• Rudi Garcia: “La sconfitta è colpa di tutti. Siamo stati lenti e prevedibili, l’Inter invece…”

    Rudi Garcia: “La sconfitta è colpa di tutti. Siamo stati lenti e prevedibili, l’Inter invece…”

    Grazie alle reti messe a segno da Vidic e Nagatomo, l’Inter ha battuto per 2-0 la Roma nella terza giornata del gruppo A della  Guinness International Champions Cup 2014. Il tecnico dei giallorossi Rudi Garcia analizza così la sconfitta di Philadelphia: “Abbiamo ancora tanto da lavorare. La sconfitta è colpa di tutti. Abbiamo fatto troppi tocchi, il nostro gioco era facile da leggere. Di fronte c’era un’Inter ben organizzata“. La notizia peggiore per i capitolini però, arriva dall’infortunio rimediato da Leandro Castan a inizio partita. Garcia si mostra preoccupato: “La brutta notizia è l’infortunio di Castan, speriamo non sia tanto grave. Abbiamo un mese, ma per un infortunio muscolare può essere un problema”. L’analisi del match sposta poi il mirino sul reparto offensivo: “Quando un attaccante ha occasioni è un segnale più positivo che negativo. Abbiamo lavorato sul piano fisico e davanti alla porta devono trovare la giusta precisione. Non sono preoccupato. La sconfitta contro l’Inter suona come un avvertimento per la squadra, va bene che è un’amichevole ma quando saremo nella competizione vera non dovremo fare una partita come questa, in cui non c’è stato quasi nulla da dire di positivo. La strada è lunga per essere pronti alla prima di campionato”.

    continue reading »

     
     
  • <i>ICC 2014</i> / Inter-Roma 2-0, le parole dei protagonisti nerazzurri al termine del match

    ICC 2014 / Inter-Roma 2-0, le parole dei protagonisti nerazzurri al termine del match

    La soddisfazione dopo la partita contro la Roma. La si vede negli occhi dei ragazzi, lo si ascolta nelle parole del post-partita. Comincia Vidic che ha realizzato il primo gol in nerazzurro: “Abbiamo fatto un grande lavoro sulla fase difensiva”, cominica il difensore a Inter Channel. “Sul gol il mister mi aveva detto di attaccare il primo palo perché Dodò mette dei bellissimi cross, e così è stato. Possiamo ancora migliorare con il lavoro”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Juan Jesus, intervistato da Sky Sport: “La squadra sta molto bene e sono contentissimo di come abbiamo cominciato. Dobbiamo continuare così”. Contento anche Nagatomo, raggiunto da Roberto Scarpini: “Sì, sono felice per il gol”, ha detto il giapponese. “E anche per come abbiamo giocato. C’è una bella intesa con Jonathan sulla destra. Io devo ancora lavorare tanto, sono al 70 percento”. Si può, dunque, ancora crescere, così come dice anche il vicepresidente Javier Zanetti: “Stiamo lavorando nel modo giusto. La Roma è un avversario che conosciamo bene, una grande squadra”.                   Fonte: inter.it

    continue reading »

     
     
  • Mazzarri: “Bilancio fin qui soddisfacente. Se Dodò dovesse continuare così…”

    Mazzarri: “Bilancio fin qui soddisfacente. Se Dodò dovesse continuare così…”

