Emre: "All'Inter ero la zanzara, ora gioco più con la testa. Cuper? Un tecnico differente, sempre diretto"