiff stanno cercando di venirsi incontro per chiudere la trattativa. I nerazzurri avrebbero alzato la parte economica da versare nelle casse inglesi da 7 a 8 milioni, con la controparte che sarebbe pronta ad abbassare le proprie pretese da 9 a 8 milioni. Il resto dell’operazione sarà completato da alcuni bonus come quello relativo al raggiungimento della Champions League da parte dell’Inter. Ora Piero Ausilio si concentrerà maggiormente sulle cessioni di alcuni giocatori in esubero come Silvestre, Schelotto, Kuzmanovic, Botta e lo stesso Taider. www.expresslock.com.ua/ www.nl.ua/

    continue reading »

     
     
  • Il presidente Thohir elogia pubblicamente Guarin, ma il futuro del colombiano…

    Il presidente Thohir elogia pubblicamente Guarin, ma il futuro del colombiano…

    Nonostante le ottime prestazioni fornite contro Real Madrid e Manchester United abbiano portato grande entusiasmo a tutto l’ambiente nerazzurro, prosegue ininterrottamente il minuzioso e costante lavoro da parte della società per cercare di allestire e consegnare a Mazzarri la miglior rosa possibile in merito alla prossima stagione che si preannuncerà più che mai ricca di impegni, aspettative ed obiettivi da raggiungere. Se per il mercato in entrata mancherebbero solo i dettagli per completare gli acquisti di Gary Medel e Daniel Osvaldo, un’attenzione particolare va però fatta anche per quelle che potrebbero essere delle rinunce importanti al nuovo progetto nerazzurro per potergli così garantire maggiore equilibrio ed affidabilità. Nonostante le parole d’elogio espresse in questi giorni dal presidente Thohir a favore di Fredy Guarin: “Io lo amo, è un giocatore importante ma bisogna capire quale tipo di giocatore vuole diventare qui all’Inter. Ha fatto alcuni errori in passato ma ora inizia una nuova stagione e spero possa dare un contributo ancora maggiore”, il nome caldo in partenza potrebbe essere proprio il suo. Il centrocampista colombiano, infatti, è reduce da un’annata caratterizzata da continue luci ed ombre (così come per tutti i due anni e mezzo di permanenza in nerazzurro ndr) e l’idea della società sarebbe quella di privarsi del giocatore già in questa finestra di mercato, cercando così di monetizzare al massimo dalla cessione ed evitare una eccessiva svalutazione qualora non dovesse essere impiegato con continuità nel corso della stagione. Le richieste non mancano sia in Italia che in Europa. L’interesse della Juventus è presente già dallo scorso inverno quando ormai sembrava cosa fatta lo scambio con Vucinic ma ora, soprattutto in caso di partenza di Vidal, la società bianconera potrebbe tornare propotentemente alla carica per cercare di colmare il vuoto lasciato dal cileno. Oltremanica il Manchester United del nuovo tecnico Louis Van Gaal sarebbe pronto ad investire sul colombiano per riscattare l’orribile stagione scorsa, ed anche dalla Germania sarebbe arrivato un fax in Corso Vittorio Emanuele da parte del Wolfsburg per ottenere il cartellino del giocatore (anche se questa ipotesi non alletta Guarin ndr). L’Inter ha finora mantenuto il prezzo a 18 milioni ma, qualora nessun offerente fosse disposto ad arrivare a quella cifra, nei prossimi giorni di mercato la società nerazzurra potrebbe chiudere l’affare tra i 13-14 milioni.                 http://www.flower-king.com.ua/ http://nl.ua

    continue reading »

     
     
  • Accardi (ag. Mbaye): “Ho parlato con Zeman, lui sarebbe perfetto per Ibra. Ma prima…”

    Accardi (ag. Mbaye): “Ho parlato con Zeman, lui sarebbe perfetto per Ibra. Ma prima…”