    Al termine del match disputato al “Lincoln Financial Field” contro la Roma, Walter Mazzarri ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa. Ecco quanto dichiarato dall’allenatore nerazzurro: Che cosa dà alla squadra una partita con una squadra italiana? “Per costruire una mentalità e tornare al vertice pè importante fare una prestazione così e ottenere risultato. Il risultato serve all’autostima della squadra, ci fa bene”. E’ importante arrivare alla finale e vincerla? “Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, il nostro è un bilancio soddisfacente: tre partite con tre squadre di livello. Se potessimo vincere il torneo sarebbe meraviglioso”. E’ ottimista dopo questo inizio di pre season? “Sì lo sono. Sia i nuovi che i giocatori che c’erano già mi seguono bene. Vidic dà certezza e sicurezza alla squadra. Dopo una stagione ci si conosce meglio ed è una cosa positiva”. Come ha trovato la Roma e come ha visto Dodò? “E’ venuto con lo spirito giusto, se continuerà così avrà un grande futuro. Noi siamo una squadra tosta la Roma rimane una signora squadra, con un organico di grande rispetto e un ottimo tecnico. In estate i valori non sono gli stessi del campionato, ma penso che abbiamo fatto bene”. Thohir ha parlato di Hernandez, cosa ne pensa lei? “Io non parlo di mercato e non commento certamente. Non so quale sia la situazione e penso che ne debbano parlare il presidente e il direttore sportivo Piero Ausilio”. Vidic è stato pericolosissimo. Lo avete preso anche per il gioco aereo? “Anche per quello. Sapevamo che era un giocatore importante e sta confermando tutte le premesse”.         Fonte: inter.it

    continue reading »

     
     
  • <i>ICC 2014</i> / Inter-Roma 2-0, <i>top & flop</i>

    ICC 2014 / Inter-Roma 2-0, top & flop

    Nella terza ed ultima giornata del gruppo A della Guinness International Champions Cup 2014, l’Inter si impone per 2-0 sulla Roma di Rudi Garcia grazie ai gol messi a segno da Vidic e Nagatomo. Di nuovo sugli scudi Vidic, migliore in campo insieme a Dodò. Di nuovo in campo Kovacic, il quale dimostra subito di aver superato l’affaticamento al polpaccio. Top Vidic 7 - Altra prestazione pressoché perfetta del roccioso centrale serbo che, questa volta, impreziosisce la sua partita anche con la perentoria incornata che sblocca il risultato in favore dei nerazzurri. Dodò 7 - Continua il periodo positivo per l’esterno brasiliano che, dopo Carvajal e Valencia, fa vedere i sorci verdi anche a Florenzi. Non si intimorisce davanti ai suoi ex compagni, salta continuamente l’uomo e dimostra ai giallorossi che probabilmente avrebbe meritato una conferma. Intanto Mazzarri gongola. Juan Jesus 6.5 - Intraprende un interessante duello con Iturbe che fatica a eludere la ferrea marcatura del brasiliano. JJ riserva lo stesso ruvido ed efficace trattamento anche a Ljajic quando gli esterni giallorossi si invertono la fascia di competenza. L’infortunio dell’anno scorso ormai è solo un brutto ricordo. Kovacic 6.5 – Il talento croato rientra dopo l’infortunio al polpaccio che lo aveva costretto ai box nei match contro Real Madrid e Manchester United. Entra in campo a metà ripresa ma gli bastano pochi minuti per innescare il gol del raddoppio. Questo ragazzo è il calcio allo stato puro. Handanovic 6 – Non compie interventi particolarmente decisivi, ma dà sicurezza alla squadra con uscite puntuali che in alcune situazioni tolgono le castagne dal fuoco ai nerazzurri.   Flop M’Vila 5.5 – Prima da titolare in cui non sfigura affatto, ma nel primo tempo perde un paio di palloni sanguinosi a centrocampo. La stoffa del buon giocatore comunque è evidente, si tratta solo di tirare a lucido la condizione fisica che comunque appare migliorata rispetto al suo arrivo a Pinzolo. Jonathan 5.5 – Ancora una volta schierato come mezzala ma, così come successo nel match contro il Manchester United, non riesce a trovare la giusta posizione. Fatica anche negli inserimenti. Non vede l’ora di riappropriarsi della fascia per esprimersi al meglio.

    continue reading »

     
     
  • <I>ICC 2014</I> / Inter-Roma 2-0: vittoria convincente e tante buone notizie per Mazzarri

