• VIDEO/ Inter-Prato 1-0, ecco gli highlights del match

    VIDEO/ Inter-Prato 1-0, ecco gli highlights del match

    Si chiude con una vittoria contro il Prato, nella seconda amichevole del precampionato nerazzurro, il ritiro dell’Inter in Val Rendena. Allo stadio “La Pineta” di Pinzolo, i ragazzi di Walter Mazzarri superano di misura il club toscano grazie alla rete di Ibrahima Mbaye al 69′. VIDEO:                

    continue reading »

     
     
  • Inter-Prato 1-0, <i>top & flop</i>

    Inter-Prato 1-0, top & flop

    Nel secondo test amichevole stagionale, l’Inter di Walter Mazzarri supera per 1-0 il Prato allenato da Vincenzo Esposito grazie al gol messo a segno da Mbaye al 69′. Il terzino senegalese classe 1994 è bravo a sfruttare le sue doti aeree per battere Brunelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ancora sugli scudi Jonathan, nuovamente schierato come interno di centrocampo. Positive anche le prove di Kovacic e Icardi, a cui è mancato solo il gol. Infine, incoraggiante anche la prestazione di Vidic, che ha guidato senza problemi e con personalità la difesa a tre completata da Ranocchia e Juan Jesus. Top Jonathan 7 – Nuovamente schierato come interno di centrocampo, il brasiliano cerca sempre l’inserimento offrendo alla squadra un’alternativa importante. Attualmente si tratta ancora di un esperimento, ma chissà che nel corso della prossima stagione possa rappresentare una soluzione in più  da sfruttare. Kovacic 7 – Palla al piede è praticamente imprendibile. Ha una visione di gioco che pochi al mondo possono vantare. Se un giorno dovesse imparare anche a segnare, l’Inter potrebbe vantare un top player di livello mondiale. Icardi 6.5 – Corre e si sbatte da vero centravanti. Manca l’appuntamento con il gol ma il lavoro offerto alla squadra è fondamentale. Con al fianco una seconda punta come Palacio, Maurito è pronta per esplodere definitivamente. Mbaye 6.5 – Entra e trova immediatamente il gol con un perentorio colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il senegalese si mette in mostra anche con diversi traversoni interessanti, ma purtroppo non sfruttati dai compagni. M’Vila 6.5 – Così come successo contro il Trentino Team nella prima amichevole, entra nella ripresa e si impadronisce del centrocampo. Anche la condizione fisica sembra migliorare, e la sensazione è che Ausilio abbia pescato davvero un bel centrocampista.   Flop D’Ambrosio 5 – L’esterno campano svolge solo il compitino di normale amministrazione. Dagli esterni di stampo mazzarriano ci si aspetta molto di più. Con il rientro di Nagatomo e l’arrivo di Dodò, l’ex Torino dovrà fornire ben altre prestazioni per mettere in difficoltà l’allenatore. Obi 5.5 – Riproposto come esterno sinistro, alterna ottime giocate ad amnesie che contro altri avversari sarebbero potute costare care. Per lui sarà comunque importante mantenere una buona condizione fisica, perché le qualità tecniche non sono certo in discussione.  

    continue reading »

     
     
  • Mbaye: “Mazzarri mi aveva chiesto di fare gol, è andata bene. Il bilancio del ritiro…”

    Mbaye: “Mazzarri mi aveva chiesto di fare gol, è andata bene. Il bilancio del ritiro…”

    “Il mister mi ha detto di entrare e fare gol. Ci ho provato e ci sono riuscito. Va bene così”. Questo il commento a caldo di Ibrahima Mbaye ai microfoni di Inter Channel, dopo la vittoria ottenuta dall’Inter sul Prato, nella seconda amichevole del precampionato nerazzurro. “Tanti amici nel Prato? Fa piacere incontrare gli ex compagni con cui sono cresciuto – ha proseguito il difensore senegalese -. Ed è stato un piacere vederli e salutarli. Com’è andato il ritiro? Bene, ho recuperato dall’infortunio e cerco di lavorare al massimo”.  

    continue reading »

     
     
  • Tante occasioni, un solo gol: l’Inter batte il Prato grazie all’incornata di Mbaye