    Per due anni, quelli appena passati, si è assistito ad un vero e proprio asse Milano-Livorno con diversi giovani canterani nerazzurri che si sono trasferiti in Toscana dove hanno vissuto due campionati – prima quello cadetto e poi di Serie A – da protagonisti. Con il loro ritorno ad Appiano e l’apertura della sessione estiva del mercato qualcosa è cambiato: i dirigenti dell’Inter, infatti, hanno iniziato ad intavolare diverse trattative con il Cagliari del nuovo proprietario Tommaso Giulini, pronto ad accogliere in rossoblu giovani dalle belle speranze da mettere a disposizione del maestro Zdenek Zeman. E così, già ad inizio luglio, l’allenatore boemo si è ritrovato in rosa il difensore Simone Benedetti (arrivato a titolo definitivo), il centrocampista Lorenzo Crisetig (prestito biennale) e l’attaccante Samuele Longo (prestito con diritto di riscatto), tutti provenienti dalla cantera nerazzurra. L’esodo verso la Sardegna potrebbe, però, non essere finito visto che sono ancora diversi i giocatori di proprietà dell’Inter pronti a cercare una nuova sistemazione che gli possa garantire il giusto spazio. Tra questi c’è sicuramente Ibrahima Mbaye – la scorsa stagione trascorsa proprio nel club di Aldo Spinelli – presente nel ritiro di Pinzolo agli ordini di Walter Mazzarri e attualmente impegnato con il resto del gruppo interista nella Guinness International Champions Cup negli Stati Uniti. A parlare del futuro del difensore senegalese ci ha pensato il suo agente, Beppe Accardi, contattato in esclusiva da LoSportOnline, che si è proprio soffermato sul possibile approdo del suo assistito al Cagliari: “Più di un mese fa parlai con Zeman dicendogli che se fosse stato interessato a Mbaye glielo avrei mandato di corsa perché con lui avrebbe avuto una crescita esponenziale. Certamente è un’ipotesi che se fosse reale susciterebbe il nostro interesse, ma devo dire che almeno per il momento non mi risulta ci siano stati contatti”. Sul futuro dell’eclettico 19enne sarà determinante il pensiero di Mazzarri, che ne ha potuto osservare da vicino le qualità in questi primi venti giorni di lavoro. Con la fine della tournèe americana si potrebbe conoscere qualcosa in più sul suo destino: “Credo che Ibra debba continuare il suo percorso di crescita – ha continuato il suo agente – Quando l’Inter tornerà dagli States faremo il punto della situazione. Fortunatamente diverse società di primo livello sono sul giocatore quindi valuteremo la formula migliore nel caso in cui la soluzione concordata con l’Inter fosse quella di una cessione, sia temporanea che definitiva. Ma si tratta di cose che dobbiamo ancora affrontare con la società, per ora è sereno e si sta allenando con la squadra”. Toccherà alla dirigenza dell’Inter, dunque, stabilire quale strada sia meglio intraprendere per garantire la continuità di crescita a questo promettente gioiellino. Difficilmente, però, si arriverà alla cessione definitiva viste le enormi potenzialità mostrate da Mbaye in questo primo scorcio della sua carriera da professionista. www.flower-king.com.ua/ http://www.pharmacity.com.ua

    continue reading »

     
     
  • CALCIOMERCATO/ Inter, Osvaldo arriva in prestito con diritto di riscatto. Taider però…

    CALCIOMERCATO/ Inter, Osvaldo arriva in prestito con diritto di riscatto. Taider però…

    La situazione si era già sbloccata in maniera importante nella giornata di ieri, ma in queste ore sono arrivate nuove conferme sull’arrivo di Daniel Pablo Osvaldo all’Inter. Il Southampton aveva accettato l’offerta dei nerazzurri di realizzare uno scambio alla pari con Taider, scartando le alternative Campagnaro e Kuzmanovic. Il centrocampista algerino però, al momento non avrebbe trovato l’accordo con gli inglesi sull’ingaggio. Nonostante questo, Osvaldo sarà comunque un giocatore nerazzurro: l’italo-argentino arriverà a Milano in prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 7 milioni di euro. L’attaccante ex Roma e Juventus, che ha rifiutato altre offerte, percepirà circa 2 milioni all’anno. Il d.t. Piero Ausilio sta dunque per chiudere un’operazione che andrà a sistemare una casella importante in attacco. Osvaldo però potrebbe non essere l’ultima entrata davanti visto che se si riuscirà a fare cassa con la cessione di Guarin potrebbe arrivare un altro giocatore offensivo. http://flower-king.com.ua/ pharmacity.com.ua/

    continue reading »