    ICC 2014 / Inter-Roma 2-0: vittoria convincente e tante buone notizie per Mazzarri

    INTER vs ROMA 2-0 Marcatori: 47′ Vidic, 69′ Nagatomo, Ammoniti: 53′ Destro, 90′ Calabresi, INTER (3-5-1-1): 1 Handanovic; 6 Andreolli, 15 Vidic, 5 Juan Jesus; 55 Nagatomo, 2 Jonathan, 90 M’Vila, 17 Kuzmanovic, 22 Dodò; 19 Botta, 9 Icardi. A disposizione: 7 Schelotto, 10 Kovacic, 13 Guarin, 20 Obi, 21 Taider, 23 Ranocchia, 25 Mbaye, 26 Silvestre, 28 Puscas, 30 Carrizo, 33 D’Ambrosio, 46 Berni, 93 Laxalt, 97 Bonazzoli. Allenatore: Walter Mazzarri. ROMA (4-3-3): 28 Skorupski; 24 Florenzi, 23 Astori, 5 Castan (13′ Benatia 17), 82 Emanuelson; 15 Pjanic, 16 De Rossi, 4 Nainggolan; 7 Iturbe, 22 Destro, 8 Ljajic. A disposizione: 1 Lobont, 2 Golubovic, 3 Cole, 9 Borriello, 10 Totti, 11 Romagnoli, 20 Keita, 26 De Sanctis, 32 Paredes, 50 Somma, 55 Svedkauskas, 72 Balasa, 91 Calabresi, 92 Pettinari, 96 Sanabria. Allenatore: Rudi Garcia. Arbitro: Geoff Gamble. CRONACA: FINE PARTITA 90′+4 Avanza Mbaye sulla fascia, poi Guarin fermato in fallo laterale. Guarin recupera palla nell’area giallorossa ma non riesce a concludere in porta. Finisce la partita 90′+2 Fallo dell’Inter sulla propria trequarti. Su punizione colpisce Borriello di testa: debole 90′+1 Siamo nel recupero: conclusione potente di Guarin dalla distanza, Skorupski blocca con difficoltà 90′ Numero di Kovacic che si libera di due avversari a centrocampo e viene steso: ammonito Calabresi 88′ Azione della Roma sulla trequarti, il cross di Calabresi finisce nelle mani di Carrizo 86′ Contrasti in mezzo al campo, prende palla Guarin. Poi fallo su Keita 85′ Occasione per Sanabria: botta decisa in area, Carrizo respinge di pugni 83′ Possesso palla disordinato per la Roma che ha cambiato tutti gli undici in campo. C’è anche capitan Totti in campo 82′ Esce Vidic, al suo posto Silvestre. Dentro anche Bonazzoli per Icardi 80′ Pallonata nelle parti basse per Kovacic che accusa il colpo ma si rialza 78′ Largo ai giovani nella Roma: dentro Calabresi per Nainggolan, Balasa per Florenzi e Paredes per Astori 77′ La Roma perde palla su pressing efficace di Laxalt. Finalmente una buona iniziativa di Guarin: dribbling e tiro in area, blocca Skorupski 76′ Altri due cambi per l’Inter: dentro Ranocchia e M’baye per Andreolli e Nagatomo. Il 23 prende la fascia 75′ Pallaccia di Guarin in profondità per Icardi. Il colombiano per ora non si è visto 74′ Possesso palla della Roma: Keita sbaglia e l’Inter recupera 72′ Entra Romagnoli al posto di Benatia; fuori Iturbe dentro Sanabria; poi Borriello. Time out in campo 69′ GOL DELL’INTER: I nerazzurri raddoppiano con Nagatomo che la mette dentro da pochi passi su un cross non respinto dalla difesa giallorossa 68′ Scatto di Cole sulla sinistra, esce e la prende Carrizo 66′ Dribbling di D’Ambrosio che salta due avversari ma poi viene fermato 64′ Cambi anche per l’Inter: dentro Carrizo, Laxalt, Kovacic, Guarin, Khrin, D’Ambrosio 63′ Numero di Dodò che si libera di due avversari sulla sinistra e la mette in mezzo per Icardi: respinge Astori in acrobazia. Su angolo colpo di testa di Vidic: alto 62′ E’ entrato Ucan per la Roma al posto di De Rossi. Dentro anche Cole e Keita 59′ Calcio d’angolo per l’Inter su tiro respinto di Botta da fuori area 58′ Occasione per la Roma: diagonale potente di Nainggolan a fuori area, a lato di poco 57′ Lancio preciso di Botta che innesca Kuzmanovic, ma la difesa giallorossa respinge 55′ M’Vila aggressivo sul pallone a centrocampo: buona prestazione fin qui del francese 53′ Entrataccia di Destro su M’Vila: ammonito 52′ Ancora un buon contropiede dell’Inter, poi Benatia ferma il taglio di Jonathan in area 50′ Calcio d’angolo per