    Tante occasioni, un solo gol: l’Inter batte il Prato grazie all’incornata di Mbaye

    INTER vs PRATO 1-0 Marcatori: 69′ Mbaye (I) INTER (3-5-2): 1 Handanovic (46′ Carrizo 30); 23 Ranocchia (76′ Silvestre 26), 15 Vidic (46′ Andreolli 6), 5 Juan Jesus; 33 D’Ambrosio (68′ Mbaye 13), 2 Jonathan (62′ Laxalt 93), 17 Kuzmanovic (46′ M’Vila 18), 10 Kovacic (68′ Puscas 28), 20 Obi (76′ Steffè 16); 97 Bonazzoli (65′ Schelotto 7), 9 Icardi. A disposizione: 24 Sciacca, 25 Palazzi, 27 Ventre, 29 Rocca. Allenatore: Walter Mazzarri. PRATO (4-3-1-2): 1 Ivusic (60′ Brunelli 12); 2 Bandini, 5 Ghidotti, 6 Rickler (60′ Bengala 16), 3 Eguelfi (60′ Longo 13); 7 Romanò, 4 Pasa (85′ Matteo 15), 8 Cavagna; 10 Gabbianelli (60′ Grifoni 17); 9 Ogunseye (60′ Fofana 18), 11 Benedetti. A disposizione: 14 Miccinesi. Allenatore: Vincenzo Esposito. Arbitro: Stefano Denis CRONACA: FINISCE QUI – Il ritiro di Pinzolo si chiude con la vittoria dell’Inter sul Prato grazie al gol di Mbaye. 90′ – Ultima occasione del match con Puscas che sfiora il palo di testa, su cross di Mbaye. 88′ – Conclusione di Laxalt dalla distanza. Palla distante dalla porta di Brunelli. 87′ – Cross di Mbaye dalla trequarti. Icardi sfrutta un buco di Ghidotti, ma non riesce a concludere con forza verso la porta avversaria. 85′ – Cambio per Esposito: Matteo prende il posto di Pasa. 83′ – Fofana impegna Carrizo dopo una bella discesa. La conclusione mancina sul primo palo è deviata in angolo dall’estremo difensore argentino. 80′ – Icardi vicinissimo al 2-0. Il numero 9 nerazzurro controlla in area, salta il diretto avversario ma trova sulla sua strada un grande Brunelli. 79′ – Discesa di Schelotto, che serve Puscas al centro dell’area. Da posizione favorevole l’attaccante della Primavera nerazzurra si fa rimpallare il tiro. 76′ – Ranocchia lascia il posto a Silvestre. La fascia di capitano passa sul braccio di Mbaye. Dentro anche Steffè al posto di Obi. 73′ – Retropassaggio rischioso di Ranocchia. Carrizo anticipa Fofana e rilancia. 71′ – Cross di Laxalt, Schelotto colpisce sporco di testa. Brunelli raccoglie senza problemi. 69′ – GOL INTER – Subito in gol Mbaye, che sfrutta le sue doti aeree su calcio d’angolo e batte Brunelli. 1-0 Inter 68′ – Altri due cambi per l’Inter: Puscas e Mbaye per Kovacic e D’Ambrosio 67′ – Cross di Juan Jesus per Schelotto, anticipato da Bandini. 65′ – Bonazzoli lascia il posto a Schelotto. Mazzarri schiera i suoi con un 4-3-3: Kovacic, M’Vila e Obi a centrocampo, Laxalt e Schelotto gli esterni, con Icardi punta. 62′ – Cambio anche per Mazzarri: Laxalt per Jonathan. L’Inter passa a 4 in difesa, con D’Ambrosio, Andreolli, Ranocchia e Juan Jesus. 60′ – Serie di cambi per il Prato: fuori Ivusic, Rickler, Eguelfi, Gabbianelli e Ogunseye dentro Brunelli, Bengala, Longo, Grifoni e Fofana. 58′ – Conclusione di Jonathan da posizione defilata. Ivusic si salva in due tempi sul primo palo. 54′- Romanò guadagna una punizione dal lato corto dell’area nerazzurra per un fallo di Ranocchia. Sugli sviluppi del calcio da fermo, Rickler non riesce a impensierire Handanovic. 51′ – Occasionissima per Jonathan: percussione dell’esterno brasiliano, che viene stoppato da Eguelfi al momento della conclusione. 49′ – Tiro dalla distanza di D’Ambrosio. Conclusione potente, ma centrale. Ivusic blocca con sicurezza. 46′ – Comincia la ripresa con tre novità nella formazione nerazzurra: Mazzarri inserisce Carrizo, Andreolli e M’Vila al posto di Handanovic, Vidic e Kuzmanovic. 45′ – FINE PRIMO TEMPO – L’Inter ci prova in tutti i modi, ma non riesce a trovare la via del gol, più per imprecisioni sottoporta che per la bravura di Ivusic, protagonista comunque di una bella parata su Obi. Si chiude sullo 0-0 la prima frazione di gioco. 44′ – Cross di D’Ambrosio dalla destra. Troppo lungo per Icardi, che non riesce ad arrivare sul pallone. 40′ – Occasionissima per Obi. Il solito Kovacic inventa, Jonathan serve il nigeriano sulla sinistra, ma il diagonale viene deviato da Ivusic quel tanto che basta per mandare la palla in corner. 37′ – Assist di Kovacic per Bonazzoli, che si fa recuperare da Eguelfi al momento del tiro. 34′ – Kovacic-Jonathan-Bonazzoli, combinazione tutta di prima, che mette l’attaccante bresciano in condizioni di calciare dal vertice destro dell’area. La conclusione, però, è debole e Ivusic può bloccare senza problemi. 32′ – Rasoterra di Kovacic dalla lunetta. Palla che esce di un soffio alla destra di Ivusic. 30′ – Si fa vedere anche il Prato. Ogunseye prova a sorprendere la difesa nerazzurra con un assist per Benedetti, ma Ranocchia intercetta tutto e libera l’area. 28′ – Icardi stoppa e calcia dal limite. Il tiro dell’argentino, da posizione favorevole, è impreciso. Palla alta sopra la traversa. 27′ – Inter ancora pericolosa sull’asse Kovacic-Icardi. Il talento croato serve Icardi alle spalle della difesa avversaria. Ma per il guardalinee parte da posizione irregolare. 23′ – Colpo di tacco di Icardi per Bonazzoli. Ivusic anticipa il numero 97 nerazzurro e blocca al limite dell’area. 21′ – Fantastica galoppata di Mateo Kovacic, che salta due avversari e conclude con il sinistro a incrociare. Palla fuori di un soffio. 19′ – Filtrante di Kovacic per Obi, che viaggia sulla sinistra ma viene controllato bene da Bandini. 15′ – Jonathan in profondità per Bonazzoli. Palla leggermente lunga per l’attaccante bresciano. 13 – Kovacic illumina, scambiando con Icardi e liberando Obi sul lato corto dell’area. Il cross rasoterra del centrocampista nigeriano è intercettato da Rickler. 10′ – Prima occasione sull’asse Kovacic-Icardi. Splendida accelerazione del giovane croato, che serve il numero 9 nerazzurro al limite dell’area. Maurito entra in area ma non trova la porta calciando di punta. 7′ – L’Inter prova a tessere trame di gioco interessanti, ma fatica a trovare spazi nel muro costruito dagli avversari. 4′ – Fase di studio tra le due squadre, con Jonathan che sembra ancora una volta il più ispirato tra i nerazzurri. 2′ – Subito punizione per l’Inter dal limite dell’area. I nerazzurri tentano uno schema, con Icardi che serve Jonathan. L’esterno brasiliano viene messo giù in area, ma per l’arbitro è tutto regolare. 1′ – Comincia l’amichevole tra Inter e Prato, secondo test della stagione, che chiuderà il ritiro di Pinzolo.