i nerazzurri su errore di Skorupski 49′ Cross pericoloso dalla sinistra per Icardi: esce Skorupski e blocca con tranquillità 47′ La Roma sembra più determinata in questo secondo tempo. Subito occasionissima per Destro che non trova la porta di testa in area: a lato FINE PRIMO TEMPO: Poche le occasioni sia da una parte che dall’altra, complice anche l’afa presente oggi a Philadelphia. Grande compattezza e solidità a centrocampo e in difesa per i nerazzurri, autori di un buon primo tempo; la Roma è stata pericolosa in alcune azioni, soprattutto con Iturbe. La grande incornata di Vidic porta al riposo la squadra di Mazzarri con soddisfazione per un primo tempo molto tattico ma positivo. 45′+3 La Roma prova a reagire ma i nerazzurri tengono il pallone. Finisce il primo tempo 45′+2 GOL DELL’INTER: Su punizione di Kuzmanovic, Vidic insacca con un colpo di testa forte e preciso sul secondo palo 45′ Bel cross di Dodò per Icardi, respinge Astori in mezzo all’area 43′ Calcio d’angolo conquistato da Iturbe. L’Inter poi recupera palla con Handanovic 42′ La Roma tiene palla, l’Inter si difende e recupera con Jonathan 39′ Contropiede nerazzurro ben orchestrato, poi Botta esagera nel dribbling e perde palla 37′ Tiro improvviso di Nainggolan da fuori area: Handa blocca con qualche brivido 36′ Iturbe mette il turbo sulla fascia: steso da Juan Jesus che non riesce a prenderlo in velocità 35′ Punizione della Roma sulla trequarti: l’arbitro ferma tutto per fuorigioco 34′ Colpo di testa di Icardi su bel cross di Jonathan, blocca Skorupski. Ma è una bella Inter 33′ Scatto di Iturbe sul limite esterno dell’area di rigore: il suo tiro non impensierisce Handanovic 31′ Punizione per la Roma in mezzo al campo. L’Inter non lascia spazi 29′ Brutta palla persa di Pjanic servito male da Destro in contropiede: la Roma spreca 27′ Azione in contropiede dei nerazzurri: il cross di Nagatomo non trova Icardi in area per un soffio 26′ Bel cross di Kuzmanovic dalla sinistra, la difesa giallorossa respinge 24′ Breve time out delle due squadre che ne approfittano per dissetarsi e ascoltare le indicazione degli allenatori 22′ Errore di Dodò in difesa: Destro si libera ma il terzino si fa perdonare recuperando sul passaggio 20′ Pericoloso cross della Roma nell’area nerazzurra: Iturbe solissimo calcia ma il suo tiro viene respinto da Juan Jesus 18′ La Roma riparte in contropiede, fermato da Vidic in extremis 15′ Buona Inter fino a questo momento: corta e aggressiva, la Roma fa fatica a costruire 13′ Entra Benatia. Conclusione pericolosa di Kuzmanovic, respinge il portiere della Roma 12′ Infortunio per Castan: pronto a entrare al suo posto Benatia. Roma al momento in dieci uomini 11′ Bella giocata di Dodò che si infila in area ma viene chiuso al momento del cross 9′ Occasione per la Roma: tiro centrale di Iturbe da fuori area, Handanovic blocca senza problemi 8′ Fuorigioco di Icardi su un bel lancio lungo dalla difesa. Riparte la Roma 6′ M’Vila chiude Iturbe a metacampo ma commette fallo 5′ Prima occasione per l’Inter: i nerazzurri recuperano palla vicino all’area giallorossa ma Kuzmanovic spara alto 4′ Buona trama dell’Inter che viene poi fermata vicino all’area di rigore 2′ Fallo di Vidic su Nainggolan vicino all’area: buona punizione per la Roma 1′ Parte l’Inter che tenta il lancio per Icardi: troppo lungo Sta per cominciare la terza giornata di Guinness International Champions Cup: l’Inter affronta la Roma di Garcia a Philadelphia. Mazzarri schiera una formazione solida ma ancora senza Kovacic; titolari M’Vila e Andreolli al posto di Ranocchia in difesa. La Roma invece è al completo e il tridente d’attacco con Destro, Iturbe e Ljajic fa paura.