    continue reading »

     
     
  • M’Vila: “L’Inter è un club prestigioso, sono felice di essere qui. La mia speranza…”

    M’Vila: “L’Inter è un club prestigioso, sono felice di essere qui. La mia speranza…”

    In attesa della presentazione di sabato prossimo, Yann M’Vila ha salutato i tifosi nerazzurri attraverso i microfoni di Inter Channel. Dopo aver disputato la sua prima mezz’ora con la maglia della Beneamata nell’amichevole giocata ieri contro il Trentino Team, il centrocampista francese ha dichiarato: “Saluto il popolo nerazzurro, mi auguro di fare una grande stagione. Sono felice di essere arrivato in un club prestigioso come l’Inter. Spero di aiutare la squadra a tornare sui livelli che merita”. VIDEO:                          

    continue reading »

     
     
  • VIDEO/ Inter-Trentino Team 6-1, ecco gli highlights del match

    VIDEO/ Inter-Trentino Team 6-1, ecco gli highlights del match

    Esordio stagionale positivo per l’Inter di Walter Mazzarri, che batte il Trentino Team 6-1 in amichevole. Per i nerazzurri a segno Jonathan (8′), Icardi (23′ e 26′), Bonazzoli (42′ e 55′) e Juan Jesus (91′); il gol della bandiera della selezione locale, guidata da Florio Maran, è stato realizzato da Mariotti su una clamorosa ingenuità di Berni. VIDEO:                    

    continue reading »

     
     
  • Ranocchia: “Voglio onorare fascia e maglia. Non ho mai pensato alla Juve perchè…”

    Ranocchia: “Voglio onorare fascia e maglia. Non ho mai pensato alla Juve perchè…”

    Al termine della prima amichevole stagionale tra l’Inter e il Trentino Team, Andrea Ranocchia ha risposto alle domande dei giornalisti nella zona mista dello stadio “La Pineta”. Ecco le parole del centrale umbro: Andrea, la maglia con la fascia da capitano pesa di più? “No, diciamo che ci sono più responsabilità. Sono pronto e sono contento che il mister e la società abbiano puntato su di me. Voglio continuare quanto fatto da Pupi. Saprò onorare la maglia come ho sempre fatto e spero che riusciremo a toglierci delle soddisfazioni”. A livello difensivo, un anno con Mazzarri rappresenta una base di lavoro rassicurante da cui ripartire? “Sicuramente. Il mister è uno dei migliori in Italia e in Europa a schierare la difesa a tre. Abbiamo appreso tante cose. Sicuramente ce ne sono ancora da mettere a posto. Quest’anno siamo partiti forte e bene. Adesso aspettiamo tutti gli altri nazionali, ma le basi ci sono e stiamo lavorando bene”. Hai mai pensato come sarebbe cambiata la tua carriera se avessi accettato il ‘corteggiamento’ di Antonio Conte? “Non l’ho mai preso in considerazione. Ho sposato in pieno il progetto, ho sempre pensato di restare qui e di vincere con questa maglia perché veramente è una cosa che mi manca”. Ti hanno sorpreso le sue dimissioni? “Credo che abbiano sorpreso un po’ tutti. Si erano già radunati. Non so perché lo abbia fatto. Avrà avuto le sue ragioni. Noi dobbiamo pensare solo a noi. Questa cosa piuttosto deve spronarci a fare meglio”. Come hai visto i due nuovi: Dodò e M’Vila? “M’Vila è arrivato da poco. Deve smaltire i carichi di lavoro. Ho visto che si sta già integrando bene con tutti i compagni. Dodò è un bravo ragazzo. Si sta impegnando moltissimo e credo che potrà essere molto utile a tutti”. Hai ereditato il numero 23 da Marco Materazzi e la fascia da Javier Zanetti. Pensi di essere un predestinato per questi colori? “Diciamo che ho inglobato il meglio. Quando Marco ha smesso mi ha chiesto se volevo prendere il suo numero e se mi faceva piacere. Gli ho risposto di sì. Non so se sono un predestinato. Io ho sempre creduto in questi colori. Voglio alzare qualche coppa visto che il mister e la società hanno deciso di puntare su di me come capitano”. Personalizzerai le fasce da capitano come faceva Zanetti? Juan Jesus potrebbe essere il tuo vice? “Sinceramente non ho pensato di personalizzarla. Vedremo. Non è tanto come è fatta la fascia, è l’atteggiamento e la responsabilità che comporta indossarla. Juan è anche lui molto attaccato a questi colori. Credo che diventerà uno dei migliori difensori al mondo. Sarà molto utile anche per la sua Nazionale”. Questo pomeriggio hai cominciato al centro poi ti sei spostato a destra. In quale posizione preferisci giocare? E riguardo i carichi di lavoro volevo sapere se è più pesante quest’anno o se era più pesante l’anno scorso? “Mi trovo bene da entrambe lo parti. L’anno scorso le ultime dieci partite le ho giocate un al centro e un po’ a destra e ho sempre fatto bene. Se sto bene fisicamente riesco a rendere da tutte e due le parti. Per quanto riguarda i carichi di lavoro, siamo partiti un po’ prima rispetto alle altre e quindi abbiamo un po’ diluito i carichi anche per cercare di arrivare alla tournée già belli rodati. Anche perché il 21 di agosto ci aspetta già un impegno importante”.     Fonte: inter.it

    continue reading »

     
     
  • Mazzarri: “Il gruppo è unito e pronto a lottare, sono contento. Su M’Vila e Ranocchia…”

    Mazzarri: “Il gruppo è unito e pronto a lottare, sono contento. Su M’Vila e Ranocchia…”

    Al termine della prima amichevole della stagione ecco i commenti rilasciati da Walter Mazzarri, prima a Inter Channel e poi a tutti gli altri giornalisti presenti qui in ritiro: “I ragazzi hanno lavorato bene, hanno fatto una buona gara, anche se ovviamente i carichi di lavoro si fanno sentire. Noto ogni giorno grande disponibilità da parte di tutti, sono contento del gruppo, unito e pronto a lottare. Jonathan mezzala? Si sta adattando e lo sta facendo anche bene. Juan Jesus? E’ tornato davvero in forma”. Agli altri cronisti presenti, il tecnico ha poi aggiunto: “Tutti hanno giocato bene palla, hanno provato a fare quello che ho proposto. Poi è ovvio che i particolari si possono migliorare: l’unica cosa, vorrei un po’ più di concretezza sotto porta”. A Mazzarri viene chiesto poi un commento su quanto accaduto in casa Juventus: “Io guardo in casa nostra”, ha risposto. Infine, eccolo parlare del nuovo arrivato Yann M’Vila e della fascia da capitano ad Andrea Ranocchia: “Yann è appena arrivato, deve ancora mettersi a posto, ma tocca la palla come si deve e sa stare in campo, deve solo allenarsi e acquisire autonomia. Andrea è nell’età giusta per reggere il peso di questa fascia importante e ha tutte le qualità per farlo”.   Fonte: inter.it

    continue reading »

     
     
  • Inter-Trentino Team 6-1, <i>top & flop</i>

    Inter-Trentino Team 6-1, top & flop

    Nella prima uscita stagionale l’Inter di Walter Mazzarri supera 6-1 il Trentino Team. Nerazzurri in campo con una squadra ricca di seconde linee, ma la prova è tornata utile per testare le condizioni di alcuni giocatori reduci da infortuni come Juan Jesus. L’allenatore toscano ha avuto anche la possibilità di vedere alla prova i nuovi acquisti come Dodò e M’Vila, mentre Vidic è rimasto precauzionalmente a riposo così come Handanovic, Botta e Khrin. A decidere il match del Pineta sono le doppiette di Icardi e Bonazzoli e i gol di Jonathan e Juan Jesus. Top Jonathan 7 – Schierato come mezzala il Divino delizia il pubblico del Pineta con giocate delizose e un gol di pregevole fattura. La condizione fisica è ancora da perfezionare, ma il brasiliano sembra in grado di poter ripetere le gesta della scorsa stagione. Bonazzoli 7 – L’attaccante classe 1997 si piazza alle spalle di Icardi aprendo spazi importanti e suggellando la sua prestazione con una pregevole doppietta. Nonostante la giovane età ha già qualità elevate. Obi 6.5 – Di rientro dopo l’opaca esperienza di Parma, il centrocampista nigeriano ha gran voglia di conquistarsi un posto nella nuova Inter. Ha la fortuna di poter essere impiegato in più ruoli, ma come interno di centrocampo pare esprimersi al meglio. In campo si distingue per corsa e inserimenti pericolosi, può tornare molto utile. Icardi 6.5 – Maurito tocca pochi palloni ma ne sbatte dentro due. In realtà uno solo ribadendo in rete un rigore neutralizzatogli da Fracalossi, ma per ora può bastare così. Secondo tempo anonimo, esce a poco dal termine. Dodò 6.5 – L’esterno classe ’92 appena arrivato dalla Roma regala buona propensione offensiva sulla sinistra dove si mette in mostra puntando continuamente l’avversario. Tecnicamente il ragazzo c’è, va forse catechizzato in fase difensiva. Flop Kuzmanovic 5 – Passo troppo compassato anche al cospetto di una squadra inferiore di diverse categorie. Probabilmente anche appesantito dalla preparazione, il centrocampista serbo fatica a dare fluidità alla manovra. Evidente il cambio di marcia con l’ingresso in campo di M’Vila al suo posto. Berni 4.5 – Non riceve nemmeno un tiro in porta ma riesce comunque a subire un gol pasticciando su un facile disimpegno con i piedi.  