    continue reading »

     
     
  • Ranocchia: “Abbiamo dimostrato di essere tosti. Ci mancano tante cose tra cui…”

    Ranocchia: “Abbiamo dimostrato di essere tosti. Ci mancano tante cose tra cui…”

    Protagonista della buona prova offerta dall’Inter contro il Manchester United nel match valido per la seconda giornata del gruppo A della Guinness International Champions Cup 2014, Andrea Ranocchia dopo il fischio finale si è presentato davanti ai cronisti per commentare la prestazione. Da buon capitano, il centrale umbro ha elogiato la squadra, precisando anche quello che va migliorato: ”Abbiamo dimostrato di essere tosti, con una buona solidità difensiva data anche dal lavoro che hanno fatto lì davanti Icardi e Botta, che hanno corso molto. Ci mancano ancora tante cose, tra cui la brillantezza. Ma questa volta contava l’atteggiamento e noi abbiamo avuto quello giusto”.                 Fonte: gazzetta.it

    continue reading »

     
     
  • Mazzarri: “Per Vidic accoglienza spettacolare. L’atteggiamento della squadra…”

    Mazzarri: “Per Vidic accoglienza spettacolare. L’atteggiamento della squadra…”

    Al termine di Manchester United-Inter, Walter Mazzarri ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa. L’allenatore parte prima dal campo: “Da parte nostra molto bene. È stata una partita equilibrata e mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra“. Un commento anche sull’accoglienza riservata a Vidic: “Fa molto piacere vedere queste cose, fanno davvero bene al calcio. È stato un bellissimo spettacolo“.                     Fonte: inter.it

    continue reading »

     
     
  • Manchester United-Inter 5-3, <i>top & flop</i>. Sontuoso Vidic, male Kuzmanovic e Botta