    continue reading »

     
     
  • Inter-Trentino Team 6-1: buona la prima per i nerazzurri. Doppietta per Icardi e Bonazzoli

    Inter-Trentino Team 6-1: buona la prima per i nerazzurri. Doppietta per Icardi e Bonazzoli

    INTER vs TRENTINO TEAM 6-1 Marcatori: 8′ Jonathan, 23′ e 25′ Icardi, 42′ e 56′ Bonazzoli, 86′ Mariotti (T), 90′ Juan Jesus INTER (3-5-2): 30 Carrizo (60′ Berni); 6 Andreolli (45′ Silvestre); 23 Ranocchia (c) (74′ Sciacca); 5 Juan Jesus; 2 Jonathan (67′ Palazzi); 17 Kuzmanovic (60′ M’Vila); 20 Obi (60′ Steffé); 22 Dodò (45′ Schelotto); 33 D’Ambrosio (45′ Laxalt); 97 Bonazzoli; 9 Icardi (74′ Puskas) TRENTINO TEAM (primo tempo) (4-4-2): 1 Fracalossi; 3 Condini; 5 Donati; 7 Garniga (31′ Ndaw 15); 10 Maldonado; 13 Moscatelli; 14 Nardin; 16 Panizza; 19 Sega; 20 Trotter; 21 Varesco. CRONACA: FINE PARTITA 90′+2: Punizione dal limite per l’Inter: Steffé colpisce la barriera e poi la spara alta. 90′ Scaduto l’ultimo minuto, arriva il GOL DELL’INTER: Juan Jesus chiude il triangolo con Puskas e la mette alle spalle del portiere. 89′ Laxalt si libera sulla sinistra, la difesa del Trentino mette in angolo. Ci prova in tuffo Silvestre: la palla va fuori 86′ GOL DEL TRENTINO: Papera di Berni che al posto di rinviare il pallone si fa mettere la palla in porta da Mariotti 84′ Possesso palla per i nerazzurri sulla trequarti avversaria. A terra Schelotto che ha preso un colpo alla caviglia. L’argentino torna in campo 81′ Palla gol per l’Inter: il tiro di Puskas vicino alla porta è spinto in angolo dal portere del Trentino 80′ Schelotto salta due avversari con classe e si butta dentro, ma il passaggio di Laxalt è troppo lento 78′ Laxalt ben servito sull’esterno sinistro dell’area crossa ma viene intercettato 77′ Buona azione dei nerazzurri al limite dell’area ma l’ultimo passaggio è fuori misura 75′ L’Inter controlla la palla dalla difesa. Fase confusa della partita 74′ Angolo battuto dall’Inter che si conlude in un nulla di fatto. Ora i ritmi sono più bassi 72′ Ventre serve Schelotto in area con un cross: il suo colpo di testa va fuori 69′ Steffé prova l’uno-due con Ventre ma non riesce 67′ Juan Jesus prova a scartare tutta la difesa ma si ferma sull’uscita del portiere. Gioco fermo: c’è Jonathan a terra dolorante, solo un colpo per il brasiliano che fa spazio a Palazzi. 65′ Possesso palla a centrocampo per l’Inter, Jonathan perde palla 63′ Jonathan si libera bene e imbuca per Bonazzoli, ma esce bene il portiere. Entrato anche Ventre 60′ Entra M’Vila! Prima gara ufficiale per il nuovo acquisto dell’Inter. Poi Berni e il giovane Steffé 59′ Angolo per l’Inter, respinge la difesa del Trentino 57′ Schelotto si inserisce bene in area ma sbaglia lo stop finale 56′ GOL DELL’INTER: Doppietta di Bonazzoli! Recupera palla al limite dell’area e la mette sotto l’incrocio. 55′ Bell’iniziativa di Laxalt che si libera per il tiro da fuori area e trova la respinta del portiere 53′ Jonathan si inserisce in area servito bene da Schelotto, chiude la difesa 52′ Traversone pericoloso dell’Inter dalla destra: difesa del Trentino in affanno 50′ Colpo di testa pericoloso di Silvestre 47′ Inter in possesso palla con Schellotto sulla fascia destra e Obi su quella sinistra 45′ Comincia il secondo tempo: sono entrati Laxalt, Schelotto e Silvestre per Dodò, D’Ambrosio e Andreolli. Il Trentino ha cambiato tutta la formazione FINE PRIMO TEMPO 45′ Altra azione dell’Inter sul finale del primo tempo: Dodò fa un bel cross ma D’Ambrosio colpisce con la mano 42′ GOL DELL’INTER: D’Ambrosio serve Bonazzoli solo in area che la piazza con precisione 41′ Andreolli chiude su Ndaw: nessun problema per la difesa 38′ Super Jonathan da interno di centrocampo: lancia un altro triangolo con Icardi, ma l’argentino esagera e non tira in porta, perdendo palla 37′ Icardi prova di testa in area ma la mette alta sopra la traversa 35′ Bel tiro di Bonazzoli al limite dell’area: Fracalossi la mette in angolo 33′ Inter in possesso di palla e bel triangolo D’Ambrosio-Jonathan: il cross non trova Icardi, in ritardo 31′ Primo cambio per il Trentino: esce Garniga, entra Ndaw 30′ Ancora Inter in possesso palla, poi fallo di Obi a centrocampo su Panizza 28′ Contropiede orchestrato da Jonathan che serve Bonazzoli in profondità: il tiro del numero 97 va fuori 25′ Angolo guadagnato dai nerazzurri, batte Obi. GOL DELL’INTER: Icardi segna in posizione di dubbio fuorigioco 23′ Calcio di rigore assegnato ai nerazzurri: Jonathan viene atterrato in mezzo all’area dopo un bel dribbling. GOL DELL’INTER: Icardi sbaglia il rigore ma ribadisce in rete sulla respinta del portiere 22′ Palla persa da Jonathan sulla destra e pericolo in contropiede, ma il Trentino sbaglia il passaggio 19′ Dodò esagera nel dribbling e fa scattare il contropiede del Trentino che viene fermato fallosamente da Obi. Sulla punizione occasione per i trentini: Carrizo blocca 17′ Dodò arriva bene sul fondo e crossa ma trova solo Fracalossi 15′ Corner conquistato da Obi dopo un doppio dribbling: il nigeriano sembra in ottima forma 13′ Lancio preciso di Andreolli per Bonazzoli, ben chiuso dalla difesa avversaria 12′ Due erroracci consecutivi di Jonathan che regala palla agli avversari 11′ Bella trama costruita dai nerazzurri, Bonazzoli però centra il difensore del Trentino al momento del tiro 8′ GOL DELL’INTER: Jonathan colpisce dal centro dell’area dopo uno splendido uno-due con Icardi e batte Fracalossi 6′ Occasione per gli avversari: errore di Ranocchia e tiro degli ospiti, bloccato da Carrizo senza problemi 5′ Bello spunto di Dodò sulla sinistra e occasione per Icardi, anticipato da Fracalossi 3′ Colpo di testa provato da Icardi: sopra la traversa. Ma bel cross di Jonathan dalla destra 2′ Prima trama dell’Inter: bello scambio Bonazzoli-Icardi ma la difesa del Trentino respinge 1′ Inter che batte il calcio d’inizio: i nerazzurri sono schierati con il solito 3-5-2. In campo Dodò dal primo minuto      

    continue reading »