    Manchester United-Inter 5-3, top & flop. Sontuoso Vidic, male Kuzmanovic e Botta

    Nel match valido per la seconda giornata del gruppo A della Guinness International Champions Cup 2014, l’Inter si arrende ai calci di rigore al cospetto di un Manchester United più avanti nella preparazione. Dopo i tempi regolamentari conclusi sullo 0-0, dal dischetto è decisivo l’errore di Andreolli che vede stamparsi sulla traversa il suo tiro. Buona prova della squadra soprattutto dal punto di vista difensivo, con un Nemanja Vidic autore di una prova esemplare. Top Vidic 7 – Comanda la difesa con una sicurezza spaventosa. Se il serbo riuscirà a mantenere una buona condizione fisica per tutta la stagione, Mazzarri può trascorrere sonni tranquilli. Dodò 6.5 – Dopo quella sfoderata con il Real Madrid, altra prestazione di livello da parte del giovane esterno brasiliano. Argina e infila Valencia con classe e caparbietà, bene così. Juan Jesus 6.5 – Cresce l’intesa con Vidic e così anche l’affidabilità del pacchetto arretrato. Pare aver recuperato definitivamente dall’infortunio dello scorso anno. D’Ambrosio 6.5 – In fase offensiva si vede poco, ma in quella difensiva disputa una partita semplicemente perfetta. Non sbaglia una diagonale in tutto l’arco della partita, ora serve più coraggio anche nella propulsione avanzata.   Flop Krhin 5.5 – Prende il posto occupato da Obi contro il Real Madrid alla sinistra di Kuzmanovic. Lui che è un regista nato, sin dalle prime battute dimostra di non sentirsi a suo agio nel ruolo di incursore e finisce spesso per pestare i piedi del compagno serbo. Botta 5 – Partita anonima vissuta galleggiando alle spalle di Icardi senza mai accendere la luce. Sciupata una buona occasione per mettersi in mostra. Kuzmanovic 5 – Altra prova opaca del regista serbo che, come contro il Real Madrid, stenta a far decollare la manovra interista. Troppo compassato e prevedibile.

    continue reading »

     
     
  • A Washington i calci di rigore sorridono allo United 5-3. Buona prova dei nerazzurri

    A Washington i calci di rigore sorridono allo United 5-3. Buona prova dei nerazzurri

    MANCHESTER UNITED vs INTER 0-0 (5-3 d.c.r.) Marcatori: Ammoniti: Valencia (M), Andreolli (I). MANCHESTER UNITED (3-4-1-2): 13 Lindegaard (46′ De Gea 1); 12 Smalling (46′ Keane 48), 4 Jones (46′ Blackett 42), 6 Evans; 25 Valencia (46′ Shaw 28), 24 Fletcher, 21 Herrera (46′ Cleverley 23), 18 Young; 8 Mata (46′ Nani 17, 81′ Hernandez 14)); 10 Rooney (46′ Zaha 29), 19 Welbeck (46′ Kagawa 26). A disposizione: 35 Lingard, 40 Amos, 41 James, 48 Keane, 50 Johnstone. Allenatore: Louis Van Gaal. INTER (3-5-1-1): 1 Handanovic (65′ Carrizo 30); 23 Ranocchia, 15 Vidic (74′ Andreolli 6), 5 Juan Jesus; 33 D’Ambrosio, 2 Jonathan (83′ Guarin 13), 17 Kuzmanovic (65′ Laxalt 93), 44 Krhin (46′ M’Vila 90), 22 Dodò (65′ Nagatomo 55); 19 Botta (65′ Taider 21), 9 Icardi. A disposizione: 7 Schelotto, 20 Obi, 25 Mbaye, 26 Silvestre, 28 Puscas, 46 Berni, 97 Bonazzoli. Allenatore: Walter Mazzarri. Arbitro: Edvin Jurisevic CRONACA: Sequenza calci di rigore MANCHESTER UNITED Young GOL Hernandez GOL Cleverley GOL Kagawa GOL Fletcher GOL   INTER Guarin GOL M’Vila GOL Taider GOL Andreolli TRAVERSA   90′+2′- FINE TEMPO REGOLAMENTARE Al fischio finale il risultato è ancora fermo sullo 0-0, si va ai calci di rigore. 90′- Concessi 2′ di recupero. 88′- Andreolli atterra da dietro Cleverley e viene ammonito da Jurisevic. 85′- Bomba di Guarin disinnescata da De Gea. 83′- Guarin prende il posto di Jonathan. 81′- È il momento del Chicharito Hernandez che prende il posto di Nani. 80′- Bomba di Nani da distanza ravvicinata, Carrizo respinge. 78′- Traversone pericoloso di Young agguantato da Carrizo. 74′- Vidic lascia il campo tra gli applausi dello stadio. Al suo posto Andreolli. 70′- Destro al volo di Cleverley fuori misura. 65′- Girandolo di cambi nell’Inter: Carrizo, Laxalt, Nagatomo e Taider per Handanovic, Botta, Kuzmanovic e Dodò. 64′- Grande giocata di Nani che prima scambia con Kagawa, poi calcia in porta con la punta del piede dal limite dell’area. Palla fuori non di molto. 60′- Il ritmo della partita stenta a decollare e il risultato rimane bloccato sullo 0-0. 55′- Zaha elude l’intervento di Ranocchia e punta la porta, poi Vidic è provvidenziale a chiudere sull’attaccante dello United. 50′- Corner di Young impattato da Evans, ma la palla si alza sopra la traversa. 46′- INIZIO SECONDO TEMPO Si riprende con diversi cambi nello United. Mazzarri inserisce M’Vila per Krhin. 45′- FINE PRIMO TEMPO Si va all’intervallo con il risultato ancora fermo sullo 0-0. 41′- Sinistro di Mata fuori di poco. 36′- Lancio lungo di Vidic per D’Ambrosio, ma l’esterno campano viene fermato per fuorigioco. 30′- Krhin atterra Mata sulla trequarti. È lo stesso spagnolo ad incaricarsi del calcio piazzato, ma il suo fendente termina dolcemente tra le braccia di Handanovic. 25′- Gara equilibrata fino a questo momento, con la palla gol più nitida firmata da Jones per lo United. Inter pericolosa su qualche calcio piazzato. 20′- Rooney prova il destro a giro dal limite. Palla alta. 19′- È lo stesso Dodò a pennellare al centro per Ranocchia, il quale però non inquadra la porta. 18′- Valencia entra duro su Dodò guadagnandosi il primo giallo del match. 15′- Vidic svetta sull’angolo calciato da Dodò, ma l’incornata è fuori misura. 14′- Sul corner di Mata, Jones anticipa tutti e conclude in porta ma Handanovic si supera e gli nega il gol. 13′- Affondo di Valencia sulla destra dopo una buona combinazione con Rooney, ma prima Dodò e poi Vidic sventano la minaccia in angolo. 12′- Ranocchia tenta il lancio lungo per Icardi, ma la palla finisce tra le braccia di Lindegaard. 8′- Tiro dalla distanza di Herrera completamente fuori misura. 5′- Primi minuti di studio per le due squadre, schierate entrambe con la difesa a tre. Nello United Mata giostra alle spalle di Rooney e Welbeck. 1′- CALCIO D’INIZIO A Washington ha inizio Manchester United-Inter, valida per la seconda giornata del gruppo A della Guinness International Champions Cup 2014.

    continue reading »

     
     
  • Icardi: “Con il Real test utile per continuare a crescere. All’inizio eravamo un po’ imballati, ma…”

    Icardi: “Con il Real test utile per continuare a crescere. All’inizio eravamo un po’ imballati, ma…”

    Intervistato da Sky Sport, Mauro Icardi, protagonista della vittoria nerazzurra contro il Real Madrid, ha commentato così la prestazione della squadra. L’analisi dell’attaccante argentino parte dal penalty decisivo, calciato in maniera diversa rispetto al “cucchiaio” dei tempi regolamentari, che aveva permesso all’Inter di pareggiare i conti dopo il vantaggio di Gareth Bale: “Ho tirato guardando il portiere, è stata una decisione dell’ultimo momento e per fortuna è andata bene. Il campo non era in perfette condizioni ma questa partita ci serve per continuare a crescere, soprattutto dal punto di vista fisico. All’inizio eravamo un po’ imballati e spaesati, poi abbiamo preso il ritmo e ci siamo abituati al campo. Abbiamo pressato più alti e trovato il gol che ci ha permesso di pareggiare. Alla fine ci siamo anche presi la vittoria ai rigori”.

    continue reading »